opinioni

Bolsena

mercoledì 25 marzo 2020
di Fausto Cerulli
Bolsena

E questo marzo che prima era il più amato dei mesi
per i primi tepori le margherite le prime gite a Bolsena
a vedere le ragazze tedesche che si tuffavano
nel lago ancora gelido i primi piatti di pesce
da Guido sul lungolago e le prime barche
a solcare il lago, ora porta soltanto
una solitudine che puoi colmare soltanto
se scrivi lettere ad una amica, se leggi
un libro che avevi letto in fretta e che ora
trovi discreto, seduto su una poltrona
accanto alla finestra da cui scorgi una
landa assai desolata ed anche le mie
colombe, le mie amate colombe,
non mi salutano. Hanno paura che io
le contagi di solitudine.

Commenta su Facebook