opinioni

Piazza Duomo, ovvero storia di un laico opportunismo

venerdì 24 aprile 2015
di David Proietti - Coordimento SEL Orvieto
Piazza Duomo, ovvero storia di un laico opportunismo

E' triste dover constatare che anche chi fa dell'antipolitica (la chiamo così per approssimazione e per non impelagarmi in un discorso per il quale non sarebbe sufficiente il breve spazio che mi sono prefisso di occupare) il proprio cavallo di battaglia, ceda poi alla prima occasione utile alla “tentazione da campagna elettorale”. Mi spiego meglio. Leggo stamane che, dopo la legittima presa di posizione della cons. Vergaglia (M5S) in Consiglio Comunale, la questione del regolamento sull'uso ed il decoro di Piazza Duomo, approvato la settimana scorsa, finirà con molta probabilità nelle aule del Senato della Repubblica tramite un'interrogazione parlamentare dell'on. Lucidi (M5S).

Nel post in cui si annuncia l'intenzione di depositare tale interrogazione, dopo una serie di richiami ai tempi in cui Orvieto era parte integrante dell'allora Stato Pontificio, si scopre che lo scopo dell'azione parlamentare è quello di “chiedere se tale regolamento possa essere considerato applicabile e verificare se sia consistente con il dettato Costituzionale agli artt. 3 (principio uguaglianza), 7 (rapporti Stato e Chiesa) e 122 e ss. (disciplina enti locali), considerando anche infine che, fra l’altro, che le competenza relative sono, per legge, riservate ai Comuni ed alle Provincie e non certo alle Curie Vescovili”. Ed allora, visti i legittimi dubbi che tale argomentazione potrebbe suscitare in una nazione nella quale i rapporti tra Stato e Chiesa Cattolica sono tutt'oggi oggetto di controversie e sproporzioni nei trattamenti, vediamo meglio la parte della norma che sarebbe viziata da questa vagheggiata accondiscendenza nei confronti della curia.

All'art. 1, indicando le finalità del provvedimento, si legge:

“[...] Salva ogni iniziativa organizzata dal Comune direttamente o congiuntamente ad altri soggetti, ovvero promossa nell’ambito di eventi di alto rilievo nazionale o internazionale, l’uso di Piazza Duomo è di norma concedibile per lo svolgimento delle sole attività o manifestazioni di seguito indicate:
- manifestazioni legate alla tradizione (“Pentecoste”, “Corpus Domini”, sacre rappresentazioni, giornate organizzate dal FAI, staffetta dei quartieri, ecc.);
- manifestazioni a carattere religioso approvate dalla Diocesi di Orvieto-Todi;
- cerimonie religiose (matrimoni, funerali, ecc.).
Per le manifestazioni che non rientrano nelle categorie suddette l’autorizzazione potrà essere rilasciata previa acquisizione del parere della Curia Vescovile e dell’Opera del Duomo, salvo in ogni caso – ove previsto – l’assenso della competente Soprintendenza.”

Come è facile intuire, la base della posizione a cinque stelle risiede nella parte riportata in grassetto che però, a ben vedere, non lascia intendere un ritorno ai tempi del potere papale: si capisce già da una prima lettura che lo scopo e la finalità della norma è quello di regolare i rapporti dell'amministrazione comunale (unica destinataria del diritto di decidere la destinazione d'uso del suolo pubblico) con le altre istituzioni cittadine (quali la Curia Vescovile e l'Opera del Duomo) presenti in quello stesso luogo con il proprio patrimonio artistico, culturale e umano.

Lasciando da parte ogni considerazione personale di ordine etico, religioso e politico, la ricerca del dialogo con tutte le espressioni dell'aggregazione sociale della cittadinanza dovrebbe essere una prerogativa di qualsiasi “buon governo” della cosa pubblica. Non si tratta infatti di “regalare” (come è stato detto) una piazza ad una determinata confessione o gruppo d'interesse, ma di regolare rapporti che altrimenti rimarrebbero (come peraltro è stato per lunghissimo tempo) alla discrezione di chi si trova temporaneamente ad amministrare la nostra città. Prevedere l'acquisizione del parere di Enti che con la loro opera danno un fondamentale contributo alla valorizzazione del patrimonio di Piazza del Duomo è, credo, non solo doveroso ma necessario per chi voglia ricreare un “sistema città” inclusivo ed efficace.

