politica

Cinque liste per la coalizione "Burico Sindaco"

giovedì 2 maggio 2019
Cinque liste per la coalizione "Burico Sindaco"

La grande coalizione di centrosinistra che sostiene Matteo Burico nella corsa alla poltrona di sindaco di Castiglione del Lago si è presentata giovedì 2 maggio nella Sala del Teatro di Palazzo della Corgna. Erano presenti tantissimi dei 75 candidati che appoggiano Burico e i rappresentanti delle 5 liste che compongono la coalizione che unisce il centrosinistra per la prima volta dopo 10 anni: Romeo Pippi, attuale vicesindaco per la civica “Alleanza Popolare per Castiglione del Lago”, Oscar Monaco per “Bene Comune”, Fabio Nicchiarelli per “Burico 2019”, Maria Laura Sebastianelli segretario comunale del Partito Democratico e Fabio Duca per “Progetto Democratico”.

«Abbiamo scelto la Sala del Teatro di Palazzo della Corgna - ha spiegato Matteo Burico - perché se vi affacciate da queste finestre vedete la perfetta sintesi del nostro programma: il nostro ambiente, il nostro Trasimeno, che sono i cardini del nostro sviluppo e la nostra prima industria. Abbiamo fatto le primarie ma siamo in azione da un anno proprio per spiegare bene le nostre idee: noi vogliamo convincere prima di vincere. A Castiglione veniamo da 10 anni di buona amministrazione che ha fatto cose importanti e che porteremo a compimento: noi siamo qui per prendere il meglio ma oggi abbiamo bisogno di un cambio di passo per essere più contemporanei, perché Castiglione del Lago ha bisogno di guardare al futuro.

Siamo in un luogo straordinario, unico, ce lo dicono tutti, ma siamo un territorio di confine che ha tutte le caratteristiche per diventare centrale, baricentrico tra Umbria e Toscana. Per questo ho iniziato già da tempo un rapporto vero, che voglio fortemente proseguire da sindaco, con le città di confine come Chiusi, Montepulciano e Cortona: abbiamo bisogno di abbattere questo muro che per troppo tempo ci ha isolato, pur rimanendo in Umbria e spingendo la massimo per far diventare l’Unione dei Comuni del Trasimeno un’unione vera, dove i servizi siano comuni, la promozione sia integrata del territorio. Finalmente abbiamo scritto un programma tutti insieme e siamo riusciti a sanare la frattura del 2009, uno strappo ricucito nella forma e nella sostanza con un vero e proprio “contratto di governo”.

La politica è fatica e confronto continuo: noi proponiamo con le nostre 5 liste il meglio del territorio, il meglio della società civile. La nostra campagna elettorale parte da lontano e viene dalla nostra tradizione ed esperienza ma con un cambio di passo. Lotteremo contro la burocrazia e gli assurdi vincoli che ingessano i bilanci dei comuni: dobbiamo lavorare molto per ottenere il massimo dai fondi europei e farci sentire in Regione, per ottenere l’attenzione che meritiamo: noi non ci accontenteremo più delle briciole, esigiamo più soldi per le la nostra viabilità per assecondare lo sviluppo dell’industria del turismo e l’economia in generale. Abbiamo fatto tutti un passo indietro per far partire questa coalizione: un passo indietro per fare un balzo in avanti».

Importante la riunificazione del centrosinistra per Romeo Pippi coordinatore di “Alleanza Popolare per Castiglione del Lago”: «Vogliamo dare un segnale chiaro, per risolvere le problematiche che ha il nostro territorio. Sottolineo con uno slogan tre aspetti, tre “S”, per noi essenziali: sanità, sociale e sviluppo. Sono elementi essenziali per andare verso un miglioramento delle condizioni di vita dei cittadini. La Regione deve aumentare l’attenzione per la sanità territoriale. Sociale significa risolvere i problemi delle nostre famiglie, la questione dell’integrazione di persone che vengono da altre regioni, da altre nazioni spesso con culture diverse. Per lo sviluppo grande attenzione alle nostre aziende e ai possibili investitori che vengono da fuori: se attraverso la crescita si costruiranno possibilità di lavoro per i nostri giovani il territorio ne avrà un grande beneficio, contrastando la migrazione intellettuale».

«Bene Comune - ha detto Oscar Monaco - è una lista di sinistra aperta, composta da Rifondazione, Sinistra Italiana e Articolo Uno ma con tante ragazze e tanti ragazzi non iscritti che condividono certi ideali. Siamo una lista “ecosocialista” nel senso che mette insieme le questioni della giustizia sociale e dell’ambiente, poiché riteniamo importanti allo stesso modo sia la tutela delle fasce più deboli della popolazione, giovani, lavoratori, disoccupati e pensionati che pagano gli effetti della crisi, che l’attenzione all’ambiente. Un ambiente che da noi, come detto giustamente da Matteo Burico, rappresenta uno dei principali vettori di sviluppo anche economico ma, ovviamente, ha un valore più ampio, che parla del nostro futuro. Siamo in una fase che vede un ritorno della coscienza ecologista con tanti giovani e giovanissimi che riempiono le piazze italiane per parlare del futuro e della nostra sopravvivenza. Un tema condiviso anche da papa Francesco che nella sua enciclica “Laudato si’” analizza il problema in maniera perfetta. La nostra è una lista che guarda e punta ai giovani e al risveglio della coscienza politica delle nuove generazioni».

«Sono onorato di rappresentare la lista “Burico 2019” - ha dichiarato il coordinatore Fabio Nicchiarelli - una lista nata spontaneamente con l’obiettivo di catalizzare sul programma di Matteo Burico una serie di questioni centrali per lo sviluppo di Castiglione del Lago. Viviamo sulle sponde del Trasimeno e noi vogliamo avere una voce forte sui tavoli regionali: sono una persona come Matteo Burico può discutere con Regione e Stato. Il lago è una risorsa fantastica, spettacolare, una miniera d’oro: servono ora i minatori per portare alla luce in pieno queste ricchezze. Crediamo nell’impulso all’innovazione che la nostra lista saprà dare. Apprezzo la grande maturità politica di Matteo Burico che ha saputo mettere insieme un’alleanza vasta e convergente».

«Noi non siamo una lista civica e ci presentiamo in questo difficile momento non facile con il simbolo del Partito Democratico - ha detto la segretaria comunale Maria Laura Sebastianelli - perché rivendichiamo il fatto che il PD è composto da tantissime persone serie e oneste che si mettono al servizio dei cittadini e della politica: il resto non ci interessa. Abbiamo una lista che rappresenta tutte le fasce d’età e una continuità con quello che di positivo, molto ad essere onesti, ha fatto la vecchia amministrazione, con una nuova spinta innovativa. In bocca al lupo a tutta la coalizione per il 26 maggio».

«Siamo convinti - ha concluso Fabio Duca di Progetto Democratico - che a fine mese Matteo Burico prenderà la guida di questo Comune. La nostra storia parla per noi, in questi anni di militanza e d’impegno per il progresso di Castiglione. Abbiamo rinunciato a qualcosa per costruire un grande programma condiviso, nella consapevolezza che in Umbria siamo ad un punto di non ritorno. La nostra storia, la storia del centrosinistra è diversa, è fatta di grandi persone e di simboli. Nei dettagli vi invito a partecipare alla presentazione della lista di Progetto Democratico il prossimo martedì, una lista veramente civica da 10 anni, mettendoci a disposizione per risolvere i problemi dei cittadini come abbiamo sempre fatto».

Ecco l’elenco completo dei 75 candidati per il centrosinistra di Castiglione del Lago.

Alleanza Popolare per Castiglione del Lago: Pippi Romeo, Alaoui Ismaili Lalla Amina, Bacci Alessio, Bezna Viorica, Botticelli Marco, Brancaleoni Paolo, Bruni Alessia, Cagnoni Alvaro, Cianella Livia, Ciarini Eraldo, Giambini Marisa, Rossi Paolo, Rossi Silvia, Rossi Veruska Concetta, Sano Andrea, Schiavone Serena.

Bene Comune: Batino Stefania, Castellani Emma, Coni Walter, Ferrari Erika, Fortino Maria Rita, Frullano Jessica, Gostinicchi Sauro, Juhasz Tommaso, Maffetti Marco, Parrini Yuri, Santoro Denisia, Taccini Fosco, Torrini Nicola.

Burico 2019: Caramello Franca, Carloncelli Luca, Chionne Monia, Fantucci Alessio, Giua Jenny, Marcelli Pasquale, Moretti Alessandro, Nardelli Andrea, Nicchiarelli Fabio, Pazzaglia Gianna, Persici Gloria, Polesi Lucia, Russo Antonio, Sacco Andrea, Santiccioli Filippo, Spada Monia.

Partito Democratico: Meloni Alessio, Bizzarri Caterina, Boscherini Beatrice, Brugi Nello, Crocilli o Erocilli Cinzia, Della Ciana Virginia, Felicioni Mario, Mencarelli Marino, Menchicchi Enrico, Migliorini Luigina, Pagnotta Nazzareno detto Reno, Paolini Mark Anthony Simon, Pasqui Rita, Petruzzi Sara, Puggioni Fabrizio, Rocchini Marco .

Progetto Democratico per Castiglione del Lago: Bistacchi Pino, Casolini Franco, Cherubini Claudio, Cianella Eugenio, Crezini Angiolo, Duca Fabio, Lucarelli Luciano, Mazzeschi Maddalena, Nuccioni Sara, Paradisi Rosella, Orientale Caputo Giustina, Scacciatella Sara, Scatragli Annamaria, Vaccaro Simone.

Commenta su Facebook