politica

Puntando sull’occupazione Ficulle ribatte: 570 ficullesi vogliono la cava

domenica 24 aprile 2005
di Laura Ricci

A poche ore dalla conferenza stampa del comitato “in lotta” per scongiurare l’apertura della nuova cava tra Ficulle e Parrano nella Valle del Chiani, il Comune di Ficulle, sul cui territorio la cava progettata insiste, rende note con un comunicato le sue ragioni, lamentando tra l’altro di non essere stato invitato alla conferenza stampa.
L’obiezione sollevata riguarda soprattutto il problema occupazione, così che si contrappongono le 70 firme del comitato contro il progetto di cava alle 570 di cittadini residenti che, per sostegno dell’occupazione dei lavoratori della ditta interessata, la cava invece la vogliono. E le dimensioni di estrazione esigue – 117.000 metri cubi contro i 500.000 di standard – spingono a ritenerla un problema ambientale di scarsa rilevanza. In attesa della decisione regionale sull’effettivo impatto ambientale, il Comune di Ficulle non ha ovviamente ancora dato nessuna autorizzazione. La posizione è quella di ritenere “legittimo che altri cittadini, in questo caso quasi un paese intero, si preoccupino dell’occupazione di decine di lavoratori e delle loro famiglie, oltre che di conservare l’ambiente in cui vivono così come hanno fatto fino ad oggi, nel rispetto delle leggi vigenti”.

Il nostro giornale aspira a fare – se ci riesce e riuscirà nella nuova impostazione che si è data – informazione il più possibile corretta, documentata, non demagogica: per questo nel suo ambito, un po’ come la piccola grande cronaca degli annales, sfruttando le potenzialità del mondo internet pubblica molti, diretti “documenti”. Senza tuttavia esimersi, quando è il caso, dall’esprimere opinioni: spero non affrettate, sempre col beneficio del dubbio, nel rispetto dell’altro. E, in questo “caso”, forse è il caso.
Molti sanno che, nel mio passato, proprio nella difficile dimensione di un piccolo centro - sì, difficile, la dimensione politica in un piccolo centro è molto, molto difficile - c’è stata la politica attiva: una minoranza costruttiva prima, che forse è raro, e poi, proprio per quello spirito costruttivo, l’esperienza amministrativa. So dunque sulla mia pelle quanto amministrare non sia facile, quanto – come affermano gli amministratori di Ficulle – non ci si possa e non ci si debba far influenzare da chi urla più forte, ma si debba, talvolta anche in dissidio con le proprie convinzioni, seguire la cosiddetta “normativa”. Non me ne vogliano tuttavia gli amministratori di Ficulle se affermo che il problema non si può – credo – risolvere con un computo di numeri e di grida più o meno forti, ma che è più vasto e generale e non si risolverà neanche con il risolversi, in un modo o nell’altro, di questa specifica questione. E’ un problema di qualità, non di quantità, nel quale a mio avviso non contano 100.000 o 500.000 metri cubi, 70 o 570 firme
E’ vero, la valutazione dell’impatto ambientale spetta alla Regione. Ma quando la Regione avrà deciso, se la cava si farà l’impatto ambientale, più o meno piccolo, per un territorio che punta sull’incontaminato ci sarà; e viceversa, se non si farà, per molti ficullesi resterà e si aggraverà il problema dell’occupazione, quello che talvolta spopola i nostri luoghi proprio dei “locali”, come a Ficulle è già avvenuto e avviene in modo non indifferente.
E allora – senza che adesso nessuno mi metta l’etichetta di “verde” (non amo le etichette) – forse ha ragione Franco Parlavecchio, speriamo che questo e altri fatti inducano la Regione a capire più decisamente, magari anche con una rivisitazione delle normative e dei conseguenti atti di appoggio a determinati settori di sviluppo – da quale parte vuole andare. E i sindaci e le giunte del nostro territorio, intanto, a fare sempre più quella programmazione concertata tra piccoli comuni, sia nelle scelte politiche che nei servizi – come di fatto, saggiamente, per molti settori già avviene – che sempre più è imposta sia dalla programmazione di un futuro armonico e conveniente per tutti, sia dalla difficile gestione dell’esistente, sia dalla gestione ancora più ardua dell’emergenza. Parlante, a quest’ultimo proposito, l’esempio davvero emblematico della seria vicenda dei Fori di Baschi.