Viene quindi da domandarsi se ciò che sta a cuore al Movimento Cinque Stelle sia effettivamente la laicità delle nostre istituzione e non piuttosto la ricerca di voti facili in vista delle imminenti elezioni regionali.

Ragionando in buona fede, verrebbe da suggerire all'on. “portavoce” di usare i propri mezzi parlamentari per sollevare questioni fondamentali che ancora oggi rimangono irrisolte nei rapporti con la confessione cattolica (ad esempio in materia fiscale o nell’ambito della didattica nelle scuole), piuttosto che cedere alle esigenze di chi oggi si trova in clima di campagna elettorale ed intasare così i lavori parlamentari con demagogie prive di qualsiasi fondamento.
Sappiamo bene (purtroppo!) quanto possa essere foriero di scarsi consensi l'aggredire i veri nodi ancora irrisolti riguardo alla laicità delle nostre istituzioni, ma se l'obiettivo è quello di sollevare (finalmente!) questioni così controverse e cruciali per la vita della nostra Repubblica, non abbiamo altra scelta che lasciare da parte ogni teatrino elettorale, per quanto difficile.

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 marzo

"Giornate FAI di Primavera". Nel segno di Ippolito Scalza, la 25esima edizione

Tornano a splendere i dipinti delle chiese di S.Giovanni Battista e S.Caterina d'Alessandria

A Ficulle, visita alla Chiesa di Santa Maria Nuova ed eventi collaterali

"Festa dell'Iscrizione" in musica per l'Associazione Ex Alunni del Liceo Classico "Gualterio"

Per la Zambelli Orvieto, c'è l’appuntamento interno col Cesena

Nando Mismetti eletto presidente Upi Umbria dall'assemblea generale

"Camminare per conoscerci", il Comune presenta il calendario delle iniziative Trekking e Nordic Walking 2017

Provincia, mobilitazione no tagli: "Solo 500 euro per ogni scuola, sicurezza a rischio"

Informazioni sulle chiusure della circolazione per la gara podistica

73esimo anniversario dell'Eccidio di Camorena, il programma delle celebrazioni

Parlamento Europeo a Norcia. Marini: "Gesto concreto vicinanza a popolazioni colpite”

"Terra di Confine 2013", ed è subito magia. Domenica di degustazione alla Tenuta Vitalonga

"Cara Radio...sfiorami la mano". Al Mancinelli la coproduzione di Filarmonica, Scuola di Musica e TeMa

"Insieme a te non ci sto più". Al Teatro Spazio Fabbrica, il quintetto di Marco Morandi

Foto di una madre

Te la dò io, l'Euro

Tra Arpa e Confindustria Umbria si rinnova il dialogo sulle tematiche ambientali

Post-sisma, misure urgenti per l'intero comparto turistico

Orvieto incontra Jack Sintini. "La forza e il coraggio dello sport nelle avversità della vita"

Orvietana al Muzi, con il Cannara è il momento della verità

Moria di pesci in concomitanza con la piena. "Salviamo il lago di Corbara"

Rifacimento della segnaletica stradale, via alla seconda fase

"Per...Altro". Convegno AUCC e rappresentazione teatrale al Santa Cristina

Gli allievi dell'Alberghiero visitano Falesco e Museo delle Scienze Agroalimentari

Musical a Porta d'Orvieto, arriva "Las Aventuras de Luna"

Giuseppina Mellace presenta il libro "Delitti e stragi dell'Italia fascista dal 1922 al 1945"

Il Liceo Artistico va a scuola di benessere. Fra orti sinergici, laboratori integrati e Zen

Intorno alla Rupe cresce l'economia della Grande muraglia, in molti vogliono vendere ai cinesi

Bambini sotto shock per l’attentato. Come aiutarli?

Urla, polemiche e promesse: dibattito e voto in Regione su Le Crete

A Collevalenza la 34esima rappresentazione della Via Crucis

Pasqua a Lugnano in Teverina, tutti gli appuntamenti

Politica dei rifiuti o degli assensi?

