opinioni

Sulla partitocrazia scivolata in patologia degenerativa

lunedì 15 febbraio 2016
di Mario Tiberi
Sulla partitocrazia scivolata in patologia degenerativa

Mi conforta il sapere che le mie digressioni sulla libera ed onesta partecipazione alla vita pubblica trovano, in molti, accoglienza ed approvazione. I loro commenti e, talora, i loro suggerimenti mi spingono ad avventurarmi in un terreno sì insidioso e, però, essenziale e fondamentale quale quello della suprema fra tutte le libere e corrette esplicazioni dell’umana attività: intendo riferirmi alla libertà morale.

Volendomi ricollegare, a motivo di “incipit”, alle Beatitudini contenute nel Discorso della Montagna, non può non balzare alla ribalta del mio pensiero il vocabolo Discorso. In latino Verbum, ma ancor meglio in greco antico Logos come pure Archè, il Principio del tutto. Logos racchiude in sé una miriade di significati quali, solo per citarne alcuni, ragione, esposizione verbale, rappresentazione concettuale, discorso, parola, dialettica, ma anche e soprattutto iniziativa ed azione. Ed ecco che allora, alla luce del principio che la Fede senza le Opere è virtù infeconda, la prima delle Beatitudini, e cioè il proclamare che saranno Beati e dunque Felici i Poveri in Spirito, diviene il cardine su cui poggiare l’intera galassia della Libertà morale o, meglio ancora, dell’Etica applicata alla estrinsecazione di tutte le altre libertà.

Nell’oggi, del resto, l’aggravarsi e l’accentuarsi della decadenza etica nei comportamenti pubblici, di pari passo a quelli privati, mi inducono a riprendere il filo di un ragionamento già avviato sulla scia, anche, delle mie più recenti riflessioni contenute nel saggio titolato “Il modello De Gasperi”. Se chiunque coinvolto nel malcostume, incautamente o per superficialità, possa pensare anche solo lontanamente di poter sfuggire, quanto meno, al biasimo collettivo per le proprie malefatte, si sbaglia di molto; per parte mia, in virtù di pace e quiete di coscienza, continuerò a prodigarmi affinché sempre in alto sia tenuto il grado della vigilanza democratica e della non dispersione nella smemoratezza dei fatti e degli atti contrari alle norme dell’Etica e a quelle della Legge.

Sono altresì ampiamente consapevole che l’alzare l’indice e il puntarlo contro corrotti e corruttori possa aprire la strada al rischio di essere tacciato di facile moralismo o, ancor peggio, di falso moralismo qualora, ad una sana professione di moralità, si lasci spazio ad un calcolato esercizio moralistico di maniera a corrente alternata. Ma è un rischio che mi sento di correre a tutto tondo! Oramai risulta chiaro all’intelligenza di ogni onesto cittadino che i partiti dello “ancien regime” hanno invaso e occupato ogni settore – enti, banche, aziende, radiotelevisione e quant’altro – ed esercitano tutti i mestieri, tranne il loro, cosicché non funziona più nulla, nemmeno la politica. Tale realistica constatazione ci assilla da circa un trentennio e già, sul finire degli anni settanta del secolo scorso, fu scontro acceso tra coloro che sollevarono, per primi, la “Questione Morale” e coloro che la negavano.

L’unica colpa che, a posteriori, si può addossare a quelli che sostennero la necessità di “fare pulizia” risiede nella circostanza che, guardando solamente in casa d’altri, sfuggì loro quasi del tutto lo sporco che albergava in casa propria. Proprio ciò che avviene anche nel presente dell’oggi, ad iniziare dagli esponenti del governo in carica e da quelli del maggiore partito che lo sostiene.
Così certo, continuando a far finta di niente, non si può andare avanti. La corruzione seguita a trionfare, apparentemente inarrestabile, ad ogni livello amministrativo e in ogni anfratto pubblico dove la politica, quella maldestra e truffaldina, riesca ad infilare la sua mano lesta.

