opinioni

Cinque stelle e tre caravelle

lunedì 7 dicembre 2015
di Mario Tiberi
Cinque stelle e tre caravelle

Mi succede sempre più di frequente di difficilmente sapermi districare tra i grovigli dei confini ultimi che separano il conosciuto dall’ignoto, nell’incessante altalena del riflusso nell’oblio di molte realtà date illusoriamente per certe perché apparenti come stabilmente acquisite, e dello scavalcamento verso la luce della verità spesso offuscata da dimensioni di tenebra rischiarate, solo e parzialmente, dai lumi dell’intelletto attraverso la cognizione.

Sui banchi di scuola, ai tempi di quando frequentavo il Liceo Classico, una eccellente insegnante di lingua e letteratura italiana, donna dalle larghe ed aperte vedute culturali travalicanti le catene montuose delle Alpi, mi invitò ad avvicinarmi allo studio di una corrente filosofico-letteraria denominata “Dadaismo” affinché imparassi, fin da giovane, che la realtà non si esaurisce solamente in ciò che si vede, si sente o si può toccare con mano ma che, anche il surreale e l’utopico, debbono essere tenuti in degna considerazione se non si vogliono perdere occasioni importanti di crescita spirituale e di allargamento dei propri orizzonti esistenziali.

Nonostante le vissute convulsioni di questi ultimi tempi, dovute all’appesantirsi della crisi politica ed economico-finanziaria gravante su quello che fu il nostro “Bel Paese” e generata da attempata “mala gestio rei publicae”, mi sono comunque imposto alcuni ritagli di spazio e di tempo da dedicare alla riflessione e all’approfondimento di un qualche tema di nodale orientamento.

La società contemporanea è malata di abulica apatia e di eccesso di egoismi individualistici che, in una visione nefasta e distorta di squilibrati rapporti all’interno di comunità coercitivamente destrutturate, finiscono inevitabilmente per sfociare nell’esatto opposto rispetto al bene supremo rappresentato dalle libertà: nasce da qui la mala pianta nelle cui radici germoglia l’affermazione trionfale del totalitarismo, prima come “forma mentis” e, poi, come realizzazione pratica.

Totalitario è ogni sistema che esclude tutto ciò che non è conforme ad esso; tende così a sopprimere qualsiasi diversità che ha in sé le potenzialità di intaccarne la sua essenza monolitica, omogenea ed ontologica e, quindi, consente la sola sopravvivenza di censiti e accuratamente selezionati elementi, funzionali unicamente a se stesso. Si potrebbe arrivare a dire, attraverso un cinico gioco di parole, che la natura più intima dell’essere totalitario risiede nel suo rappresentarsi come “total-elitario”.

In politica, totalitarie sono le forme statuali in cui, con lo strumento del pensiero e del partito unico, si perviene alla strutturazione ideologica della dittatura; in economia, totalitario è lo statalismo collettivistico che nega la proprietà privata dei mezzi di produzione di beni e servizi; ma lo è anche il capitalismo selvaggio quando non è corretto da interventi di etica redistributiva della ricchezza scaturente dal dispiegarsi degli effetti del libero Mercato.

Anche se da alcune mie prese di posizione potrebbe apparire il contrario, non sono mai stato un estremista ed, anzi, mi sono sempre sforzato di ricercare stadi di equilibrio intermedio tra dimensioni divaricate e divergenti trovando nel popolarismo, fondato sul pluralismo solidaristico e sulla democrazia sostanziale, quella concezione umanitaria e comunitaria della società che, unica, può davvero essere fonte di liberazione dalle gabbie del qualunquismo e della rassegnazione servile.

Il marxismo-leninismo, o per meglio dire il comunismo sovietico di stampo stalinista, è stato clamorosamente e definitivamente sconfitto dalle esperienze tragiche e fallimentari del socialismo reale; il cattolicesimo democratico versa in obiettive difficoltà a causa della sua involuzione verso derive spesso conservatrici: non riesco ad intravedere, all’orizzonte, altro se non una rivisitazione in chiave moderna del pensiero sociale cristiano, laicamente popolare e civilmente rivoluzionario , e che non ho difficoltà alcuna a ribattezzare come il “neo-popolarismo democratico”, nuova frontiera di una ritrovata ideologia politico-filosofica per tutti coloro che aspirano ad un ordine sociale più dischiuso, più ugualitario, più armonico, più giusto.