Il comunicato stampa del Comune di Ficulle

Questa mattina per l’ennesima volta ritroviamo sulla stampa notizie che riguardano una cava nel Comune di Ficulle, con citati personaggi “illustri” che hanno sollevato scudi.
Riteniamo sia giunto il momento di introdurre elementi di chiarezza e di porre in essere tutto quello che è necessario per tutelare l’immagine del nostro paese.
Intanto, affinchè si sappia, al Comune di Ficulle sono arrivate due raccolte di firme una contraria alla cava in questione con 70 firme per la maggior parte di persone non residenti, una a sostegno dell’occupazione dei lavoratori della ditta interessata, questa con 570 firme quasi tutte di cittadini residenti.
Per quello che ci riguarda tutti i cittadini sono illustrissimi e tutti meritano di essere tenuti nella giusta considerazione, a partire dal Monaco Graziano per arrivare a “Mario Rossi”, pertanto lungi da noi l’essere condizionati o intimoriti.
Un altro aspetto che ci interessa sottolineare è che la difesa della Valle del Chiani, come del Paglia o del Tevere non può passare dalla contestazione di una cava di mc.117.000. Bisogna considerare che una cava media può avere circa mc.500.000 di materiale estraibili, e che probabilmente nel nostro comprensorio ci saranno realtà con volumi che sono 10, 20 volte quelle dell’area in questione.
Probabilmente questo non costituisce un problema ambientale rilevante.
Siamo convinti che sia diritto di tutti i cittadini difendere i propri interessi e quindi anche il diritto a non volere che un’attività di escavazione si svolga proprio vicino alla propria abitazione, ma riteniamo anche legittimo che altri cittadini, in questo caso quasi un paese intero, si preoccupino dell’occupazione di decine di lavoratori e delle loro famiglie, oltre che di conservare l’ambiente in cui vivono così come hanno fatto fino ad oggi, nel rispetto delle leggi vigenti.
Ci stupirebbe il fatto che partiti, associazioni o amministratori si potessero far carico non di un interesse generale, ma di interessi particolari che seppur legittimi non coinvolgono l’intera Comunità.
La posizione del Comune di Ficulle sulla vicenda è chiara ed abbiamo avuto modo di comunicarla personalmente ai diretti interessati in un incontro che abbiamo avuto qualche tempo fa.
Intanto il Comune non ha rilasciato, al momento alcuna autorizzazione.
Noi faremo tutto quello che è previsto dalla normativa che riguarda questo tipo di attività, a prescindere dalle nostre valutazioni personali, perché questo è quello che ci compete. La valutazione dell’impatto ambientale è affidata alla Regione e siamo convinti che il livello delle professionalità esistenti all’interno dell’Ente saranno in grado di valutare in modo oggettivo il rischio ambientale effettivamente contenuto in quest’attività specifica.
Certamente non ci faremo influenzare da chi urla più forte, saremo rispettosi della legge, ma se ci fosse consentito fare valutazioni soggettive crediamo che sarebbe più giusto e corretto tenere conto di chi è portatore di interessi diffusi e non particolari, perché riteniamo che questo è quello che devono fare degli amministratori pubblici.
In particolare i problemi occupazionali in un momento di forte difficoltà complessiva nel nostro Paese e in particolare nella nostra realtà locale, dove la perdita di 10 posti di lavoro potrebbe rappresentare un problema serio, ci rendono particolarmente sensibili ed attenti.
Quello che ci sorprende è che abbiamo saputo di questa conferenza stampa di oggi soltanto dai giornali, forse se invitati avremmo potuto decidere anche di partecipare ed eventualmente di portare in quell’occasione qualche elemento di chiarezza.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 maggio

La scultura "50 sfumature di me. Donna" si aggiudica il concorso "D.O.N.N.A."

