sociale

Va forte il Progetto cittacardioprotetta a Torre San Severo. Formati altri cinque laici rianimatori

domenica 18 novembre 2007
Dopo aver già creato un buon numero di laici rianimatori tra gli abitanti di Torre San Severo ed aver acquistato e posizionato un defibrillatore, gli istruttori di blsd hanno istruito altri cinque cittadini della frazione orvietana, che si sono così aggiunti alla compagine di laici rianimatori di primo soccorso del piccolo borgo. Gli Amici del Cuore di Orvieto ringraziano la cittadinanza di Torre San Severo per la sensibilità dimostrata nella lotta all’arresto cardiaco in quel territorio, che per il Progetto cittacardioprotetta ha come referenti Luciano Sciamannini e Carla Grassini. Un nuovo defibrillatore sarà posizionato prossimamente dagli Amici del Cuore, questa volta al Pozzo della Cava in Orvieto. La cerimonia è prevista per il 15 dicembre alle ore 17,00.

Commenta su Facebook