Per realizzare ciò occorre, però, uscire in mare aperto a bordo di tre ideali caravelle: la prima rappresentata dalla Politica, intesa quale teoria e prassi dell’organizzazione dello Stato e della sana amministrazione degli affari pubblici (ovviamente quelli leciti); la seconda dall’Etica, quale guida suprema per la salvaguardia della dignità e della integrità della persona umana; la terza dalla Dialettica, quale strumento di libera e leale e corretta comunicazione dei e tra i cittadini. Al termine della traversata marina, l’approdo non potrà che essere quello della riconquista di cinque luccicanti stelle: la libertà, la civiltà, la giustizia, l’uguaglianza, l’onestà. Di queste il MoVimento ne dovrà simboleggiare la punta di diamante!

Non so quanti condivideranno tale ragionamento e tale impostazione; ma se il corso degli eventi dimostrerà anche una benché minima base di fondatezza alle esposte argomentazioni, allora sarà come aver riscoperto “L’uovo di Colombo”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 febbraio

Serena Autieri, doppia principessa del popolo. Al Lyrick, "Diana & Lady D"

Interventi antisismici sui beni culturali. Oltre 2 milioni di euro a Orvieto, più di 18 nella Tuscia

Concorso fotografico "Quel filo sottile…che ci unisce"

Pd Orvieto: "Apprezzamento e soddisfazione per il finaziamento del Mibact"

"No alla geotermia, difendiamo il nostro territorio"

Arriva il ticket online per Civita, la presentazione nello spazio Lazio Innova

Confcommercio: "Occorrono un metodo rigoroso e risorse certe per rilanciare il turismo"

"Monastero Invisibile", una rete di preghiera diocesana per tutte le vocazioni

Cafè Loti in "concerto al buio" al Teatro Boni per "M'illumino di meno"

Gianna Paola Scaffidi e Rosario Galli al Teatro Boni sono "Prigionieri al 7° piano"

"Oltre i confini della pena". Quando il lavoro cambia i destini delle persone

Il Museo Geologico e delle Frane guida le scuole della Teverina alla scoperta del territorio

La Confraternita di San Martino raccontata da Colombo Bastianelli

Museo vulcanologico e illuminazione pubblica spenta un'ora per "M'illumino di meno"

Dal Gal ternano fondi per la Chiesa di San Giovanni Battista e strutture adiacenti

Nella Chiesa di San Giovenale l'ultimo saluto a Marcella Rotili

Sarà l'Unione dei Comuni a gestire le funzioni in carico alla Provincia

Presentata alla Camera dei Deputati la mostra che porta Campo della Fiera in Lussemburgo

Testamento Biologico, registro delle dichiarazioni in Comune

Festival dello Street Food, non c'è l'accordo per l'edizione 2018

Aperte le iscrizioni al Corso di percezione visiva per appassionati di fotografia

Verini (Pd): "Un intervento di grande rilievo"

Comune e Opera del Duomo: "Riconoscimento importante per la tutela della città"

Piazza del Popolo senza auto dal 24 marzo. Orvieto per Tutti: "L'agorà è altrove"

Orvieto FC, sfida contro il Clt per aprire la seconda parte del Campionato

Al Palazzo dei Sette "Riformare la politica in Umbria, in Italia, in Europa"

Spazi pubblici ad associazioni private? Olimpieri (IeT) presenta un'interpellanza

"La traduzione plastica dell'anima". Si presenta il libro dedicato all'arte di Antonio Ranocchia

Brillano stelle tifernati al Premio per la Danza "Città di Orvieto"

La Zambelli Orvieto continua a stupire ed espugna Chieri

Alla Bottega Michelangeli, il FAI Giovani apre "I luoghi di Orvieto che devi proprio scoprire"

Sole e itudine

La Vetrya Orvieto non trova le contromisure, la Favl straripa

"Analytiques and Reflections upon Orvieto". La Kansas State University in Italy alla Bottega Chioccia Tsarkova

"Quando i soldi ci sono, e tanti, ma i risultati lasciano a desiderare...."

