opinioni

Sogno nel sonno

mercoledì 18 marzo 2020
di Fausto Cerulli
Sogno nel sonno

Ed ora un respiro magico, di sollievo in questa mattina, e un fuoco
ora lieve tramuta il respiro in un sospiro atteso da sempre
che il fuoco trattiene e poi spegne in un giusto tenero amore
che non ha paura delle parole: pronunciarle può essere un balsamo
che fa lievitare il profumo di lei, del suo corpo apparentemente
sordo alle lusinghe ma assetato di ogni parola, come una rosa
affamata di sole e di acqua per non sfiorire: lei vuole essere
per sempre profumo nel giardino di qualche Eden da cui nessuno
potrà scacciare la donna e la mela e la rosa, essendo,un dio,                             
innamorato degli occhi di questa donna e del rosa carnoso
di questa mela e dei petali di questa rosa. E se la ruota del cielo
nel suo vertiginoso passare dentro le ore dovesse incontrare
il dolore, avrebbe ina sosta di quieto amore, se il tempo sarà 
misura di un azzurro inquietante mentre si ricompongono tutti
i frammenti disseminati e dispersi dalla bufera,in un amore
solare: e la bufera sarà sospinta nel bosco della memoria, perché
la storia di questo amore non vuole aver fine, neppure
davanti alla morte. Impassibile in una possibile apoteosi
che scuote il corpo come un orgasmo. Le labbra adesso hanno solo
loro la chiave di do re mi fa che spalanca il silenzio che era
un tempo tra noi. E che ora sa tramutarsi nel bacio di sogno
nel sonno silente.

Commenta su Facebook