Orvieto, Montefiascone e Pitigliano ancora uniti sotto il segno di "Volcanic Wines"

Calato il sipario sui festeggiamenti di San Venanzio Martire

Azzurra Ceprini Orvieto. Francesco Tringali, assistente allenatore della A1 e della U18 e coordinatore del settore giovanile

In tanti per ammirare l'infiorata artistica in onore della Madonna Ss. del Poggio

Ceramiche e fiori al Pozzo della Cava, arriva "Oltre la finestra"

L'Unione Orvietana Rugby alla Cittadella del Rubgy di Parma

"Un fiore per la città" mette radici nella Chiesa di San Giuseppe Patrono

Fiamme in via Garibaldi, fatti evacuare gli ospiti di un B&B

Orvieto Basket vs Foligno, tutto pronto per la finalissima

Susanna Tamaro incontra e incanta la scuola primaria di Sferracavallo

Nicoletta Campanella presenta "Le più belle del reame" dedicato alle Rose Banksiae

La disciplina delle circolazione stradale. Ecco cosa cambia

Polizia in campo per il contrasto all'immigrazione clandestina

L'Oasi WWF Lago di Alviano partecipa alla 25esima edizione di "Giornata delle Oasi"

Festival al Museo delle Terrecotte, un successo di "Parole & Note"

Caccia. La giunta regionale approva il calendario venatorio 2015-2016

Pd: "Sì al campo polivalente, no alla devastazione dei giardini pubblici"

Versamento acconto Imu e Tasi 2015. Va effettuato entro il 16 giugno

Casaperazza in festa per Santa Rita da Cascia

Gli studenti dell'Università della Tuscia restaurano il busto di Innocenzo X e lo Stemma in Travertino di Gregorio XIII

"Ri-governare Orvieto" con Laura Ricci Sindaca: Politiche giovanili, Scuola, Formazione, Sport

"Ri-governare Orvieto" con Laura Ricci Sindaca: Sociale, Sanità, Diritto alla Salute

Ad Allerona: "I fiori nel piatto - Le erbe spontanee mangerecce, come riconoscerle, apprezzarle .. e mangiarli"

Verso la gestione integrata dei rifiuti nel comprensorio orvietano

A Orvieto l'open day dei servizi educativi per la prima infanzia

In manette gli "amanti della truffa", rubavano soldi agli anziani con travestimenti e storie strappalacrime

"Ri-governare Orvieto" incontra i commercianti e i gestori di locali del centro storico

Tentarono di svaligiare la gioielleria di Baschi, si costituisce il rapinatore

Giovedi, in Piazza della Repubblica la chiusura della campagna elettorale di Giuseppe Germani

Il mistero dei Templari nell'opera "orvietana" di Simone Martini

Con "Anime Parallele" Orvieto riscopre la Necropoli etrusca di Crocefisso del Tufo

[VIDEO] Presentazione di "Anime Parallele"

"Le Meraviglie" al cinema, il film di Alice Rohrwacher oggi nelle sale italiane

Da Castel Giorgio a Cannes un vortice di emozioni e attese

Dedicata a Luigi Mancinelli e Orvieto la puntata di "Note di Bianca" in onda su Sky Classica Hd (29 Maggio)

La Compagnia Mastro Titta porta in scena al Mancinelli "Flashdance"

Terzo e conclusivo precetto etico. Per non ulteriormente oltraggiare l'arte della politica

Andrea Ricci, sindaco uscente di Montegabbione, scrive ai cittadini a conclusione del suo mandato amministrativo

"Matriarché. Il principio materno per una società egualitaria e solidale"

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni