politica

De Sio: "Il processo di fusione dei Comuni non venga piegato a logiche politiche ed estranee"

sabato 22 febbraio 2014
De Sio: "Il processo di fusione dei Comuni non venga piegato a logiche politiche ed estranee"

"Il processo di fusione dei Comuni non venga piegato a logiche politiche ed estranee allo spirito della massima partecipazione, trasparenza e democrazia". Così il consigliere regionale di Fratelli d'Italia Alfredo De Sio (nella foto) in merito all'attivazione del processo referendario che dovrebbe accompagnare i Comuni di Fabro, Ficulle, Parrano, Montegabbione e Monteleone verso un'unica municipalità, secondo i principi regolati dalle disposizioni nazionali e dalla legge regionale.

"La necessità di semplificare anche dal punto di vista delle istituzioni locali l'organizzazione dei servizi e delle rappresentanze superando la frammentazione e la dispersione di risorse e mantenendo alto quel principio di prossimità tra cittadino e municipalità, che è una delle radici dell'identità della nostra regione - specifica il consigliere regionale - è un'esigenza che condividiamo e che intendiamo favorire anche nell'ottica più vasta della riforma dell'architettura istituzionale nazionale. Tuttavia non può non apparire anomala l'accelerazione che si tenta di imporre, nei modi e nella sostanza, ad un processo che, per essere coronato da successo, ha bisogno di almeno tre requisiti essenziali e precisamente: la massima partecipazione, uno studio preciso dell'articolazione dei servizi sul territorio e soprattutto un pieno e completo rispetto della volontà popolare".

"Appare evidente invece - prosegue - che il procedimento in corso non sia stato accompagnato, se non in modo superficiale, da una completa informazione dei cittadini e che anche sotto il profilo dei servizi la situazione attuale non possa giovarsi di esperienze maturate sul campo ma solo di alcune forme di gestione in associazione dei servizi esistenti".

"Problemi superabili? - si chiede l'esponente di Fratelli d'Italia - Certamente si se c'è la volontà di raggiungere l'obiettivo per nobili ragioni; molto meno se si tenta di forzare tempi e modi per inseguire non meglio precisati interessi egemonici e soprattutto politici.
Se da un lato infatti è giusto sganciare la celebrazione del referendum sulla fusione dei comuni dai vincoli temporali previsti per altri referendum consultivi, rimane in piedi la ratio per cui un referendum di questa portata non possa inserirsi nel clima che precede e accompagna una consultazione per il rinnovo di quattro delle cinque municipalità".

"In ultimo, ma non per importanza, la stranezza del quesito che dovrebbe essere sottoposto ai cittadini e che è così formulato"...siete favorevoli alla fusione dei comuni anche nel caso che la maggioranza degli elettori di uno di questi si dichiari contraria ? " Un'ambiguità incomprensibile - conclude De Sio - e che proprio nell'interesse del raggiungimento dell'obiettivo, è bene modificare e riformulare sulla base di un principio di sovranità popolare più adeguato al rispetto della volontà dei cittadini".

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 dicembre

Auguri in versi di Buone Feste dall'Unitre Orvieto

La sabbia, amore mio

I cigni

Noi ci svegliammo piangendo

Tra democrazia e demagogia

Zambelli Orvieto sensazionale, batte Ravenna ed è prima

L'Orvietana vince col Clitunno e mantiene il passo

Lucio Dragoni è il nuovo allenatore giallorosso. "Uomo di calcio e Maestro di calcio"

Con le corde, dentro il Pozzo della Cava, per il nuovo presepe-evento: "I Quaranta Giorni"

Sisma, firmata la convenzione Regione-Comuni. Si avvia l'Ufficio speciale per la ricostruzione

Ammissione ai collegi del mondo unito, riaperto il bando selezioneper gli studenti dei Comuni colpiti dal sisma

Castello di Alviano aperto per le feste. Visite al maniero e ai musei che ospita

Uisp Orvieto Medio Tevere, elogio ai giovani ambasciatori dello sport orvietano

L'Avis dona fondi per acquistare uno scuolabus per i bambini di Preci

A Perugia incontro pubblico su fare libri e lettori

Cespuglio di more

Verso le elezioni, due candidati per la presidenza. Tre liste per il consiglio provinciale

Ascensori di Via Ripa Medici in manutenzione, navetta sostitutiva fino a venerdì

I Borghi più belli dell'Umbria discutono di temi e progetti di sviluppo turistico

Lo Sportello del Consumatore, riflessioni su presente e futuro del servizio

La TeMa si aggiudica il bando Psr per sviluppo e commercializzazione del turismo

"Capodanno in Famiglia" al Santuario dell'Amore Misericordioso

L'Università della Tuscia è il primo Ateneo statale del Lazio e il settimo del Centro Italia per la qualità della ricerca