sapori

Il Fagiolo Secondo del Piano di Orvieto riconosciuto Presìdio Slow Food

giovedì 7 dicembre 2017
di Davide Pompei
Il Fagiolo Secondo del Piano di Orvieto riconosciuto Presìdio Slow Food

Sostengono le piccole produzioni tradizionali che rischiano di scomparire. Valorizzano territori. Recuperano antichi mestieri e tecniche di lavorazione. Salvano dall’estinzione razze autoctone e varietà di ortaggi e frutta. Ad oggi, sono 533 – 289, in Italia – i Presìdi Slow Food che coinvolgono più di 13.000 produttori. Dal 1999, il progetto è diventato uno dei veicoli più efficaci per mettere in pratica la politica dell'associazione sull’agricoltura e la biodiversità.

A nove anni dall'avvio, nel 2008, Slow Food Italia ha accolto una richiesta dei produttori: l’assegnazione di un marchio da apporre sulle confezioni, per identificare, tutelare e valorizzare i prodotti dei Presìdi italiani. Tra questi, ora, se ne aggiunge un altro, con tanto di firma del primo cittadino. Si tratta del Fagiolo Secondo del Piano di Orvieto, già presente nei documenti della Cattedra Ambulante di Agricoltura alla fine del 1800.

Al cosiddetto "oro bianco" – così era conosciuto nel secolo scorso, come testimonia un documento del 1917 nel quale l'allora sindaco faceva richiesta alla Commissione Provinciale di Agricoltura di trenta prigionieri di guerra per l’imminente lavoro di mietitura e semina dei Fagioli Secondi del Piano – è dedicato anche la pubblicazione realizzata dagli allievi del Centro Servizi Formativi di Orvieto, presentata lo scorso anno.

"L'avvenuto riconoscimento del presidio – commenta soddisfatta Carla Lodi, fiduciaria della Condotta Slow Food Orvieto – rappresenta un bel modo di festeggiare il 'Terra Madre Day' di domenica 10 dicembre. Ora, l’obiettivo è lavorare insieme per presentare ufficialmente il nuovo presidio al Salone del Gusto di Torino nel 2018, con la convinzione che questo fagiolo sia solo il primo tassello della ricostruzione di un paniere dei prodotti tradizionali del territorio orvietano in via di estinzione".

Il suo essere di "seconda coltura" – dal momento che veniva seminato dopo la mietitura del grano tra giugno e, al massimo, i primi di luglio per poter essere poi raccolto ad ottobre – ne ha determinato il nome. Dal Dopoguerra in poi, sia per la crisi dell’agricoltura, sia per la scarsa convenienza economica – quasi tutto il processo di semina, raccolta e pulitura veniva e viene fatto ancora a mano – la sua coltivazione è andata a scomparire.

Pochi, i semi nelle mani di premurosi agricoltori che per generazioni hanno continuato a lavorare le terre del Piano tramandando i segreti di questi preziosi fagioli bianchi di piccole dimensioni che possono essere considerati gli unici rimasti tra quelli usati dall’inizio del secolo scorso. Da alcuni anni, la Condotta Slow Food di Orvieto lavora al loro fianco di quei produttori per salvare questa co/ultura e rendere di nuovo il Piano di Orvieto un luogo di produzione. Un’area da valorizzare che altrimenti rischia di perdere progressivamente la propria identità.

Un lavoro supportato dalla Camera di Commercio di Terni e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto che, insieme, hanno sostenuto una parte considerevole dei costi necessari per il riconoscimento ufficiale del presidio. "Il supporto vero – sottolineano dalla Condotta – è venuto proprio dai produttori che, con lungimiranza, hanno creduto e credono in questo progetto. A gennaio 2016 è nata così un’associazione culturale fra produttori che con grande dedizione e vera passione hanno deciso di mettersi in gioco per riprendere la coltivazione e condividere tutte le difficoltà che essa comporta: la mancanza di macchinari adatti a facilitare il processo di coltivazione, la raccolta e la ripulitura.

Grazie a questo sforzo comune sono state già messe a punto delle attrezzature specifiche, assolutamente artigianali, che nel rispetto della fragilità del prodotto facilitano le operazioni che richiedono più manodopera. Il riconoscimento del presidio e l’opera di convincimento dei produttori aderenti all’associazione ha fatto il resto e altri piccoli agricoltori stanno aderendo al progetto. Ad oggi se ne contano dieci che hanno dato la loro adesione all’associazione e sottoscritto il disciplinare di produzione".

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 aprile

"Kaki Tree Project". Semi di pace per l'inaugurazione del Giardino delle Farfalle

"Orvieto a tutta Birra". Per tre giorni, la birra artigianale fa festa in Piazza del Popolo

Assemblea pubblica su "La chiusura dell'Ospedale e del Pronto Soccorso di Città della Pieve"

Zambelli Orvieto riapre le porte del PalaPapini per ospitare l'ostica Firenze

Olimpieri (IeT): "Un altro colpo alle attività produttive, bravo Germani"

In più di 150 per la "Festa del Ruzzolone". Il sindaco Terzino: "Orgoglioso di questo gruppo"

Laura Palmese (Orvieto Fc) verso il Torneo delle Regioni con la rappresentativa umbra femminile di Mister Pierini

Liberazione, la Consulta dei Giovani di San Venanzo incontra le scuole

L'assessore Gnagnarini replica a Olimpieri: "Le tasse e i ciarlatani"

