opinioni

Il dopo alluvione: "E' sempre possibile ricominciare". Il ringraziamento dei responsabili Scout ai tanti giovani accorsi ad aiutare

martedì 20 novembre 2012
di Arianna Lazzeri - Patrizio Angelozzi / Responsabili Gruppo Scout AGESCI Orvieto 1

Riceviamo e pubblichiamo una nota dai Responsabili del Gruppo Scout AGESCI Orvieto 1°.

"La drammatica alluvione che ha colpito le nostre zone ha causato enormi danni alle famiglie ed alle imprese del nostro territorio, ma accanto a tanta distruzione ha evidenziato la serietà, l'impegno, la sensibilità e la solidarietà di tanti giovani che, con spirito di abnegazione e gratuità, hanno mostrato l'aspetto più bello della loro giovinezza.

Hanno dimostrato che è possibile dare e darsi una speranza anche dinanzi ad eventi avversi come quello appena vissuto, che non è mai nulla perduto, che "è sempre possibile ricominciare".

In qualità di educatori di ragazzi vogliamo esprimere la nostra ammirazione per tutti i giovani che si sono mobilitati per questa calamità, mettendo da parte ogni tornaconto personalistico, buttandosi nella mischia di un servizio difficile e faticoso. Ed è stato davvero toccante vederli la sera, stanchi e sporchi, ma felici di essere stati utili.

Per noi grandi che accanto a loro abbiamo vissuto questa indimenticabile esperienza umana, la testimonianza che davvero vale la pena di impegnarsi per loro, senza riserve e giudizi.

Un grazie di cuore ai fratelli scout di Todi, Foligno, Terni e Roma che hanno condiviso con noi la fatica del servizio."

Commenta su Facebook