Azienda Usl Umbria 2, nessuna riduzione o sospensione dei servizi durante le festività pasquali

Controlli rafforzati per il ponte di Pasqua. Arresti, denunce e allontanamenti

Anche la sezione primavera "L'Altalena" all'Ovo Pinto di Civitella del Lago

Psr Umbria 2014-2020: oltre 48milioni di euro per sviluppo locale

Maxi-concorso regione, prova preselettiva tra i 31.909 candidati

Mettere un freno all'accattonaggio, la Lega Nord chiede maggiori controlli

Partito il ciclo di conferenze su Bartolomeo di Alviano

Elisabetta Antonini e Marcella Carboni al Tuscia in Jazz con il loro progetto Nuance

72 anni fa l'eccidio dei Sette Martiri di Camorena, Orvieto li ricorda così

Anas: 4,5 milioni di euro in tre anni per la manutenzione ordinaria delle strade statali dell'Umbria

"Appendere...ad Arte". Mostra nell'ex chiesa di San Giacomo Maggiore

Servizio interforze per contrastare micro-criminalità, commercio abusivo e accattonaggio molesto

Anche la Cia è contraria all'ampliamento della discarica: "La Regione riveda le sue posizioni"

Pizze di Pasqua, i premiati della 14esima edizione. Degustazioni e solidarietà

Eccidio di Camorena, le iniziative del Centro di documentazione popolare

Geotermia e biomasse, il consiglio comunale dice no

Ripartire dall'olivicoltura per promuovere il territorio

Puc 3. Sì della giunta ai bandi per interventi di edilizia residenziale e attività produttive

"Netland". Alla sala polivalente, c'è l'assemblea informativa sul Puc 3

Al Teatro dei Rustici la Compagnia "Un Sacco DiVersi" presenta "Come d'autunno"

I pendolari di Orte pronti a manifestare contro la soppressione dell'Ic 598

I Porti della Teverina. Al Teatro dei Calanchi di Lubriano "I nuovi lineamenti delle mafie"

Dopo Fabio Bistoncini, il Cenacolo del Csco propone un incontro sull'educazione finanziaria

Lo Sportello d'Ascolto Integrato lancia una campagna di sensibilizzazione contro lo stalking

Energia elettrica interrotta. Restyling delle cabine Enel in località Padella e Poggente

Biomasse. Terzino replica al comitato e annuncia un incontro con i sindaci dell'alto Orvietano

"Con i cittadini per Castel Giorgio": "Lo chiedevamo da più di due anni"

"Prima di tutto Castel Giorgio": "Salvaguardia del territorio e mancanza di condivisione delle scelte amministrative"

Orvieto dice sì al Centro di ricerca e formazione per la salute e l'alimentazione

Lavezzini Parma vs Azzurra Ceprini Orvieto: 64 a 55. Mercoledì a Cagliari e sabato si chiude a Porano contro Umbertide.

Chi è chi. Antonio Amatulli, tecnico esperto ma soprattutto amico vero di Azzurra

Quando il destino si diverte ad intrecciare un'esistenza con un territorio

Al San Giovanni presentazione del Progetto Farsiccia e Consumer Test

L'Orvieto Basket fa 2 su 2, battuto anche Rieti

Sei patenti ritirate dai carabinieri per abuso di alcool e droga

Torna l'iniziativa "L'insalata della nonna" dedicato alle erbe spontanee mangerecce

Eolico sul Peglia. La Provincia replica a De Sio: "Nessuna norma elusa"

Catena di solidarietà dei dipendenti Enel per donare il sangue

Con la rassegna "Amarcord" la Montegabbione del passato rivive nei filmati amatoriali

Preadottato il nuovo calendario venatorio. Si parte il 2 settembre

"Primavera e poesia" al Caffè del Teatro con i Lettori Portatili

Al Mancinelli per "Visioni di futuro" Pannelli e Tagliabue portano in scena "A slow air"

Itw Lkw accanto a Legambiente e Kyoto Club per discutere di geotermia come sviluppo

Falsa inaugurazione? Luciani (Identità e Territorio) interroga la giunta sulla nuova sala operatoria

Il business dell'oro rubato fruttava 4 milioni l'anno. Manette anche nell'Orvietano