opinioni

Primarie. La fatica di scegliere.

domenica 16 febbraio 2014
di Massimo Gnagnarini - Unire i Puntini Orvieto
Primarie. La fatica di scegliere.

Una escort che fa bene la escort è meglio di un prete che fa male il prete. Significa che dovremmo sempre mettere al centro il valore della persona consapevoli che non è il ruolo ovvero chi rappresenta cosa che conta, ma è il modo di interpretarlo. Per pura pigrizia mentale, spesso, ci facciamo invece guidare da luoghi comuni e dai pregiudizi nell'ingenua illusione di poter così individuare a priori i buoni e i cattivi, il meglio e il peggio e così via.

Nel corso della mia carriera di bancario ricordo che fino a una ventina di anni fa, quando si compilavano le note informative che accompagnavano una pratica di finanziamento, mettevamo " ... persona stimata ed onesta .." e talvolta per rafforzare la pratica si aggiungevano altri dettagli tipo "... persona sposata, gran lavoratore e appartenente al mondo cattolico..". Non sto scherzando funzionava proprio così. Oggi questi criteri meramente empirici e soggettivi sono stati sostituiti da altri ben più oggettivi dove occorre produrre bilanci, calcolare il rating e valutare tutti i fattori di rischio che possono influenzare l'esito dell'operazione in funzione dell'andamento del mercato.

E' curioso constatare come, invece, in politica si continuino ad usare i vecchi e obsoleti criteri e luoghi comuni o categorie morali per rappresentare il profilo di un candidato alle elezioni nel tentativo di accreditarlo come il migliore.

Ne abbiamo una prova con le Primarie del PD di Orvieto in pieno svolgimento in questi giorni.

Il nuovo che avanza e l'usato sicuro.
Ai due principali concorrenti sono stati affibbiati altrettanti luoghi comuni tant'è che uno passa come la "novità" e l'altro passa per "l'usato sicuro", ma se si leggono le dichiarazioni fatte da Taddei e da Germani, per la parte in cui essi hanno accennato ai programmi, si scopre che il secondo , l "usato", ha indicato con più precisione e con un buon grado di coraggio le innovazioni che intende perseguire (... pedonalizzazione del centro storico, viabilità delle frazioni, attivazione di canali esteri per la commercializzazione dei prodotti tipici orvietani, ecc.. ) , mentre la "novità" , più prudentemente, non si è affatto sbilanciato preferendo tenersi sul vago in perfetto stile politichese (... penso a un comune che non deve sostituirsi alle imprese, ma fungere da catalizzatore capace di riunire le forze imprenditoriali e sostenerle in un percorso di efficienza aziendale volto ad una reale prospettiva economica..)

Società civile e mondo cattolico.
Altro luogo comune è quello per cui tra i due ce ne sarebbe uno che rappresenterebbe " il mondo cattolico". Come se esistesse un mondo cattolico altro rispetto al mondo in cui viviamo, come se i cattolici fossero portatori di interessi diversi e a parte rispetto a quelli che generalmente definiamo laici, come se le relazioni politiche di chi è cattolico si potessero ridurre a una sorta di galoppinaggio a favore di un prescelto come si faceva effettivamente nel secolo scorso oppure come si farebbe oggi a tutela di una minoranza etnica o culturale.
Più sfumato , come si conviene , il tentativo di coinvolgere anche i cosiddetti "poteri forti" della città nell'appoggiare l'uno invece che l'altro, tale da rendere evidente il persistere dell' ossessione strategica di voler ad ogni costo quadrare il "pacco" della "novità" con tutti gli ingredienti di una politica che non ha nulla di nuovo e destinata a ripete gli stessi schemi del passato.

L'illusione.
I dirigenti del PD di Orvieto, men che tiepidi rispetto alla candidatuta di rottura di uno di loro, ovvero l'outsider Germani, hanno pensato, stavolta, e forse in perfetta buonafede, di poter mettere in campo una diversa e più ecumenica strategia per battere Toni Concina, ma non si rendono conto, però, che così facendo non potranno mai vincere il duello finale perchè stanno usando armi che oggettivamente appartengono all'arsenale dell'avversario.
In una forma o nell'altra non c'è alcuna ragione perchè stavolta il mondo cattolico debba abbandonare Concina al suo destino dopo esserne stato il principale sponsor nel 2009 e non c'è ragione perchè stavolta in un modo o nell'altro i cosiddetti poteri forti debbano abbandonare Concina al suo destino dopo averlo ampiamente sostenuto in questi anni sia politicamente attraverso Orvieto Libera sia istituzionalmente attraverso la Fondazione.Credo che la dirigenza del PD, raccolta intorno alla candidatura di Taddei, si illuda e sia vittima di un enorme frainteso. C'è una saggezza popolare che da sola talvolta basta a correggere gli errori dei vertici. E' un compito che spetta al popolo del PD quando domenica prossima si esprimerà con i voti.