Per "Amateatro", la Compagnia del Cantico porta al Boni "Cani e Gatti"

Approvato il calendario scolastico 2017-2018. La campanella suonerà il 13 settembre

Francesco Barberini vola a Napoli con il WWF e trova anche i dinosauri

Dal CIPE le risorse per i lavori al cimitero di Casemasce

Nell'anniversario della morte di Eleonora Duse

Si riunisce la Consulta del Lago di Bolsena. "Una risorsa da tutelare"

Al via la mostra-mercato delle eccellenze agroalimentari in centro storico

Seminario CIA sul registro telematico vitivinicolo. L'Umbria ha aumentato l'export di vino dell'11,35%

Valerio Natili eletto segretario generale regionale Fisascat Cisl e Fist Cisl Umbria

"Antitodi e tecniche contro l'antipatia digitale". Seminario al Palazzo dei Sette

"Sono i cittadini i primi a subire le conseguenze di una disorganizzazione organizzata"

Il Ministero dell'Interno conferma i presidi di Polfer e Polstrada

Al via la XXII edizione de "Il Libro Parlante". Gli appuntamenti di primavera

A maggio, Fiaccola Olimpica in Piazza Duomo. In Comune, la premiazione di "Ragazzi in gamba"

Nel 72esimo Anniversario della Liberazione, "Orvieto Cammina" per la libertà

Tre giorni di festeggiamenti a Baschi in onore di San Longino

Davide vs Golia, punto di vista sulle Primarie Pd

Accordo di collaborazione tra la Chinese Academy of Sciences e l'Università della Tuscia

Domenica su due ruote con il Vespa Club, arriva "Orvieto in sella"

Gianni Minà dialoga con Stefano Corradino: "Documento da cronista, vivo da protagonista"

Storia e cronaca della Resistenza italiana ed europea, arriva la mostra dell'Anpi

Scuola Keikenkai: sei campioni Italiani e cinque in attesa della maglia azzurra

Inaugurato il primo "Unitre Smile" realizzato dalla Bottega Michelangeli

Soddisfazioni in casa Radio Frequency Expert. Suo, il lotto Centro Nord

Ferma lo scuolabus e mette in salvo una bambina, poi muore

Sindaci protagonisti del cambiamento

Lo scandalo di potenza sui conflitti di interesse al mise si allarga alla geotermia

Gianluca Foresi modera il Meeting Nazionale delle Fondazioni a Gravina di Puglia

Test di successo il primo "Wine Show Orvieto, gemellato con il 50esimo della Castellana

Scampagnata del 1° Maggio nel Convento dei Cappuccini con Letteralbar

Senso unico alternato e chiusure sulla provinciale 46 di Tordimonte

Il Comune aprirà la sfilata in Vaticano per la 32esima edizione di "Viva la Befana"

In mostra le opere di Francesco Catteruccia. Proseguono i festeggiamenti per la S.Croce

Il Comune condannato dal giudice del lavoro. "Denaro pubblco speso male"

Superare ansia e timidezza

L'Ipsia di Orvieto in visita al Centro di Formazione Enel di Terni

Robert Glasper Experiment una Liberazione R&B al Museo del Vino

Marco Iacampo live al "Valvola". Presenta l'album "Flores"

Il Duomo non è un museo

In mostra le opere di Marco Gizzi. Al Palazzo dei Sette, cavalieri e templari

Passaggio del testimone per la Staffetta del Cuore a favore di Marco Simoncelli

Il PCdI esprime soddisfazione sull'incontro con don Maurizio Patriciello

"100 fiori contro la geotermia". Giornata di mobilitazione interregionale

Auguri a Rita Levi Montalcini. Per i suoi 101 anni diretta da Bologna a rete unificata. Dalle 21 di giovedì 22 aprile 2010 segui l'evento su Orvieto.TV

Gala Five: salvezza raggiunta!

Un aiuto per Haiti. "Hachiko" al Cinema Corso con il Volontariato di S. Vicenzo

Villalalago e Villa Paolina di Porano nella “Rete regionale di Ville, Parchi e Giardini”

Verso la quadratura del Bilancio? Sembrerebbe portare ossigeno il rinnovo della convenzione tra Comune e ATC

Dalla Provincia in arrivo 80.000 euro per la SP "del Piano" a Orvieto

Chiusa la stagione teatrale con Arnoldo Foà, al Mancinelli arriva a sorpresa Enrico Brignano

Scuola di Musica. Oltre 2000 firme a sostegno dell'Istituzione. A fianco degli insegnanti anche i Sindacati

Lettera aperta del Comitato antirumore. Improponibile la bozza di regolamento. Ecco le nostre proposte

L'Intercom dell'Orvietano conferma l'efficacia e l'efficienza della funzione associata di Protezione Civile su base comprensoriale

Eurotrafo. Preoccupazioni dell'UGL per la delocalizzazione. L'azienda: è grazie alle commesse da Cina e India che stiamo salvaguardando la produzione a Fabro

Precisazioni di Confcommercio sulla riunione per il QSV: "Non abbiamo cacciato nessuno, è la legge regionale che detta gli interlocutori della concertazione avanzata"

Commissariare il Comune? Forse prima si dovrebbe commissariare il Pd...

Si getta dalla Torre dell'Albornoz. Muore giovane uomo di Porano

Condanna mite per Oriano Ricci. Domani subentrerà in Consiglio Comunale a Maria Antonella Annulli