politica

Pista ciclabile, un sogno che diventa sempre più una realtà

mercoledì 12 giugno 2019
Pista ciclabile, un sogno che diventa sempre più una realtà

"Il lago di Vico rappresenta per il nostro paese una risorsa dall'inestimabile valore – ha dichiarato il sindaco, Mario Mengoni - ma è necessario valorizzarla e renderla a misura di turista e di cittadino. Realizzare una pista ciclabile con aree attrezzate e di sosta significa dare nuova vita al lago, renderlo accogliente per il turista e vivibile nel quotidiano dai cittadini, che possono così godersi a pieno questa splendida cornice naturalistica. Le piste ciclabili sono oggi una preziosa possibilità di mobilità sostenibile e sono sempre più i paesi e le città italiane a puntare sull'utilizzo di mezzi ecologici per combattere l'inquinamento. Ronciglione ha già adottato diverse misure ecosostenibili, soprattutto in materia di smaltimento dei rifiuti e abbattimento della plastica. Ora abbiamo la possibilità di fare un grande passo avanti anche in materia di mobilità".

La realizzazione di una pista ciclabile al lago di Vico è un sogno divenuto quasi realtà.  Un progetto di cui si è sentito tanto parlare negli anni dalle amministrazioni che si sono succedute al governo della città di Ronciglione, oggi finalmente possibile. L’amministrazione Mengoni tiene infatti fede a quanto previsto nel programma elettorale e si avvicina sempre di più alla realizzazione di una pista ciclabile in un'ampia area del lago di Vico (dal Parco Airone all’ultima spiaggia), con annesso percorso a piedi e aree di sosta attrezzate .

Il Comune di Ronciglione si è infatti aggiudicato un contributo di 64.173 euro con il bando "Comuni in Pista" #sullabuonastrada, promosso da Credito Sportivo in collaborazione con Anci e Federciclismo. In totale il bando mette a disposizione 50 milioni di euro, dedicati ai progetti per la costruzione o per la ristrutturazione delle piste ciclabili. Si tratta di mutui a tasso zero, che durano al massimo 15 anni e che mettono a disposizione di ogni Comune un massimo di 3 milioni di euro. Il progetto è in fase autorizzativa e la realizzazione dei lavori è prevista nel corso del 2020.

Commenta su Facebook