politica

"Dal mese di ottobre, Piazza del Popolo sarà riaperta alle auto"

giovedì 5 settembre 2019
"Dal mese di ottobre, Piazza del Popolo sarà riaperta alle auto"

Era stato annunciato in campagna elettorale e, alla fine, è arrivata anche la conferma. Dal mese di ottobre, Piazza del Popolo, oggetto della contestatissima pedonalizzazione diventata definitiva a marzo 2018, sarà riaperta alle auto. L'annuncio è arrivato giovedì 5 settembre nel corso della seduta del Consiglio Comunale. In fase di question time, il capogruppo della Lega, Andrea Sacripanti, ha chiesto lumi sulla riapertura alle auto della piazza così da facilitare l'accesso al centro storico.

Dal canto suo, il sindaco, Roberta Tardani, ha ribadito la volontà di favorire la cosiddetta "sosta breve". In questi giorni, i tecnici degli uffici comunali hanno già svolto alcuni sopralluoghi per valutare le modalità del riposizionamento dei posti auto. Se ne saprà di più nei prossimi giorni, quando il centro storico vedrà cambiare nuovamente le cose per quanto riguarda la viabilità, non senza qualche perplessità da parte di chi ormai si era abituato a vedere la piazza sgombra.

 “Abbiamo dibattuto a lungo sulla questione della destinazione di Piazza del Popolo - ha spiegato il primo cittadino - e posso confermare che molto presto la piazza sarà riaperta al transito e al parcheggio. Abbiamo già effettuato i sopralluoghi tecnici, con gli uffici preposti, al fine di prevedere dove collocare i posti auto e modificare la viabilità  invertendo il senso di marcia e togliendo il doppio senso di circolazione sul vicolo tra Piazza Vivaria e Piazza Corsica, sede dell’ex tribunale. Contiamo di riaprire agli inizi di ottobre.

L’intenzione è di prevedere, a breve,  posti auto anche su Piazza Mazzini. Lo faremo non appena saremo nelle condizioni di sistemare il fondo stradale. Piazza Vivaria sarà riportata a parcometro. Considerato che tutto ciò è finalizzato a favorire la sosta breve ed ad agevolare laccesso ai cittadini al centro storico predisporremo controlli costanti per dare la possibilità del ricambio delle auto in sosta ed evitare le lunghe soste”.

 

Commenta su Facebook