opinioni

Quarta rivoluzione: la distruzione dello Stato sociale

mercoledì 24 settembre 2014
di Aldo Sorci

Sotto la spinta delle difficoltà dei bilanci pubblici e delle pressioni dei liberisti radicali, lo Stato sociale è da tempo ovunque sotto attacco.
Il mensile “IL” del gruppo Il Sole 24 Ore ha dedicato recentemente ampio spazio al saggio di due giornalisti dell’Economist dal titolo: “The Fourth Revolution”, che dovrebbe riguardare, come le precedenti, il ruolo dello Stato nella società. Gli autori rendono omaggio a Thomas Hobbes e John Stuart Mill, filosofi ed economisti liberisti inglesi, mentre non riservano uguale trattamento ai coniugi Beatrice e Sidney Webb, connazionali, ma socialisti. Hobbes nel XVII secolo attribuì allo Stato il compito di garantire l’incolumità dei sudditi e l’equilibrio tra il desiderio di libertà e la paura di sopraffazione. J. S. Mill, oltre un secolo dopo, affidò allo Stato la missione di tutelare la libertà, la meritocrazia e l’incentivo. A differenza delle prime due, la terza rivoluzione, quella moderna attribuita ai coniugi Webb con l’introduzione del Welfare State “e le sue scuole, gli ospedali, i sussidi di disoccupazione e così via”, viene giudicata negativamente.

È difficile e spesso arbitrario attribuire ai singoli, sia pure di grande spessore culturale, mutamenti rilevanti nella società e nelle istituzioni. Il pensiero procede per gradi ed anche i geni sono debitori verso chi li ha preceduti e risentono del contesto in cui hanno vissuto. Appare inoltre arbitrario ridurre il lavoro di personalità così complesse ad una sintesi strumentale a sostegno delle proprie tesi.
È vero che Hobbes considerò lo Stato come garante e la libertà di commercio come una legge di natura, ma ammise che lo Stato deve intervenire, come afferma, “sia per vigilare affinché nessuno rimanga ozioso, sia per limitare imperativamente le spese voluttuarie dei suoi sudditi”. Analogamente, è vero che Mill auspicò lo Stato liberale ma, considerando l’economia composta anche di arte oltre che di scienza, distinse tra la produzione della ricchezza “le cui leggi e condizioni partecipano del carattere delle verità fisiche” e la sua distribuzione “che è una istituzione esclusivamente umana”, e può essere modificata. In relazione alla sua sensibilità verso la povertà e alle sue affermazioni a proposito di pensatori socialisti, si parlò di “socialismo milliamo” e, successivamente, illustri storici hanno considerato Mill un precursore del pensiero fabiano, padre di quello laburista. Ricompare così, ironia dei personaggi complessi, quella idea alla base dello Stato sociale.

Solo mezza rivoluzione per rimediare agli errori dello Stato Sociale dei Webb, viene attribuita dai giornalisti dell’Economist, sul piano teorico a Milton Friedman, liberista ortodosso della ben nota scuola di Chicago e su quello pratico a Margaret Thacher e Ronald Regan. In effetti, sia in Inghilterra che negli Stati Uniti, essi tagliarono la spesa sociale, ma la loro opera sarebbe poi stata vanificata dal riflusso welfarista. Per questo è necessaria la quarta rivoluzione. Il testo riportato non dice molto in proposito, solo qualche indicazione: “le chiavi sono innovazione, dinamismo, efficienza”; non è detto “che nascerà in ambito democratico, liberale ed occidentale”, perché può esistere una alternativa asiatica e citano l’esempio della Cina che per il suo futuro guarderebbe a Singapore.
Abbiamo un buon indizio, in quanto l’indice sulla disuguaglianza dei redditi a Singapore è doppio rispetto a quello medio di Svezia, Finlandia, Norvegia, Danimarca, dove lo Stato sociale c’è e funziona anche bene. Dunque l’obiettivo della quarta rivoluzione dovrebbe essere la distruzione dello Stato sociale.

