sapori

Degustazioni, musica e visite all'ipogeo etrusco della cantina Poggiocavallo

lunedì 23 maggio 2016
Degustazioni, musica e visite all'ipogeo etrusco della cantina Poggiocavallo

Lo scorso anno è stato un bel successo e quindi anche quest’anno si replica. I “suoni in barrique” della cantina Poggiocavallo di Canale di Orvieto (località Le Velette) raddoppiano con due giorni di eventi per celebrare Cantine Aperte 2016. In occasione dell’evento, sia la sera di sabato 28 maggio che tutta la giornata di domenica 29 maggio, da non perdere è quindi il doppio appuntamento nella splendida necropoli etrusca interna all’azienda (eventi in programma anche in caso di maltempo). La cantina, scavata nella collina di tufo, ha quindi al suo interno un ipogeo etrusco utilizzato anche dai partigiani come rifugio (visite su richiesta).

Si inizia quindi sabato 28 maggio, alla viglia di Cantine Aperte, dal tramonto (ore 18) fino a tardi nella fantastica cantina sotterranea Poggiocavallo. Terrazza panoramica per aperitivo, cena su prenotazione e visita guidata nelle gallerie etrusche. Ottimi vini e djs in barrique. Nome principale della serata è quello di dj Francesco Zappalà, da anni sulla scena e agitatore delle principali consolle europee. Accanto a lui si esibiranno a rotazione altri dj, umbri e non solo, che da anni vanno in giro nei migliori club con i loro dischi: Viceversa, Thedo, Antares, Cnk (hosting MASTER ENJOY, powered by Dream's Sound Service, Fashion partner: Maxi Giuli-Mauro Giuli Orvieto).

Poche ore per riposarsi e poi domenica 29 maggio, per celebrare Cantine Aperte, dalle 9 del mattino al via la classica degustazione enologica, cibi locali, pranzo e cena su prenotazione, oltre a musica live (i Seirockati interpreteranno i classici di Vasco Rossi), ospiti d’eccezione (alle 17 Daniele Tedeschi intervisterà Corrado Gentile, giornalista e conduttore Rds) e gran finale con djs come Thedo, Mauro Vecchi e Viceversa. Un doppio appuntamento nato con l’obiettivo di accompagnare la buona musica con del buon vino. E a conferma del legame tra la cantina e la musica (Pierfederico Tedeschini titolare della cantina oltre a produrre vino produce anche dischi) si segnala che il pregiato Cabernet Franc è stato scelto come omaggio per tutti gli artisti del recente concerto di Radio Subasio realizzato a Perugia per celebrare i 40 anni di attività della storica emittente radiofonica.

Commenta su Facebook