Del resto, il significato politico della attuale avvilente congiuntura è di tutta evidenza per chi ha ancora occhi per vedere e orecchi per sentire. L’Italia si è data un sistema che offre troppi spazi ai partiti i quali, subdolamente, hanno finito per abdicare ai loro doveri istituzionali trasformandosi in consorterie che puntano a tutto, anche e specialmente all’arricchimento individuale e alla spartizione delle postazioni di comando, tranne che al bene comune. Se ne “infischiano” altamente degli interessi nazionali; pensano ai propri e primo, tra essi, il mantenimento a tutti i costi del potere raggiunto e da non cedere ad altri per nessuna ragione al mondo: la politica non più come servizio, ma come carriera professionistica da cui trarre benefici, privilegi, condizioni di favore o come “refugium peccatorum” per falliti, inetti, incapaci o, peggio ancora, per veri e propri malavitosi.

Da qui, dalla palude del malcostume, al furto delle coscienze il passo è davvero breve: la linea di demarcazione tra lecito e illecito sta divenendo sempre più labile e a furia di parlare, spesso a sproposito, di moralità non praticate, le stesse si sono svalutate al punto di svanire in una sorta di dissolvente evaporazione tanto da non saper più distinguere ciò che è morale da ciò che non lo sia. La malapolitica cleptocratica sembra sentirsi al riparo da ogni punizione ma, chi ruba, dovrà ineluttabilmente saldare sino in fondo il suo conto debitorio con la Giustizia, nel nome delle leggi scritte e massimamente di quelle naturali ed etiche che sono: une, indivisibili, innegoziabili, immutabili, universali in quanto intemerate, eterne, indipendenti dal tempo e dallo spazio.
Non vorrete mica che io aggiunga dell’altro?!?

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 maggio

Tre match in sette giorni, l'Orvieto FC ha comunque di che gioire

Assemblea dei Soci con rinnovo delle cariche per il Gruppo Ecologista "Il Riccio"

Il Coro delle Confraternite chiude i "Pomeriggi Touring"

Il sindaco Germani tende una mano all'Orvietana

"Cantine Aperte" celebra l'Anno del Cibo e del Vino Italiano nel Mondo

Vetrya si aggiudica gara Enel per fornitura piattaforma servizi video e digital asset management

"Il mondo nella mia penna. La Serpara immaginata" - 2

La Zambelli Orvieto mette a segno la tripletta con Mila Montani

L'Associazione Acqua invita a scoprire Montecchio e il suo territorio

"Come un prodigio". Al Festival di Arte e Fede la storia di Debora Vezzani

Lo Street Music Festival entra nelle scuole e scende nelle piazze: 600 bimbi e quattro comuni coinvolti

Premiati i vincitori del Concorso Musicale Internazionale Città di Tarquinia

Giornata della Vita Consacrata al Santuario dell'Amore Misericordioso di Collevalenza

Clown

"Bilancio consuntivo e multe con auto del Comune...tana per Garbini"

Nucci: "Dopo la beffa dell'aumento della Tari, ora arrivano i ritardi sulla raccolta dei rifiuti"

A Roma la degustazione-evento "Orvieto città del Vino e dell’Arte"

Sinagoga

"Alessandro Quasimodo legge i poeti italiani contemporanei", selezionata una poesia di Fausto Cerulli

"Il Malato Immaginario". Al Teatro del Carmine, Molière secondo Foresi

Povertà come ricchezza, il corso di formazione "Pietre Vive" incontra la storia

"Bosco della Poesia" al Traccio di San Venanzio. Comune e Scuola insieme per valorizzare il territorio

Dalla Moldavia a Orvieto per approfondire Contratto di Fiume, direttive acque e alluvioni, Protezione Civile

Sergio, cronaca di una storia

Sommerso turistico. Federalberghi: "Ora il Comune può dare la caccia a oltre 250 strutture ricettive fantasma"

"Comune Cardioprotetto", l'Asl Sud Est Toscana consegna 8 defibrillatori

Abiti e armature del corteo in mostra. Tentativi di museo diffuso, ma solo fino al 30 maggio

"Taruffi-Day". Così Bagnoregio omaggia il grande pilota

Quinta edizione per "I Gelati d'Italia" in Piazza Duomo. Degustazioni solidali al Palazzo dei Sette

Si presenta la guida "La Tuscia dell'EVO". L'oro verde trionfa sul banco d'assaggio

"Fascinazione etrusca. Viaggiatori, artisti, archeologi, letterati e avventurieri in Etruria fra Medioevo e l'inizio del '900"

Deposito di ceneri di carbone, rassicurazioni da Arpa e Comune

Sicurezza, si riunisce il Comitato. Disposti controlli straordinari in attesa della video-sorveglianza