Gli attacchi al Welfare State sono continui e potenti a livello internazionale, più frequenti durante le crisi: così i più deboli vengono colpiti due volte. L’aumento delle disuguaglianze è un triste fenomeno le cui cause sono molteplici (fatti storici, culturali, geografici ed insufficienza delle istituzioni e delle regole a tutela della povertà). È acclarato che il divario cresce perché aumentano le grandi ricchezze reddituali e patrimoniali e lievita il numero dei poveri. I dati degli Stati Uniti sono indicativi: il patrimonio medio dei più ricchi (7% della popolazione adulta) è aumentato del 30% negli anni della crisi finanziaria, mentre quello della maggioranza delle famiglie è diminuito del 5%.

In conclusione, la quarta rivoluzione dello Stato è necessaria, ma per le motivazioni e con gli obiettivi opposti a quelli auspicati dagli ultra liberisti e dai giornalisti dell’Economist. Ridurre le disuguaglianze infatti, non è solo un obiettivo economico, ma un progresso civile. Ben venga lo Stato più leggero, dinamico ed efficiente, che tagli gli sprechi, ma che sia efficace nel contrastare l’iniquità delle disuguaglianze. Secondo un recente studio,in Italia i provvedimenti di ciascuno degli ultimi tre governi, incluso quello in carica,non hanno migliorato la situazione dei sei milioni di poveri assoluti stimati dall’Istat (erano poco più di due milioni nel 2007). Non ci sono, purtroppo, meccanismi automatici che consentano di attenuare le disuguaglianze, come non ci sono per garantire la piena occupazione. Serve l’intervento dello Stato che consideri questi obiettivi come prioritari. È necessaria una rivoluzione di matrice socialista direbbe Mill. Forse del socialismo del suo tempo perché la sinistra odierna, in Europa e sopratutto in Italia, è in fase di mutazione genetica dall’esito finale ancora tutt’altro che chiaro. Ma non è tempo di disperare.

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 maggio

Addio a Sergio Riccetti, Orvieto piange il volto simbolo della città

Un ringraziamento all'Unità Spinale del Santa Maria della Misericordia

"Il Maggio dei Libri". Tre iniziative in arrivo per "leggere, e leggere ovunque!"

Giulio Basili, arriva da Porano il nuovo Valentino?

In Piazza della Pace si rinnova l'appuntamento con la "Fiera della Funicolare"

Germani: "Addio a una bella persona che ha rappresentato degnamente gli orvietani"

Serata jazz con Mauro Verrone & Friends

Si presenta il libro "L'Antilope e il Leone. Una vita da allergico"

Certamen Dantesco, al Palazzo dei Sette la premiazione del concorso

Gianfranco Gobbini tra i protagonisti de "L'Arte in Cucina". Dalla tela alla tavola, l'artista che dipinge con lo zafferano pievese

"Bimbi in cucina, mamme in classe". I più piccoli prepararano ricette locali

Il Comune pubblica il piano operativo conformato al Pit

"Orgoglioso di averlo conosciuto ed essergli stato vicino!"

"Sorgenti Cinematografiche" al Festival di Arte e Fede. Tutte le proiezioni in arrivo

Solennità del Corpus Domini 2018. Il programma delle manifestazioni, la disciplina della circolazione

Continua con successo la mostra "Magnifica Graeca. Capolavori greci dai magazzini dei musei dell'Umbria"

Giovedì 24 maggio alle 15.30 in Duomo i funerali di Sergio Riccetti

Nuova fototrappola per contrastare comportamenti illeciti nel conferimento dei rifiuti

Premiazione degli elaborati del Concorso di poesia e narrativa "Saverio Marinelli"

Firmato un nuovo protocollo d'intesa per il potenziamento dell'Ippovia Slow sulla Via di Francesco

Una nuova stagione per la sanità del Lazio. Panunzi: "Parte il ricambio generazionale"

Pagliara (Promotuscia): “Gli educational tour mirati sono uno strumento fondamentale di marketing territoriale"

Comitato sorveglianza Fse-Fesr 2014-2020. "Puntare su qualità investimenti ed efficacia risultati"

"Il gesto di Emos fa onore a lui e anche alla nostra comunità"

Taglio dell'erba nella zona di San Giovanni e Piazza Malcorini

Attesa finita, apre al pubblico la Tomba dei Demoni Azzurri

"Cantine Aperte" compie 25 anni. Festa "open air" insieme ad Airc nelle vigne

"Madonna della Cava", festeggiamenti 2017 concentrati in una sola domenica

"Fremito d'Ali", tra arte e natura all'Oasi WWF Lago di Alviano

Cascata delle Marmore, scoperta una nuova grotta

Comitato Risparmiatori: "Fondo di solidarietà BpB, apprezzabile ma non risolutivo"

Collaborazione fra CIA Umbria e Piemonte per la presenza in fiere e mercati di aziende delle zone terremotate

La FABI presenta i risultati dell'indagine "Quando lo stress diventa patologia?"

