sapori

A "La Vallata d'Oro" vince l'Umbria. Proclamati i vincitori del concorso dedicato agli oli del 2018

martedì 18 giugno 2019
A "La Vallata d'Oro" vince l'Umbria. Proclamati i vincitori del concorso dedicato agli oli del 2018

A Castiglion Fosco ha vinto l’Umbria dell’olio. Al termine della quarta edizione de "La Vallata d’Oro" sono stati, infatti, proclamati i vincitori del concorso dedicato agli oli prodotti nella campagna 2018 ed i riconoscimenti hanno toccato tutta la regione. Due le categorie: i Piccoli, con produzione fino a 600 litri, con 19 oli in concorso, ed i ‘Grandi’, con 26. La valutazione organolettica degli oli è stata affidata all’analisi sensoriale del panel di assaggiatori professionisti di Flavor, guidato da Barbara Alfei, che ha operato con campioni anonimizzati.

Per i ‘Piccoli’ il primo premio è andato all’azienda di Maria Paola Gori di Panicale, il secondo all’azienda di Monzani Stella di Paciano, il terzo a IFARM sas di Tuoro; menzioni speciali sono andate a Poggio Santa Maria e Tenuta di Caiolo; tra i grandi produttori, al primo posto Noemio Bacci di Giano dell’Umbria, al secondo il Frantoio Batta Giovanni di Perugia, al terzo il Frantoio Gaudenzi di Trevi; menzioni speciali a Le Pietraie di Città di Castello, al Frantoio Ranchino di Orvieto, a Roberto Tonazzolli di Passignano sul Trasimeno ed al Frantoio Gaudenzi di Trevi.

Si è conclusa così la quarta edizione de “La Vallata d’Oro”, evento che si è svolto nel cuore del suggestivo borgo di Castiglion Fosco, che ha accolto i protagonisti del mondo dell’olio in Umbria: esperti, giornalisti, produttori e consumatori, tutti coinvolti nella manifestazione, nata quattro anni fa per valorizzare l’olio di un’intera vallata, quella solcata dal fiume Nestore e che tocca Castiglion Fosco, Piegaro, Tavernelle e Panicale, per poi aprirsi sul lago Trasimeno.

Il via alla quarta edizione della manifestazione era stato dato sabato dal vice sindaco di Piegaro Simona Meloni e dal Sindaco di Panicale Giulio Cherubini, che avevano tagliato il nastro ed aperto la tavola rotonda sul tema "Il valore dell’olio, dalla produzione all’acquisto”, incontro concreto e partecipato, con Maurizio Pescari a moderare gli interventi di Franco Garofalo dell’Assessorato regionale all’Agricoltura, Primo Proietti del dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Perugia, Lucio Tabarrini, vice presidente dell’Università dei Sapori, Diego Canali, allenatore di business ed Ilaria Marchioni, del Crea di Sanremo. Da quel momento il programma è andato incontro ad interessi diversi, con gli stand delle aziende lungo le vie di Castiglion Fosco, le taverne che hanno proposto i prodotti legati al territorio, fino alla musica che ha allietato le serate.

Commenta su Facebook