sociale

Nasce a Orvieto un Comitato Genitori-Insegnanti

venerdì 14 novembre 2008
“I recenti avvenimenti riguardanti il mondo della scuola, a parte le notizie rassicuranti riportate dai media attraverso le dichiarazioni, peraltro scarne, del governo, suscitano in noi genitori ed in tutti coloro che hanno “a cuore” la qualità dell’insegnamento e il diritto costituzionale che fonda la scuola pubblica, una grave preoccupazione visti i contenuti riportati dalla legge Gelmini.” Questo è l’incipit del volantino con cui un gruppo di genitori ha promosso un incontro-dibattito che si è svolto lunedì 27 ottobre, presso i locali della Scuola Primaria di Ciconia, a cui hanno partecipato genitori, insegnanti, un rappresentante degli studenti delle scuole superiori e la Dirigente Scolastica del Circolo “Sette Martiri” per discutere e confrontarsi intorno alla riorganizzazione dell’ordinamento scolastico che il decreto 137/08 (c.d. Decreto Gelmini) dispone. L’assemblea si proponeva principalmente di svolgere una funzione di diffusione e informazione sui contenuti del decreto, che apparivano in molti aspetti ambigui e poco rassicuranti, e sui tagli alla scuola previsti in finanziaria. La discussione ha toccato diversi punti del decreto: dall’introduzione del maestro unico (contro le attuali 3 insegnanti su 2 classi al Tempo Prolungato e 2 insegnanti sulla classe di Tempo Pieno) alla riduzione del tempo-scuola a 24 ore settimanali (contro le attuali 30 del Tempo Prolungato e 40 del Tempo Pieno) e alla scomparsa, almeno nel dettato dell’art. 4, del tempo pieno, sostituito da un “vago” tempo-scuola, vincolato alle risorse economiche delle istituzioni scolastiche e degli enti locali; dall’aumento del rapporto docente-alunni alla previsione di chiusura di scuole e istituti che non raggiungono un numero adeguato di iscritti. Alcuni interventi hanno posto l’accento sulle conseguenze che tali modifiche apportano nella vita scolastica quotidiana dei bambini: impossibilità di organizzare gruppi di recupero e potenziamento, impossibilità di organizzare attività di laboratorio, impossibilità di effettuare attività esterne per l’arricchimento dell’offerta formativa (manifestazioni sportive, uscite nel territorio, gite, teatro), attività attualmente garantite dalle compresenze delle insegnanti. Per quanto la discussione sulla Scuola Primaria sia stata prevalente, non sono mancati interventi sulla riorganizzazione che toccherà sia la Scuola dell’Infanzia, per la quale si prevede la possibilità di sezioni ad orario solo antimeridiano, con aumento del numero di bambini per sezione, sia le Scuole Medie Inferiori e Superiori, che vedranno ridotto il proprio orario obbligatorio. Vari interventi di genitori ed insegnanti hanno messo in rilievo il rammarico per le modalità di un intervento di “riorganizzazione” che non ha precedenti nel mondo scolastico. Infatti la Scuola Primaria, che, pur nei suoi limiti, è riconosciuta a livello europeo e mondiale come scuola di qualità, ha già nel passato subito diversi interventi di riassetto dell’ordinamento. Tuttavia, ogni modifica è stata disposta seguendo un preciso iter parlamentare, prevedendo una fase di sperimentazione prima dell’effettiva applicazione: comunque, si è sempre trattato di una modifica supportata da un modello psico-pedagogico e testata nelle “scuole pilota”. Pertanto l’uso del decreto, che per sua natura ha carattere di necessità e urgenza, non è apparso giustificato, se effettivamente lo scopo era quello di restituire qualità educativa e didattica a questa scuola. A conclusione dell’incontro, alcuni dei partecipanti hanno espresso il desiderio di dare continuità al confronto, dimostrandosi disponibili a ritrovarsi per proporre altre iniziative. Un ulteriore incontro si è in effetti svolto venerdì 7 novembre, sempre a Ciconia, dove si è costituito un Comitato Genitori-Insegnanti che si propone di mantenere costante l’informazione sul territorio e di monitorare l’imminente emanazione di disposizioni attuative del decreto, ormai divenuto legge, che riguarderanno la nostra Scuola Pubblica. Chiunque voglia prendere contatti con questo Comitato può rivolgersi a questo indirizzo: orvietoperlascuola@email.it

