politica

Al via gli Stati generali della Cultura. A Orvieto iniziativa del PD venerdì 18 novembre

giovedì 17 novembre 2011
Al via gli Stati generali della Cultura. A Orvieto iniziativa del PD venerdì 18 novembre

"Al via gli Stati generali della Cultura. L'Italia torni ad essere fabbrica di cultura." E' questa l'iniziativa lanciata dal Partito Democratico a livello nazionale, con la conclusione dei lavori a Roma il 3 e 4 di dicembre. A livello regionale, la conclusione avverrà a Perugia il 23 novembre.

Ad Orvieto la "fabbrica di cultura" sarà oggetto di un incontro non solo di livello locale, ma provinciale e nazionale che si terrà al Palazzo del Gusto, venerdì 18 novembre alle ore 18.00.

"A che serve la cultura? A niente se non sollecita partecipazione e interesse in tutti. Se non concorre ad alzare il livello di conoscenza di tutti. La cultura vuol dire imparare a "saper fare". Non è dunque soltanto un ascolto passivo oppure assistere ad uno spettacolo al teatro né una mera visita al museo. E' crescere insieme. Solo così si creano le basi per uno sviluppo duraturo di un territorio. Un'economia davvero sostenibile si basa sul livello complessivo delle conoscenze di una comunità."

Nell'incontro di Orvieto prenderanno la parola i vari attori della "fabbrica di cultura", di quella vocazione che l'Italia dovrà riscoprire. Si sentiranno le voci delle associazioni culturali - di quelle piccole "fabbriche di cultura" di cui il nostro territorio è ricco - e degli esperti invitati.

Questi i temi su cui verterà l'incontro di Orvieto:

Quale è la situazione, oggi, del patrimonio dei beni culturali? (Giuseppe Della Fina, archeologo);
Come si "organizza" la cultura? (Francesco Siciliano, vice-responsabile nazionale Cultura e Informazione PD, attore, assessore alla cultura della provincia di Cagliari);
Quale è il ruolo della politica nella "fabbrica di cultura"? (Alessandra Untolini, coordinatrice nazionale dipartimento Cultura e Informazione PD);
Quale è il campo d'azione delle amministrazioni locali? (Stefania Cherubini, assessore alla cultura della provincia di Terni).

Partecipano Carlo Emanuele Trappolino, deputato PD e Fabio Narciso, coordinatore della segreteria provinciale PD Terni. L'incontro di Orvieto è aperto a tutti. Le idee e le sollecitazioni delle associazioni e dei singoli saranno portate a conoscenza della assise di Roma dai 20 delegati umbri che ne prenderanno parte.

Commenta su Facebook