“Economia e politica in dialogo”, nell’incontro di Nova Civitas

Edilizia residenziale pubblica, revocata la sospensione delle assegnazioni nei Comuni fuori dal "cratere" sisma

Sanità, avviata la partecipazione sul regolamento per accreditamento strutture sanitarie e socio sanitarie

Triplicate le presenze ai musei del territorio, boom di visitatori nel 2016

"Erborando" all'Orto Botanico Rambelli. Corso per riconoscere le piante commestibili

Sisma, la Regione attiva tre tavoli per la ricostruzione e lo sviluppo delle zone colpite

"Invito a palazzo da Donna Olimpia". Conferenza-incontro e momento conviviale

Furti, truffe e prostituzione preoccupano gli orvietani: “Aumentate i controlli”

"Umbria Jazz Spring" a Terni. "Così si potenzia l'offerta turistica in Umbria"

Quattro nuovi cantieri. "Le risposte ai cittadini arrivano dai lavori in corso"

"L'arte del narrare. Il significato della fiaba di tradizione popolare"

Arriva Umbria Jazz Spring, a Terni 14-17 aprile

Terremoto, Confindustria propone di estendere la "no tax area" anche ad altre zone umbre

Letteralbar e Comune indicono il premio letterario per racconti e poesie brevi a tema libero

Lavori al Palazzo dei Sette, traffico vietato lungo corso Cavour

Il tennis dà spettacolo. Via al Torneo Open BNL 2017 al Club Opensportvillage

Palloncini bianchi per l'ultimo saluto a Laura. "Solo Dio conosce la verità"

Il Ricordo di Luca Coscioni. Note dopo il VI Congresso dell’Associazione Coscioni, Salerno 15-17 Febbraio

Medaglia d’oro al merito civile a Luca Coscioni. Il Sindaco di Orvieto comunica l’intenzione di avviare l’iter

Le iniziative dell'Umbria alla Bit di Milano

Luca Coscioni. Combattente per la vita. Orvieto

Disabili penalizzati da una cultura poco attenta. Odg in Provincia della Sinistra Arcobaleno per l'attuazione della convenzione ONU

Sabato 23 febbraio nella chiesa della Madonna della Cava Concerto della Scuola di Musica 'Adriano Casasole'

Corso di laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni : superata quota 100

Nuovo traguardo per l’Uisp Scherma Orvieto. L’atleta Ceccaroni 3° a Salerno al Trofeo nazionale “Montepaschi Vita”

Un atto di indirizzo del Consiglio per dare maggiore valenza al Giorno del Ricordo e ad altri particolari eventi del Novecento. Lo sollecita il sindaco Mocio rispondendo a un'interpellanza di AN

Approvate in Consiglio l'acquisizione dell'ex Ospedale e la relazione del Sindaco sulla valorizzazione del patrimonio pubblico a Orvieto

Riqualificazione urbana da Piazza Cahen alle aree commerciali di Corso Cavour nel PUC 2008 del Comune di Orvieto

Dalla Protezione Civile oltre un milione e 500 mila euro per interventi di difesa idraulica e ripristino di aree in frana

Sicurezza sul lavoro: se ne parla sabato 23 febbraio con il Sottosegretario alla Salute Gian Paolo Patta in un'iniziativa della Sinistra Arcobaleno

Festival dei Complessi Bandistici Umbri: domenica al Mancinelli secondo appuntamento di Scorribanda. Alle ore 18,00 il Concerto Musicale di Cannara

A Roma fino al 2 marzo gli inquietanti tableaux di Gregory Crewdson. Unica tappa europea del fotografo americano