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 dicembre

Anatomia di un addio

Fine settimana da incorniciare per l'Orvieto FC. Palmerini: "Stiamo crescendo"

"Tanto per dire", seconda edizione. Al Liceo Classico "Tacito" torna il corso di dizione

Jazz e strumenti antichi al Museo Archeologico Nazionale in occasione di Ujw

Celebrata la Giornata Garibaldina, in memoria della battaglia di Mentana

Inaugurata la prima area di sgambatura per cani, previste altre due

Denunciata dalla Polizia una giovane pluripregiudicata

Partita la procedura di rilascio del passaporto elettronico

Rischio ghiaccio per i contatori, i consigli per proteggerli ed evitare spese

Umbria.GO raddoppia e si presenta nella versione dedicata ai pendolari regionali

Campagna Ocm Vino 2017/2018, incrementate le risorse a sostegno delle imprese

"Intrecci", inaugurata la scuola di alta formazione della famiglia Cotarella

"Concerto di Natale" nella Sala Unità d'Italia del Palazzo Comunale

"Geotermia a bassa e media entalpia, rischi e conseguenze"

"È nato un Re povero". Rappresentazione nei Giardini di Villa Faina

Presentata l'edizione 2018 della "Guida ai sapori e ai piaceri della regione Umbria" di Repubblica

Vetrya riceve il Premio Imprese per l'Innovazione di Confindustria e il Premio dei Premi dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Eletto il nuovo Coordinamento delle Cittaslow Italiane. Barbara Paron al vertice

Il tenente Giuseppe Viviano è il nuovo comandante della Compagnia Carabinieri

"Madonna con Bambino appare a San Filippo Neri", il dipinto su tela torna a splendere

Storia e segreti di Palazzo Franciosoni nel volume "Anatomia di un palazzo"

E dico ancora di Bianca

"La Tregua di Natale. Lettere dal Fronte". Lettura ad alta voce in Biblioteca

Nuovo video di Francesco Barberini in Campania con la LIPU

Infiltrazione d'acqua a scuola, le precisazioni del Comune

La Coar torna dalla Sardegna come capolista e Pellegrini fa 100.

Libertas Orvieto: sconfitta con onore a Selci

FS - Abbonati al ritardo. Un invito a sottoscrivere la petizione online di Cittadinanzattiva

Lungo e scintillante week end per la rassegna "Sacro Sòno". Eventi a Baschi, Penna e Guardea

Concerto di Natale e premiazione del Concorso Giovani Musicisti Orvietani. Si rinnova l'appuntamento della Presidenza del Consiglio

Concerti natalizi della Banda musicale Città di Orvieto. Il 26 dicembre nella Chiesa di Sferracavallo

Presentazione a Perugia del Volume del Catalogo regionale dedicato all'Antiquarium di Baschi

Bandi della Comunità Montana per la concessione di strutture demaniali ristrutturate: un'azione mirata allo sviluppo sostenibile del territorio

Domenica 21 dicembre 7° Cross "Città di San Gemini"

Buconi: primarie vere con candidati delle sinistre che fronteggino quelli del PD

Treni e disservizi. L'assessore Mascio chiede una riunione urgente a Trenitalia

"Questione morale". La Sinistra Unitaria Orvietana ripropone l'intervista di Scalfari a Enrico Berlinguer, Repubblica luglio 1981

Volley Team Banca Euromobiliare Orvieto. Sabato al PalaCiconia le orvietane chiudono lÂ’anno contro il Marsciano

È nellÂ’interesse dellÂ’Italia marginalizzare lÂ’agricoltura? Note sul decreto-legge 171/2008 “Rilancio competitivo del settore agroalimentare”

Respinto il ricorso contro il risarcimento a Stefano Melone. Mocio: siamo stati sempre vicini alla lotta della famiglia