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 marzo

"Ficulle, Borgo del Belvivere". Progetto aperto, verso l'Ospitalità Diffusa

Al Mancinelli, "Ferite a Morte" di Serena Dandini. Con Lella Costa per dire "No" al femminicidio

"Le Elezioni viste della Rete", gli esiti del seminario all'Unitus

La Fit'n Dance Academy vola a Barcellona per il Campionato Mondiale di Danza

Paparelli al food show "Ciao Italia": "Grande vetrina per le produzioni umbre di qualità"

Vetrya, nuovo contratto con Vodafone Spagna per erogazione servizi mobile payment

Da Allerona Scalo, gli indirizzi pastorali del nuovo parroco

Le more

Le opere di Rita Paola in esposizione al Museo Colle del Duomo

Apertura straordinaria ed eventi in Biblioteca per la Settimana dell'Arte

"Orvieto per Tutti" sul centro storico: "Quale è il progetto?"

"Esercizio in tre atti per ritrovare le ragioni del legame tra luogo e comunità"

Pantano

Al Museo Civico di Zoologia presentazione del libro "Il mio primo grande libro sugli pterosauri"

Nuova seduta per il Consiglio Provinciale. L'ordine del giorno

Torna "Storie Sottobanco", i giovani studenti umbri diventano scrittori e si mettono in gioco

Alluvione, sei anni dopo. Il Comitato 12 Novembre 2012 sollecita interventi

Nessun dietro front su Piazza del Popolo. Aperto il confronto anche sul commercio

Inizia dal Porto Romano di Pagliano, la sensibilizzazione sull'Art Bonus

La soprintendente Margherita Eichberg in visita al Parco di Vulci

"Maremma d'aMare". Al via la quinta fiera delle tradizioni maremmane

L'Asd San Venanzo festeggia mezzo secolo di storia

Orvietana, Fatone spara sui "gufi"

Ingresso gratuito per tutti gli studenti per il docufilm "Pertini. Il Combattente"

A Magione si accendono i motori, driver e scuderie orvietane non stanno a guardare

"Coloriamoci di lilla". Luce accesa sui disturbi del comportamento alimentare

Brunori Sas, sold out la tappa umbra di "A Casa Tutto Bene Tour"

Michel de Montaigne per il secondo incontro dell'Osteria Philo

Alla Casa Laboratorio "Il Cerquosino", torna il progetto Erasmus Plus

Valeria Deanesi pronta al gran finale della Zambelli Orvieto

Il vescovo Benedetto Tuzia visita il Vicariato di San Terenziano

Under 20, seconda giornata del concentramento interregionale

A Villalba la “Sagra della Primavera”

Parlando di una lei

Nuovo team ufficiale Osella, a Fattorini la guida della PA30 V8 Zytek Evo

Ultimi giorni per visitare la mostra "Etruschi à la carte" e una nuova esposizione di carattere archeologico

Spacciavano droga a minorenni, in manette giovani orvietani

Quaresima: la guarigione pericolosa

Operazione Albornoz, tutti i dettagli del blitz

Lavori pubblici, quasi mille imprese iscritte nell'elenco regionale

"Slow life / Slow city. Ambiente, architettura, paesaggi del cibo: le piccole città del buon vivere come modello per le comunità urbane"

Eccidio di Camorena, corteo cittadino e presentazione del libro "Gli uomini di Mussolini"

La droga veniva nascosta nelle batterie, le foto

"Mille giorni di fallimenti politici e di arroganza". Olimpieri (IeT): "Germani alla frutta"

"Respira Parrano", Comune ed Università avviano lo studio aerobiologico dell'aria

Provincia, mobilitazione no tagli. "Niente più risorse per le strade", venerdì iniziativa per le scuole

Marcia per l'Europa, nel 60esimo anniversario dei Trattati di Roma

Bellezza ferita dal sisma, visita alle opere d'arte custodite a Santo Chiodo di Spoleto

Convenzioni tra ospedali, ad Acquapendente due medici specialisti di Orvieto

Riunito il "Tavolo Verde", dai provvedimenti post-sisma forte accelerazione pagamenti Psr

Asd Pm Pertica Orvieto: Vice Campioni Nazionali al campionato italiano a staffetta di pentathlon moderno

Settimana dell'Arte all'Istituto di Istruzione Artistica Classica e Professionale

È @governo.it, bellezza!

Al via la terza edizione del Master per gli "investigatori dell'arte"

Terza edizione per il Festival Nazionale dell'Educazione

"Fiorito è bello". Laboratorio di Primavera alla Biblioteca Ragazzi

Dio

Porano

Ampliata l'offerta di trasporto pubblico tra San Venanzo e Marsciano