opinioni

Le vittime sono imbattibili. Riflessioni a margine di una sfida

mercoledì 24 febbraio 2016
di Massimo Gnagnarini
Le vittime sono imbattibili. Riflessioni a margine di una sfida

Quando appresi che tra le deleghe che il Sindaco mi aveva conferito con la mia nomina ad assessore vi era ricompresa anche quella al personale e all'organizzazione dell'Ente, con un gesto automatico, tipicamente generato da quella parte del sistema nervoso che curiosamente chiamiamo simpatico, feci per asciugarmi il collo dal rigagnolo di sudore freddo che, in effetti, mi era già comparso lungo il collo. Un conto era il risanamento finanziario del Comune di Orvieto, questione sulla quale ero già intervenuto, studiato, pubblicato e altro paio di maniche sarebbe stato realizzare una condivisione interna capace di rispondere alle ambizioni di un luogo straordinario quale è Orvieto e a quelle altrettanto forti del Progetto del sindaco Germani.

La consapevolezza delle difficoltà che avrei incontrato , ancor prima dei buoni risultati fino ad oggi raggiunti sulla riorganizzazione della macchina comunale, mi derivano dall'esperienza personale sviluppata in quarant'anni trascorsi in banca e dall'aver ben presenti le differenze oggettive tra le due organizzazioni: una pubblica e l'altra privata. Sapevo già che avrei incontrato oltre a una quota maggioritaria di risorse umane serie e preparate anche quella quota parte di personale minoritaria, ma fisiologica e presente in qualunque organizzazione lavorativa pubblica o privata, che si caratterizza come vittima e che costituisce il maggiore ostacolo al cambiamento e una maggiore produttività del lavoro.

Il curriculum della vittima prevede la creazione di un consorzio di vittime che unendosi tra loro sviluppano dinamiche collusive così raffinate e perverse che gli consentono di proteggersi dal cambiamento confermando reciprocamente le proprie debolezze. S'incontrano tra loro non per analizzare il mondo esterno, ma per confermarsi i propri alibi e quindi difendersi dai turbamenti.
Le vittime quando si uniscono riescono in realtà a diventare veri e propri persecutori utilizzando forme di arrogante debolezza che avvelena le relazioni. La vittima non chiede aiuto lo prescrive, lo pretende, lo impone. Naturalmente l'aiuto che chiede non è quello che gli serve, ma quello che gli consente di mantenere la sua identità vittimistica.

Il paradigma perverso è che la vittima professionista ha bisogno di non risolvere il suo problema perchè se accadesse comporterebbe il rischio di non poter essere più vittima. Le vittime professionali sono quasi invincibili: vincono se fai quello che vogliono ma vincono anche se non lo fai, così possono affermare con forza che tu sei il soggetto negativo e anche tu un nemico.
Le vittime stellari sanno che non devono riconoscere il valore di chi le aiuta e allora quando i fatti concreti possono diventare inesorabilmente rivelatori fanno in modo di svalutare il fornitore di aiuto creando una frattura che rompa il rapporto. La vittima non può correre il rischio di essere aiutata, se gli togli il lamento, gli togli tutto.

Chi aiuta lo fa favorendo il cambiamento e il suo contributo è nel cercare di fare in modo che questa vittima arrogante sia meno vittima attraverso l'acquisizione di maggiore consapevolezza.
Provo, ma mi sono accorto che il timore dell'abisso che si apre attraverso l'acquisizione di maggiore consapevolezza è per la vittima davvero insopportabile, mina la sua stessa identità.
Le vittime sono imbattibili, le vittime non cambiano mai la strada presa, loro hanno nel cambiamento il loro principale nemico.

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 giugno

Discarica "Le Crete" e mercurio nel fiume Paglia, gli impegni della politica

Nuova pavimentazione per la Bagnorese, autovelox lungo la Strada del Piano

Orvieto riscopre Gianni Rodari. Nominati i due rappresentanti in seno al cda del centro

Orvieto rinsalda l'amicizia con Marostica e manda in archivio le feste medievali 2016

Luoghi del Cuore FAI, basta un click per salvare l'Orto di San Giovenale

Prima seduta del nuovo consiglio comunale a Parrano, approvati tutti i punti

Si insedia il consiglio comunale. L'ordine del giorno della prima seduta

Il teatro entra a scuola, due classi si mettono in gioco

Servizio civile, ai nastri di partenza il progetto "Coriandoli di storie"

Tutti insieme a pulire il paese. Proceno inaugura le "Domeniche del borgo"

Enoteca regionale, convenzione con il Comune e il Consorzio dei vini per la gestione

Lega Nord riporta "Le Crete" in Regione. Si discute l'impiego del georadar alla discarica

Orvieto, l'Umbria e l'ascesa del MoVimento 5 Stelle

"Convegno 'La strada del mercurio', Enel convitato di pietra"

Poste, Regione e Comuni verso l'accordo. Più servizi integrati e gli uffici rimangono aperti

Taglio del nastro della nuova sede per la Cna Umbria del Comprensorio Orvietano

Riccardo Nencini presenta "Il fuoco dentro: Oriana e Firenze"

"Strade per l'integrazione", un progetto per il trasporto sociale di persone con disabilità psichica

Tamponamento sul ponte dell'Adunata. Illesi i conducenti, traffico in tilt

Lavori sul ponte del Carcaione, modifiche alla viabilità a Ciconia

Cittadino indignato: "Pago il doppio per un servizio porta a porta che non mi è erogato"

"Musonio l'Etrusco" di Luciano Dottarelli all'Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani

Cava di Pietrara, Orvieto produrrà gli atti di presa visione

Caso quote Bpb, c'è l'incontro con i capigruppo consiliari

Infiltrazioni d'acqua piovana al PalaPapini, Sacripanti (Gm) sollecita

Differenziata, la proposta. Codici a barre ai mastelli precedentemente in uso?

Approvata la rimodulazione del piano di riequilibrio e uscita anticipata dal predissesto

Gnagnarini replica a Pizzo: "L'ex assessore trascura piccoli ma decisivi particolari"

Circolo ricreativo culturale ed Ancescao insieme per la "Festa del Lago"

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni