politica

I consiglieri regionali di AN a Praga per commemorare Jan Palach

lunedì 12 gennaio 2009
I consiglieri regionali umbri Alfredo De Sio, Andrea Lignani e Franco Zaffini guideranno una delegazione di Alleanza Nazionale che si recherŕ nella Repubblica Ceca per rendere omaggio alla memoria di Jan Palach, martire per la libertŕ dell'Europa, e in occasione delle cerimonie commemorative, previste per venerdě 16 gennaio, incontreranno le autoritŕ politiche ed istituzionali del Paese ceco. "Saremo lě - spiegano gli esponenti di An - per ricordare una storia che sentiamo intimamente legata alla nascita di quel sogno di un'Europa unita e libera che solo pochi anni fa sembrava un'utopia e per la quale, anche personalmente, abbiamo dedicato gli anni del nostro impegno politico giovanile. Quarant'anni fa, il 16 gennaio 1969 - ricordano ancora De Sio, Lignani Marchesani e Zaffini - in una Praga occupata dalle truppe sovietiche, lo studente Jan Palach si recň in piazza San Venceslao e, ai piedi della scalinata del Museo nazionale, si cosparse il corpo di benzina e si diede fuoco. Il suo gesto fu seguito nei giorni successivi anche da altri giovani che ricorsero a questo atto estremo per denunciare la barbarie del comunismo, svegliare le coscienze dell'occidente assuefatto ai principi della guerra fredda e per chiedere libertŕ. Per le generazioni che vissero quegli anni tragici e per quelle che sono succedute, Jan Palach ha continuato a vivere come simbolo di libertŕ e come monito nei confronti di un occidente che era spettatore silente davanti alla barbarie comunista che opprimeva gran parte dell'Europa. Con il suo esempio - concludono i tre esponenti di AN - Jan riuscě a scuotere le coscienze anche di parte di quella sinistra comunista che, in Italia ed in occidente, mostrň i primi timidi segnali di distacco dalle responsabilitŕ sovietiche dopo aver condiviso, tredici anni prima, la repressione in Ungheria."

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 gennaio