politica

Orvieto è della Lega, alle Europee primo partito con il 34,34%

lunedì 27 maggio 2019
Orvieto è della Lega, alle Europee primo partito con il 34,34%

Sfonda la soglia dei 4mila voti e si attesta sul podio elettorale delle Europee. La Lega di Salvini fa il pieno anche ad Orvieto e diventa il primo partito della città con la percentuale del 34,34% che corrisponde a 4006 voti. Per comprendere l’entità del risultato basta confrontare il dato attuale con quello del 2014 quando lo stesso partito ottenne appena 295 voti.

Staccato a 3146 voti con un a percentuale del 26,97% c’è il Partito Democratico che in cinque anni ha lasciato agli avversari 2500 voti. Rispettando il dato nazionale terzo partito è il Movimento Cinque Stelle con 1698 voti (14,56%) che deve fare a meno di circa 650 voti rispetto al 2014.

Quasi pareggio tra Forza Italia (758 - 6,50) e Fratelli d’Italia (723 - 6,20%). In questo caso è Forza Italia a diminuire di quasi mille voti rispetto alle Europee del 2014 con Fratelli d’Italia che si ridimensiona di circa 130 voti.

Suddivisi in tra più partiti i voti della Sinistra extra Pd, mentre per Casa Pound il conteggio dei voti si interrompe a 104.

Dati che fotografano una città ormai completamente diversa non solo rispetto a quella che cinque anni fa aveva eletto il sindaco, Giuseppe Germani, ma rispetto anche ad una fisionomia storico-politica che la rappresentava come uno degli ultimi baluardi del centro sinistra.

L’esame passa ora per il secondo blocco di scrutini, quello estremamente delicato e importante delle Comunali. Le urne riapriranno alle 14, e si comprenderà se l’esito delle Europee avrà inciso sulla scelta del primo cittadino.

Di seguito il dettaglio dei voti di lista del Comune di Orvieto


Questa notizia è correlata a:

Orvieto, è ballottaggio tra Roberta Tardani e Giuseppe Germani

Commenta su Facebook