opinioni

La Palude

mercoledì 22 aprile 2015
di Aldo Sorci
La Palude

Il Governo ha presentato al Parlamento il Documento di Economia e Finanza (DEF) per il triennio 2016/18. Il prodotto interno lordo (PIL) dovrebbe crescere dello 0,7% il prossimo anno e dell’1,5% nel biennio successivo. Nel 2017 verrebbe riassorbito il deficit pubblico pari al 2,6% del PIL nel 2015 e la pressione fiscale, in salita nel 2016 dal 43,5% al 44,1% è prevista in calo nell’anno successivo. Il debito pubblico, in aumento al 132,5% del PIL nel 2015 scenderebbe al 127,5% nel 2017.

In sintesi, il Documento certifica la ripresa dell’economia, ma conferma anche il permanere in prospettiva della criticità di due parametri fondamentali: disoccupazione e debito pubblico che non giustificano i toni ottimistici con cui è stato illustrato da parte del governo. In merito può essere interessante ricordare che già molto tempo prima degli interventi della Banca Centrale Europea (BCE) sulla liquidità (cosiddetto Q. E., cioè acquisti di titoli pubblici sui mercati secondari) e del varo di alcune riforme nel nostro Paese, importanti fenomeni “esogeni” facevano intravvedere una ripresa ciclica anche per l’economia italiana. Mi riferisco alla svalutazione dell’euro rispetto al dollaro, al contestuale crollo del prezzo del petrolio, alla diminuzione del costo del denaro, allo sviluppo del commercio internazionale.

Con l’azione della BCE l’euro si è ulteriormente svalutato ed il costo del denaro è sceso a livelli bassissimi, tanto che Draghi ritiene merito suo la ripresa dell’economia nel complesso dell’eurozona (e non solo in Italia). Ma al populismo ottimista del capo del governo è venuto in mente di evocare anche l’esistenza di un “tesoretto” che in realtà non c’è, nel senso che non è custodito in nessuna cassaforte del Ministero dell’economia come il suggestivo termine farebbe pensare; si tratta, infatti, di una mera ipotesi di aumento del PIL superiore al previsto e quindi di un auspicio, legittimo quanto si vuole, ma tutto da verificare.

Eppure su questa “arma di distrazione di massa” come è stato acutamente definito il presunto tesoretto da 1,6 miliardi di euro, si è scatenato ciò per cui era stato evocato e cioè la corsa dei questuanti, la guerra fra categorie (e fra poveri, sempre più numerosi purtroppo in Italia), affinché il governo si ricordi di loro. Perfino gli imprenditori, che pure hanno ottenuto quanto richiesto al governo (riduzione dell’IRAP, decontribuzione per gli oneri sociali, riforma del mercato del lavoro, abolizione del reato di elusione fiscale, per citare i più importanti provvedimenti), sono preoccupati e chiedono che non vengano distolti i fondi a loro destinati.

È ormai evidente che il governo italiano ha scelto di delegare le imprese, di non fare una politica economica mirata: “si è arrivati al punto che le aziende prima prendono gli incentivi per le assunzioni, poi licenziano e ci guadagnano anche”. Eppure sarebbe possibile procedere in modo più equilibrato, sarebbe anzi opportuno. Le riforme sono necessarie per rilanciare l’Italia, ma è insensato ritenere che ogni osservazione, ogni tentativo di ricerca di migliorare quanto proposto dal “partito del premier” venga bollato come un atto di lesa maestà, fatto da chi non vorrebbe il progresso, che siano i sindacati, definiti medioevali o i dissidenti all’interno di quello che fu il P.D. i quali alimenterebbero la “palude” dell’immobilismo.
La vicenda ultima relativa alla riforma della legge elettorale (Italicum) è emblematica e preoccupante.

I “coraggiosi” sopravvissuti parlamentari del P.D. in disaccordo con un provvedimento che unitamente alle riforme costituzionali in corso, a detta di molti esperti potrebbe causare rischi per l’equilibrio democratico, sono stati sostituiti in Commissione alla Camera con parlamentari fedeli al premier. Il quale così “tira dritto”, “va avanti su tutto”, “non si ferma mai”… “no alla palude” come titolano con evidente soddisfazione importanti quotidiani.
Ebbene, a dimostrazione del fatto che le ragioni dei dissidenti possono essere anche ben motivate e nobili, sottopongo all’attenzione dei lettori quanto scritto il 13 aprile dal costituzionalista Michele Ainis: “l’Italicum premia il partito vittorioso, determina l’investitura diretta del premier, spegne l’opposizione e le impedisce ogni funzione di controllo. Il voto diventa un plebiscito, il plebiscito muta i parlamentari in plebe”.

Continuo a temere che l’idiosincrasia per il confronto e la mediazione, la minimizzazione dei corpi intermedi dello Stato, la denigrazione di voci contrarie, in sintesi il populismo un po’ arrogante, possa costituire la vera palude e cioè il terreno di coltura favorevole per la nascita e lo sviluppo di potenziali insidie per la vita democratica.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 maggio

Quinta edizione per "I Gelati d'Italia" in Piazza Duomo. Degustazioni solidali al Palazzo dei Sette

Si presenta la guida "La Tuscia dell'EVO". L'oro verde trionfa sul banco d'assaggio

"Fascinazione etrusca. Viaggiatori, artisti, archeologi, letterati e avventurieri in Etruria fra Medioevo e l'inizio del '900"

Deposito di ceneri di carbone, rassicurazioni da Arpa e Comune

Sicurezza, si riunisce il Comitato. Disposti controlli straordinari in attesa della video-sorveglianza

C'è un futuro per i Consigli di Zona? Olimpieri (IeT) presenta un'interpellanza

Carenze e costi dei servizi sociali e socio-sanitari, Sacripanti (Gm) presenta un'interrogazione

Festa Europea della Musica, definito il programma della IV edizione

"La lista di carbone". Christiana Ruggeri racconta il dramma dell'Olacausto

Fabio Paparelli eletto nell'esecutivo nazionale ed europeo del Forum Sicurezza Urbana

Al Teatro Comunale via ai concerti di fine anno della Scuola di Musica

Mano tesa tra Perugia e Canino nel nome di Papa Paolo III Farnese e Maria Alessandrina Bonaparte

Il cardinale Gualtiero Bassetti è il nuovo presidente della CEI

Da Attigliano a "Cibiamoci", Cruditaly lancia i Crucker, cracker crudisti gourmet

Lista Civica per Porano: "Questo è lo specchio dell'amministrazione Cocco"

"Il Maggio dei Libri", gran finale. Si va verso la Consulta delle Associazioni

Al Teatro degli Avvaloranti va in scena "La Buona Vita"

TeMa, insediato il nuovo CdA. Stefano Paggetti presidente

Le stelle dell'atletica leggera all'8° Memorial "Luca Coscioni" Meeting Internazionale

Il Comitato pro Ica sollecita il direttore “Carcere modello di integrazione”

"Manciano Street Music Festival" nelle scuole, un successo con più di 700 bambini

William Shakespeare sul Lago di Bolsena, stage di interpretazione teatrale

Via alle campagne di scavo. "Il nostro è un patrimonio culturale anche da studiare, non solo da svelare"

Disciplina della circolazione a Rocca Ripesena per la giornata conclusiva de "Il Paese delle Rose"

A Ciconia, parzialmente chiusa per lavori Via dei Melograni

Prove del Corteo delle Dame, via le auto da Piazza del Popolo

Segnale "Orvieto Centro Free" anche in Piazza Duomo

Fattorini e Giovannoni alla terza prova del Campionato Italiano della Montagna

Basilici (Cittadini in Comune): "Il progetto civico di Lattanzi è fallito"

Progetto “Le.on.di.na”, sano esempio di percorso integrativo

Protestano i residenti della Strada del Piano: "Cittadini di serie B senza metano!"

Dalla fioritura sboccia Intrecci, l'alta scuola delle ladies Cotarella

Nogesi: "A quanti sono amministrati da sindaci che invocano altre centrali geotermiche: ragioniamo sui fatti, non sulle fantasie"

Al Serancia, il Palio della Palombella 2016. Andrea Cavastracci fa suo il Paliotto

Corso di "Coagulazione lattica di latte caprino crudo aziendale" alla Fattoria Ma' Falda

Il Lions Club adotta il Merletto Orvietano. "Un patrimonio immenso per un museo diffuso"

Pd, Paa, Sel coesi: "La risoluzione rafforza il sostegno al sindaco Germani"

Circolo Epocar Alta Tuscia, tuffo nella storia con la prima tappa del campionato sociale

"Concerto dell'Umbria Ensemble Orchestra. L'eleganza del Barocco e del Classicismo"

Alla biblioteca di Montegabbione, la storia di Malala e la sua battaglia per la libertà

Giovani a scuola di raccolta differenziata con "Un viaggio chiamato ambiente"

Zambelli Orvieto: serve un mercoledì da tigri contro Casal De’ Pazzi

Confcommercio e Orvieto per tutti: "In arrivo le risorse per il centro commerciale naturale"

Bilancio di previsione 2016. Sostegno ai giovani, incentivi alla differenziata

Applausi al Mancinelli per Classic&Jazz. Ceprini: "La città ama il suo teatro e lo fa vivere"

Seconda edizione del Festival dello Studente, si risveglia l’anima giovane della Rupe

Home Care Premium, prorogato il termine per i piani assistenziali

Più sicurezza per il territorio. Operativo da giugno il Piano coordinato di controllo

Al Csco il vice console Usa saluta l'avvio dei corsi del 15° Summer Program dell'University of Arizona

"Cuore di Sport". Al Palazzo dei Congressi la presentazione dei risultati

Incontro pubblico propedeutico alla stesura del Piano di Azione Locale 2014/2020

"Etruschi 3D". In arrivo la mostra multimediale curata dall'Associazione Historia

Verso le amministrative. Si presenta la lista "Con i cittadini per Castel Giorgio"

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni