opinioni

Il ricordo di Luca per le nuove sfide della ricerca (tratto da Agenda Coscioni)

sabato 22 maggio 2010
di Anna Cristina Pontani Coscioni, madre di Luca Coscioni

"Il 20 febbraio 2006 moriva mio figlio Luca Coscioni. Dopo quattro anni di silenzio assoluto ad Orvieto nella sua città natale abbiamo avuto una timida proposta dal nuovo sindaco Tony Concina di dare nome ad una via in memoria di Luca Coscioni. Quasi a non evocare la sofferenza di questa morte i miei concittadini hanno sempre evitato di parlare di Luca. Avrei voluto che fosse accaduto il contrario, sia durante la malattia che dopo la morte. Quando cercavo di spiegare la malattia, la ricerca scientifica, il rapporto con il Partito Radicale e l'importanza di ciò che stava facendo l'interesse diminuiva. Le domande divenivano banali: "come mangia,parla ,cammina, e si sposa?...". Niente di più.

E' stato molto criticato per aver scelto i Radicali che invece sono stati gli unici a capire la grandezza del suo dramma e coraggiosamente lo hanno aiutato non solo come partito politico ma come gruppo di persone sensibili al disperato appello battendosi con lui per la ricerca scientifica sulle cellule staminali embrionali. Solamente loro non hanno tolto speranza , anzi lo hanno protetto , aiutato , incoraggiato e sostenuto in tutto il suo percorso. Luca diceva sempre:"Io mi servo dei radicali non loro di me !" So che era molto amato e benvoluto nel nostro paese, ma i cittadini non hanno avuto la forza e la voglia di sostenerlo, non lo hanno voluto riconosce come personaggio politico ,non hanno compreso l'enorme battaglia umanitaria di cui si stava facendo carico . Si sono voluti fermare al ricordo di quello che era stato, rifiutando il presente non hanno colto la straordinaria occasione di un grande cambiamento che avrebbero potuto fare insieme a lui . Né prima né dopo la sua morte. Durante la malattia hanno avuto paura di vedere il cambiamento e la sofferenza che stava trasformando il suo fisico e dopo non hanno capito la grandezza del progetto Associazione Luca Coscioni .

Sono pochissimi gli iscritti orvietani a questa associazione e questo secondo me non è una grande manifestazione di amore verso questo giovane uomo che ha dato la sua vita cercando di stimolare l'interesse pubblico attraverso la politica per la ricerca scientifica . Lui sapeva bene che non si sarebbe salvato; la famosa frase : "dal corpo dei malati al cuore della politica " racconta tutto il suo pensiero . Ancora più difficile è stato il confronto a livello nazionale in politica , sia a destra che a sinistra, che con la Chiesa Cattolica trasformandosi inevitabilmente in aspra battaglia . A questo proposito vorrei chiedere al Papa e a tutti i rappresentanti della Chiesa di ascoltare e di vedere il pianto e la disperazione di una madre, di un padre e di una sorella per la morte prematura del proprio caro malato di sclerosi laterale amiotrofica.

Vorrei vedere e sentire il pianto e la disperazione dei parenti per la morte degli embrioni sovrannumerari della procreazione assistita, considerati persone dalla Chiesa Cattolica. Luca voleva fare ricerca su questi comunque destinati a morire naturalmente. Vorrei chiedere a Giuliano Ferrara che cosa farebbe se si ammalasse "degli acciacchi "di Luca Coscioni, come scrisse in un articolo del suo giornale Il Foglio, e si trovasse con la sclerosi nella condizione di rimanere schiacciato da un masso gigante sul suo corpo dove si possono muovere solo gli occhi , si può mangiare solo con un tubo infilato nello stomaco, dove le tue funzioni intestinali e vescicali sono azionate meccanicamente . Gli chiederei se volesse considerare la sclerosi laterale amiotrofica solamente come un "acciacco". Un bravo giornalista non può fare ironia sulla disperazione dei malati . Ricordo che l'onorevole Bottiglione durante una trasmissione televisiva dove Luca era stato invitato gli consigliò di rassegnarsi alla malattia e di pregare Dio ; vorrei chiedere a Buttiglione se si fosse veramente calato nella posizione di mio figlio e credo che se avesse lui stesso contratto la sclerosi laterale come prima cosa si sarebbe avvalso della scienza per curarsi e poi affidato alle mani del suo Dio.