C'è un futuro per i Consigli di Zona? Olimpieri (IeT) presenta un'interpellanza

Carenze e costi dei servizi sociali e socio-sanitari, Sacripanti (Gm) presenta un'interrogazione

Festa Europea della Musica, definito il programma della IV edizione

"La lista di carbone". Christiana Ruggeri racconta il dramma dell'Olacausto

Fabio Paparelli eletto nell'esecutivo nazionale ed europeo del Forum Sicurezza Urbana

Al Teatro Comunale via ai concerti di fine anno della Scuola di Musica

Mano tesa tra Perugia e Canino nel nome di Papa Paolo III Farnese e Maria Alessandrina Bonaparte

Il cardinale Gualtiero Bassetti è il nuovo presidente della CEI

Da Attigliano a "Cibiamoci", Cruditaly lancia i Crucker, cracker crudisti gourmet

Lista Civica per Porano: "Questo è lo specchio dell'amministrazione Cocco"

"Il Maggio dei Libri", gran finale. Si va verso la Consulta delle Associazioni

Al Teatro degli Avvaloranti va in scena "La Buona Vita"

TeMa, insediato il nuovo CdA. Stefano Paggetti presidente

Le stelle dell'atletica leggera all'8° Memorial "Luca Coscioni" Meeting Internazionale

Il Comitato pro Ica sollecita il direttore “Carcere modello di integrazione”

"Manciano Street Music Festival" nelle scuole, un successo con più di 700 bambini

William Shakespeare sul Lago di Bolsena, stage di interpretazione teatrale

Via alle campagne di scavo. "Il nostro è un patrimonio culturale anche da studiare, non solo da svelare"

Disciplina della circolazione a Rocca Ripesena per la giornata conclusiva de "Il Paese delle Rose"

A Ciconia, parzialmente chiusa per lavori Via dei Melograni

Prove del Corteo delle Dame, via le auto da Piazza del Popolo

Segnale "Orvieto Centro Free" anche in Piazza Duomo

Fattorini e Giovannoni alla terza prova del Campionato Italiano della Montagna

Basilici (Cittadini in Comune): "Il progetto civico di Lattanzi è fallito"

Progetto “Le.on.di.na”, sano esempio di percorso integrativo

Protestano i residenti della Strada del Piano: "Cittadini di serie B senza metano!"

Dalla fioritura sboccia Intrecci, l'alta scuola delle ladies Cotarella

Nogesi: "A quanti sono amministrati da sindaci che invocano altre centrali geotermiche: ragioniamo sui fatti, non sulle fantasie"

Al Serancia, il Palio della Palombella 2016. Andrea Cavastracci fa suo il Paliotto

Corso di "Coagulazione lattica di latte caprino crudo aziendale" alla Fattoria Ma' Falda

Il Lions Club adotta il Merletto Orvietano. "Un patrimonio immenso per un museo diffuso"

Pd, Paa, Sel coesi: "La risoluzione rafforza il sostegno al sindaco Germani"

Circolo Epocar Alta Tuscia, tuffo nella storia con la prima tappa del campionato sociale

"Concerto dell'Umbria Ensemble Orchestra. L'eleganza del Barocco e del Classicismo"

Alla biblioteca di Montegabbione, la storia di Malala e la sua battaglia per la libertà

Giovani a scuola di raccolta differenziata con "Un viaggio chiamato ambiente"

Zambelli Orvieto: serve un mercoledì da tigri contro Casal De’ Pazzi

Confcommercio e Orvieto per tutti: "In arrivo le risorse per il centro commerciale naturale"

Bilancio di previsione 2016. Sostegno ai giovani, incentivi alla differenziata

Applausi al Mancinelli per Classic&Jazz. Ceprini: "La città ama il suo teatro e lo fa vivere"

Seconda edizione del Festival dello Studente, si risveglia l’anima giovane della Rupe

Home Care Premium, prorogato il termine per i piani assistenziali

Più sicurezza per il territorio. Operativo da giugno il Piano coordinato di controllo

Al Csco il vice console Usa saluta l'avvio dei corsi del 15° Summer Program dell'University of Arizona

"Cuore di Sport". Al Palazzo dei Congressi la presentazione dei risultati

Incontro pubblico propedeutico alla stesura del Piano di Azione Locale 2014/2020

"Etruschi 3D". In arrivo la mostra multimediale curata dall'Associazione Historia

Verso le amministrative. Si presenta la lista "Con i cittadini per Castel Giorgio"