opinioni

Meffi capisce o no di politiche di bilancio?

martedì 10 dicembre 2013
di Cristina Calcagni

Viste le esternazioni di oggi e gli elogi continui a questa nuova avventura politica amministrativa, cosa possiamo ancora aspettarci nel futuro? Forse Meffi tra un paio anni, avendo ricambiato ancora casacca e maggioranza, affermerà in Consiglio Comunale che era all'oscuro delle criticità del bilancio e ignorava le cause che avrebbero prodotto a questa città le procedure, fallimentari, del pre-dissesto. O forse ci dovremo aspettare un ulteriore attacco alle politiche dei gemellaggi per le quali tuonano gli attuali membri della maggioranza tra i quali spicca ancora Meffi che, nel 2004, si recava, tutto spesato dal Comune, in Palestina. 

Insomma questi debiti chi li ha fatti? E perché alcuni rappresentanti continuano a governare questa città, indipendentemente da chi sia il sindaco, quale maggioranza lo sorregga, quale storia politica o personale o civile egli rappresenti? Cosa c'è dietro?

Continuerò a pormi queste domande giammai per interesse personale ma solo e sempre per amore della verità nel profondo rispetto della collettività cui appartengo e verso la quale si continua a perpetrare un disastro amministrativo, che definire consociativo è profondamente riduttivo.

È documentato che il consigliere Meffi oltre che andare in Palestina a spese della collettività era perfettamente a conoscenza delle manovre di bilancio della precedente sindacatura, per le quali espresse pareri ed opinioni decisamente competenti nel merito dei dettagli delle stesse.

Lavoreremo affinchè Meffi non si assuma mai più certe responsabilità.

Cristina Calcagni


Questa notizia è correlata a:

Sì del consiglio comunale al previsionale 2013. Si apre la fase del pre-dissesto

Commenta su Facebook