In quella sede Santoro non concesse a Luca una risposta . Io so cosa Luca avrebbe voluto dire : "Lei è libero di pregare Dio ma lasci libero me di scegliere di curarmi attraverso la ricerca scientifica." Vorrei chiedere alla Chiesa Cattolica quanto sia giusto e umano pregare per un miracolo di un malato di SLA e lasciare morire altri sei mila persone affette dalla stessa malattia . Quando mi è stato proposto di ricordare Luca attraverso il I° MEMORIAL LUCA COSCIONI sono stata felice perché conoscendo mio figlio che amava tutti gli sport , amava i giovani, amava la vita ed i particolare la maratona "nel percorrere la maratona c'è tutta una vita, lungo quei chilometri non c'è solo una competizione sportiva c'è molto di più. Lungo quei chilometri si nasce e si muore, si odia e si ama si spera e si dispera si piange e si ride passo dopo passo chilometro dopo chilometro fino al traguardo ." La maratona più grande a cui ha partecipato Luca, non più sulle sue gambe , è stata quella della vita e quella maratona l'ha vinta ma non è stato premiato come meritava. E' proprio vero che Luca Coscioni è stato un uomo che ha corso oltre il rumore dei suoi propri passi."

fonte: Agenda Coscioni

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 giugno

Tavolo dell'Ambiente-Osservatorio Le Crete: "Sui rifiuti dal Viterbese, incongruenze tecniche"

Tu chiamale, se vuoi, emozioni

"Teverina Buskers". Il festival degli artisti di strada si fa internazionale

Orvieto Musica celebra il decimo anniversario di TrumpetFest

Mario Dinarelli presenta il libro "Itinerari sospesi sui paesaggi della Tuscia"

Tre giorni di eventi a Vitorchiano per la decima Notte Rosa

"Sere FAI d'Estate", visite, danza e letture musicate al Bosco di San Francesco

Umbria, destinazione romantica. Un nuovo progetto per promuovere il wedding

"Parrano Medievale". Convegno storico in castello, cena e rievocazione degli antichi mestieri

Il seminario su Ippolito Scalza e l'istanza di riforma chiude il corso di "Pietre Vive"

Manutenzione straordinaria della pavimentazione in notturna, senso unico alternato sulla SR 71 Umbro Casentinese

Disciplina della circolazione e sosta in Piazza Monaldeschi per lo svolgimento del concerto

In Piazza Cahen scatta il divieto di sosta

Vietato l'uso improprio dell'acqua potabile, c'è l'ordinanza del sindaco

Al Teatro Boni, in scena "Sensi. Sotto viviamo, invece di sopravvivere"

Nuovo incarico nella Polizia di Stato per il Vice Questore Vicario Luciano Soricelli

Workshop su "Made in italy 4.0. La cultura dell'autentico prodotto italiano"

Sì all'accordo di programma per l'allestimento della Ciclovia del fiume Nera e percorso ciclabile della Via di Francesco

Politica e partiti contro la fusione CrO in BpB. Presto un documento in Consiglio

Attività sanitarie e sociosanitarie, approvato il nuovo regolamento regionale

Allo Stadio "Luigi Muzi" di Orvieto l'Arsenal Camp Centro-Sud Italia

BusItalia introduce nuove corse che potenziano il servizio di trasporto urbano ed extraurbano

"Occhi su Saturno". Omaggio al Signore degli Anelli all'Osservatorio Astronomico Monte Rufeno