Presentazione del Meridiano Mondadori dedicato allo scrittore Luigi Malerba

Giustizia, la proposta di legge verso l'approvazione

A Sarnano vince il maltempo, Vezzosi lascia il trono per un soffio

Orvieto Fc. Secondo posto per la Categoria Juniores alla Coppa Umbria

Il Ministro dell'Interno Marco Minniti a Todi per parlare di legalità, sicurezza e giustizia

Provincia, sit-in dei dipendenti per protesta contro i tagli

Nuova segnaletica turistica pedonale nel centro storico, installate le mappe

Incontro tra l'Amministrazione Comunale e il Console USA in Italia Tavenner

Per "Cantine Aperte" modifiche alla circolazione sulla strada vicinale del Romitorio

Modifiche alla circolazione, il mercato trasloca in Piazza Cahen

"La Tuscia e i suoi fotografi" al Disucom, appuntamento a Santa Maria in Gradi

Nuovi ruoli in casa Azzurra. De Fraia: "Onorata di lavorare con coach Romano"

Leonardo Cenci incontra i detenuti del carcere con il magistrato Nicla Restivo

"La scuola che piace a noi". Un esempio virtuoso di collaborazione

Zaira Marchesini, maestra d'ironia. Dopo il convegno Fidapa, l'intitolazione della Confaloniera?

Zaira

Madre e figlio trovati morti, gli inquirenti si affidano all'autopsia per fare luce sul mistero

Coppia felice, come sopravvivere alla nascita dei figli

Mancata approvazione del preventivo, arriva la diffida dal Prefetto

La Marini a sostegno della lista di Filippetti, evento alla casa del Popolo

Alleanza tra Umanità e Ambiente, chiude il ciclo di incontri di Nova Civitas

Salute e discarica, il caso Bagni: Germani: "La Usl dovrà fornire i dati"

Aree Interne: ok del consiglio al Preliminare di strategia

Teatro Mancinelli, festa di compleanno. E basta?

Punto di ascolto sui disturbi alimentari, via al corso di formazione

Allo Scalo chiuso per due giorni lo sportello Anagrafe e Ufficio relazioni con il pubblico

Progetto "Viaggio nella natura". I bambini diventano ambasciatori dell'ambiente

Processione religiosa del Corpus Domini. Disciplina della circolazione

Asili Nido a porte aperte. Tre appuntamenti per conoscere le attività degli asili nido del Comune

Luce nuova per il centro storico. Due giorni di lavoro per le squadre Enel

Festa della Repubblica del Vino alla Tenuta Vitalonga

"L'Abbraccio del Padre". Musical nella basilica dell'Amore Misericordioso

Degustazioni, musica e visite all'ipogeo etrusco della cantina Poggiocavallo

Intitolata a Luca Coscioni, la "Sala Studio" della biblioteca "Fumi"

Il Memorial "Coscioni" si fa in 7. Ecco le stelle dell'atletica leggera in arrivo

Nasce l'albo sostenitori Cittaslow. In Comune la presentazione del progetto

Nuova riunione di zona per l'associazione "Orvieto per tutti"

"The latin we need". Disponibile la versione inglese del saggio di Mario Tiberi

Johnny DalBasso in concerto. Live al Valvola per presentare "IX"

Escursione al Castello di Corbara con l'Asds Majorana

Identità e Territorio: "Risoluzione fa rima con restaurazione"

L'Unitre festeggia Shakespeare con "Sonetti in un pomeriggio di mezza Primavera"

Giochi pubblici a Sferracavallo e Ciconia, gli interventi del Comune