sociale

La campagna di prevenzione sull'uso corretto del farmaco presentata all'Unitre

mercoledì 17 maggio 2006
Presentato all’UNITRE di Orvieto, nei giorni scorsi, un progetto dei medici del Distretto 3 dell’Asl 4 di Terni relativo alla campagna sull’uso del farmaco. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con l’Ufficio della Cittadinanza dell’Ambito Territoriale n. 12, fa parte del progetto “Attivare per Prevenire” elaborato dal Coordinamento degli Interventi di Promozione della Salute del Distretto n. 3, che ha giŕ visto la realizzazione di diverse iniziative presso i centri anziani del comprensorio sulla prevenzione delle patologie cardio-cerebro-vascolari nella terza etŕ. Per quanto riguarda la campagna sull’uso del farmaco sono stati effettuati tre interventi descrittivi, rispettivamente curati dai dottori Alberto Coppotelli, Antonio Bergami e Paola Caiello, riguardanti l’uso e l’abuso dei farmaci, l’effettivo bisogno di un farmaco e le 20 semplici regole per un uso corretto dei medicinali. L’utilizzo di supporti audiovisivi chiari ha permesso di facilitare la comunicazione, per far passare la consapevolezza che un trattamento farmacologico si definisce appropriato quando č prescritto secondo le indicazioni, le raccomandazioni e i risultati provenienti dalla ricerca clinica, che ne prova i benefici e i rischi. Attraverso un excursus dall’antichitŕ ad oggi č stata inoltre illustrata la storia dei medicinali e la loro classificazione, prendendo spunto anche dalla nuova dicitura dei farmaci “generici” e dalla loro modalitŕ di commercializzazione per ricordare che “un farmaco generico č del tutto identico per funzione, principio attivo ed efficacia alla specialitŕ medicinale corrispondente, con in piů il vantaggio di costare molto meno”. La presentazione del progetto-campagna sull’uso del farmaco č stata anche l’occasione per rammentare agli ascoltatori alcune semplici regole per un uso corretto dei medicinali, ricordando in modo particolare che “i farmaci da soli non possono garantire una buona salute e non devono mai sostituirsi a corrette abitudini di vita” e che “spesso l’etŕ avanzata č considerata come una malattia e si cerca di contrastarla con l’utilizzo dei farmaci. E’ importante, invece, cercare di distinguere le conseguenze piů proprie dell’etŕ dai malanni occasionali”. Questa campagna sul corretto uso dei farmaci si inserisce in un quadro piů ampio di iniziative rivolte in modo particolare alla terza etŕ, ma che il Distretto di Orvieto sta comunque portando avanti per tutta la popolazione. Non a caso tutti i progetti si inseriscono nella piů vasta dimensione progettuale della “Cittŕ di Tutti”, con l'obiettivo del benessere psico-fisico dei cittadini attraverso semplici ma efficaci azioni di prevenzione e promozione della salute.

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 gennaio

Madame Bovary

Indagine della Procura, le puntualizzazioni di Enel

Giorno della Memoria, ricordare per prevenire. Iniziative della Cgil a Perugia e Terni

Conferenza su "Il mito di Giulia Farnese: amori, potere, storia…"

Robotica e agricoltura di precisione con il Progetto Pantheon

Orvieto FC, la prima squadre batte il GubbioBurano secondo in classifica

Per la Zambelli Orvieto è un momento magico, conquistata Montecchio Maggiore

Orvietana, sconfitta pesante contro il San Sisto

Finisce in carcere per una rapina in banca messa a segno due anni fa

Sicurezza, trecento controlli in due settimane sul territorio

Rti avanza richieste economiche al Comune, Tardani interroga il sindaco

Lia Tagliacozzo presenta il libro "La Shoah e il Giorno della Memoria"

L'Istituto per la Storia dell'Umbria Contemporanea per il Giorno della Memoria

In biblioteca lettura di "Sonderkommando Auschwitz" di Shlomo Venezia

Dal Castello Baronale alla Cappella Baglioni, fino al caffè a Villa Lais

Contro Azzurra Orvieto, Campobasso resiste ma non passa

Una brutta Vetrya Orvieto Basket lascia la vetta a Perugia

Violenza di genere, firmato il protocollo d'intesa per la realizzazione del sistema regionale di contrasto

"A spasso con ABC", giornata finale per i narratori del futuro

Sul palco del Rivellino, Anna Mazzamauro è "Nuda e Cruda"

Iniziative in tutta l'Umbria per San Francesco di Sales, patrono di giornalisti e comunicatori

"Col trattore in Complanare", in 140 a Ciconia per la benedizione dei mezzi agricoli

Il consiglio regionale FIE Umbria conferma alla presidenza Giulia Garofalo

Rumori di lavori in corso a Palazzo Monaldeschi, Olimpieri (IeT) interroga il Comune

Al Concordia, serata dedicata al teatro con "Il Canto del Gallo"

Comitato Scansano Sos Geotermia: "Il pericolo non va esportato in Maremma"