politica

Conferita la cittadinanza onoraria a Liliana Segre

lunedì 2 dicembre 2019
Conferita la cittadinanza onoraria a Liliana Segre

Il Comune di Canepina, in occasione della seduta del consiglio comunale svoltasi venerdì 29 novembre, ha conferito la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, sopravvissuta all'Olocausto. La proposta, promossa dal sindaco Aldo Maria Moneta, è stata votata all’unanimità da tutti i consiglieri comunali sia di maggioranza sia di opposizione.

Un'iniziativa, quella intrapresa dall'amministrazione comunale del paese cimino, finalizzata a ricordare l'immane eccidio nazista e la tragedia della guerra, a testimoniare uno dei drammi più gravi nella storia dell'umanità e a difendere il futuro di tutti tramite l'educazione e la sensibilizzazione di giovani e meno giovani al rispetto del diverso e dei diritti umani.

"Ho scritto a Liliana Segre - afferma il sindaco Moneta - raccontandole la storia di Canepina, delle vittime del bombardamento del 5 giugno 1944 e di come la nostra comunità si sentisse portatrice dei valori antifascisti su cui si fonda la Repubblica italiana, manifestandole quindi la volontà dell'amministrazione di procedere al conferimento della cittadinanza onoraria. La senatrice mi ha riposto tempestivamente, dichiarandosi onorata dell’iniziativa e scusandosi di non poter partecipare al consiglio per impegni precedentemente presi". 

"A questo punto - conclude - è mia intenzione invitare la senatrice Segre il prossimo 5 giugno affinché, nell'ambito della cerimonia commemorativa delle vittime del bombardamento, possa portare la sua preziosa testimonianza, specialmente in favore delle persone più giovani”.

Commenta su Facebook