Comuni ricicloni dell'Umbria, Porano è al quarto posto

Afa e silenzi

Il vescovo Tuzia ad Assisi, alla consacrazione della Provincia al Cuore Immacolato di Maria

“Piano liberi tutti”, la musica a portata di mano

"Occhi su Saturno" alla Fortezza Albornoz. "Stelle, lucciole e lanterne" all'Oasi di Alviano

Penultimo appuntamento per "Risate&Risotti", prima della summer edition

"Scacciapensieri senza frontiere". A Soriano nel Cimino, le allieve di Arianna Pepe

Orvietana in costruzione, c'è Serafini, quasi De Francesco

Azzurra, Tringali coordinatore del settore giovanile e assistente allenatore in prima squadra

Malore al volante, tir carico di Nutella si ribalta lungo l'Autostrada del Sole

Referendum costituzionale, nasce il Coordinamento dei comitati per il no - Umbria

Rinnovato il direttivo dell'Isao. Confermato presidente Alberto Satolli

Esoneri, nuovi arrivi e colpi a sorpresa: il "calciomercato" della TeMa

Silurato il direttore, terremoto al Mancinelli

Il Cda TeMa chiarisce: "Paolini si è dimesso a settembre"

Georadar a "Le Crete". Fiorini: "Basta rinvii, i cittadini di Orvieto vogliono risposte"

A fine luglio torna il Premio "Passione e Competenza sul Lavoro il Monaco Graziano"

Dal Salento al Parco Urbano del Paglia, Crifiu in concerto al Ciconia Summer Festival

Via alla riqualificazione di Piazza della Pace. La giunta approva il progetto definitivo

Rinnovato il direttivo della Filarmonica "Mancinelli". Già al lavoro sui progetti futuri

"Chi garantisce i risparmi degli orvietani? Tavola rotonda sulla vicenda dei titoli BpB"

Tari, Gnagnarini smorza la polemica: "Gli importi da pagare sono inferiori"

Una squadra di volontari si mette al servizio di Guardea

"Il referendum popolare sui rifiuti non è di esclusiva competenza del Comune"

AN scettica rispetto all'invito inoltrato al Presidente del Senato Marini: 'Invece di preoccuparsi del bilancio si fantastica della legge speciale'

Ancora successi pere la compagnia poranese 'La Batreccola': migliore compagnia e migliore attore non protagonista alla 'Prima rassegna del Teatro dialettale' di Montefiascone

Operazione trasparenza: la 'Nuova Biblioteca Pubblica Luigi Fumi' si presenta. Tutti insieme nell'appassionante viaggio

Scuola di Etruscologia e Archeologia dell'Italia antica. Pubblicato il bando di ammissione al Corso 'ETRUSCHI – MUSEI – ETRUSCOLOGIA. LA MUSEALIZZAZIONE DELLA CIVILTA’ ETRUSCA'. Entro il 31 luglio le iscrizioni

Imminente il completamento dell'area produttiva di Colonnetta di Fabro. Galanello: 'importante occasione per un nuovo sviluppo economico-occupazionale dell’Alto Orvietano

L'ANPI provinciale di Terni si unisce alla vigilanza democratica del Centrosinistra

San Giovanni al 'San Giovanni': Notte dell'Amicizia a Palazzo del Gusto tra il 23 e il 24 giugno

Pressione fiscale fuori controllo: il consigliere provinciale Montegiove paventa ripercussioni negative sulle piccole aziende

34° Motoraduno Nazionale dei Vigili del Fuoco sulla Rupe. Sfilano domenica mattina le 180 moto dei partecipanti

Discorso d’impegno del sindaco Stefano Mocio: dissipata con chiarezza ogni nube sul futuro del Centro Studi. L’assessore Peltonen nuova Presidente della Fondazione

Encomio al Tenente Renato Nava e ai suoi collaboratori Gentili e Bellacima per la brillante operazione Pongelli

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni