opinioni

Elezioni: la parola all’Oracolo

domenica 3 gennaio 2010
di Nello Riscaldati

Con l'avvicinarsi delle elezioni regionali l'Associazione informale"Orvieto èvviva?" decide di inviare uno dei suoi soci a consultare l'oracolo di Delfo circa l'esistenza e le possibilità di successo di candidati locali.
Tale faticoso compito viene affidato all'unanimità a Solone, il più saggio degli ateniesi, il quale equipaggiato con scarse e povere provviste nel tascapane e con una fiasca piena d'acqua a tracolla si muove da solo, munito di calzature di buona suola, verso le trafficate strade della Fòcide.
Uscito dall'Attica entra in Beozia, tocca Platea, Leuttra, poi Tebe, e si concede una breve sosta a Lebadea, sempre in Beozia, nei pressi dell' Oracolo di Trofonio, da taluni ruitenuto il principe degli architetti della Grecia antica, nelle vicinanze del quale sgorgano due fonti che hanno la funzione di dissetare i pellegrini che vengono a fare domande. I quali sono però avvertiti circa la diversità degli effetti dell'acqua bevuta all ‘una o all'altra delle due sorgenti.

L'una porta il nome della figlia della Discordia, sorella del Sonno e della Morte. Ha nome Lete e la sua acqua ha il potere di cancellare i ricordi e di donare l'Oblìo.
L'altra fonte porta il nome della figlia del Cielo e della Terra, Urano e Gea, ed è conosciuta come Mnemòsine (la Memoria), madre delle Nove Muse. Il padre, naturalmente, è Zeus.

Solone non rivolge domande all'Oracolo per non offendere quello di Delfo nella Fòcide dove è diretto. Luogo di ben più alto prestigio per l'avvertita presenza in esso di Gea, di Apollo Olimpio e di Diòniso Tracio.
Le risposte dell'Oracolo pronunciate dalla Pizia, sacerdotessa di Apollo, vengono redatte in versi esametri e consegnate a chi ne ha fatto richiesta dietro volontario compenso.
Lasciata Lebadea e transitando per Cheronea giunge nei pressi dell'Oracolo, che il Monte Parnaso protegge dai venti freddi del nord. Qui Solone si toglie le calzature per dare sollievo ai piedi stanchi e si mette in fila con gli altri postulanti. Giunto il suo turno consegna all'addetto un plico contenente il seguente quesito:

"In una lontana e un tempo ricca e fiorente città dell'Etruria, di molto ad occidente di Delfo e dell'Ellade, si approssima la celebrazione, appunto nei primi giorni di primavera, di un'importante consultazione elettorale. Per tale motivo alcuni cittadini venuti da quelle terre, oggi povere e irrequiete, si rivolgono, mio tramite, agli Dei presenti in questo sacro luogo per avere lumi circa la presenza di personaggi, nelle fazioni contrapposte, capaci di conseguire le vittoria e, una volta vincitori, essere in in grado di ben rappresentare la città e il territorio nell' amministrazione della cosa pubblica."

Consegnato il plico Solone si siede sotto un fico per riposare le membra esauste e dà ristoro ad un lungo digiuno con alcune olive secche e con i resti di un pane duro.

Verso sera un esponente del collegio sacerdotale dell'Oracolo consegna a Solone la risposta della Pizia, sacerdotessa di Apollo.
Solone ringrazia, offre al sacerdote le olive rimaste nella sacca e riprende la strada per Atene dove arriva qualche giorno dopo a notte inoltrata.

Di qui, per nave e per cavallo, il plico giunge ad Orvieto dove suscita qualche rumore, molte discussioni ed innumerevoli brusìi.

I responsi in verità sono oscuri come d'altra parte conviene che sia per tutti i responsi di tutti gli oracoli di questo mondo, ma i politici di più antico legno e di piu vecchia poltrona affermano di essere in grado di interpretarli correttamente dopo attento e mirato studio, altri, al contrario, si circondano di dubbi e di cautele ed evitano di pronunciarsi per non farsi nemici o perdere consensi.

Due le fazioni indicate da Solone, quattro le presenze avvertite dalla Pizia.

Per la prima fazione la sacerdotessa crede di intravedere, nell'oscurità scarsamente schiarita dai ceri e tra le ombre dei fumi degli incensi e di altre essenze odorose portate fin lì dal lontano Oriente, una figura femminile avvertita come già esperta della cosa pubblica, conosciuta nel territorio e conoscitrice del territorio. Costei, fuori dalle trappole del voto disgiunto, dovrebbe aggregare consensi. L'Oracolo, e la Pizia lo conferma, non crede nell'esistenza di altre presenze valide.

Per l'altra fazione l'oscurità delle risposte è ancora più fitta.
La Pizia avverte la presenza di tre figure, ma a causa della scarsa luce e dei fumi, solo di due riesce a formulare poche e confuse indicazioni.

L'una si delinea tra rette parallele e viene quindi interpretata come seguace di Pitagora di Samo, serio edificatore di consensi guadagnati luna dopo luna.
Subito dopo un bianco chiarore balenato per un attimo suggerisce alla Pizia la probabile presenza di un seguace di Asclepio, figlio di Apollo e della ninfa Corònide. Allievo del centauro Chirone, insieme ad Eracle, Giasone ed Achille, divenne espertissimo nell'arte medica. Fu poi fulminato da Zeus su istigazione di Plutone che lo accusò di avere appreso l'arte di richiamare in vita i morti, in tal maniera spopolando l'Ade.

La terza presenza è troppo immersa nell'oscurità e la sacerdotessa non dispone di lumi sufficienti a rischiarare l'ombra che l' avvolge e la nasconde e non le consente di emergere più di tanto forse anche a causa di una progenitura non eccelsa. Ma la Pizia assicura che la presenza c'è.

Fin qui l'enigmatico responso dell'oracolo che sarà motivo per alcuni di sudate notti insonni.

Siamo certi inoltre che in molti insorgeranno contro di esso e che altrettanti saranno i contrasti e i tentativi di demolizione. Ma "Orvieto èvviva?" ha l'obbligo di ricordare agli interessati che i responsi dell' Oracolo di Delfo, oltre che da Gea, Apollo e Diòniso, sono tutti garantiti dalla Dea Fortuna.
E, come dice il vecchio adagio,: "Chi non segue la strada indicata dalla Fortuna poco lontano va."

Intanto sono arrivate adesioni femminili ad "Orvieto èvviva?". Quando avranno raggiunto il numero di nove verrà dato loro il nome delle Muse.

E che gli Dei siano propizi con noi che con voi tutti, e preservino il vostro andare dalle unghie affilate dei predoni, sia di strada che di banca, e vi evitino di pestare il prodotto interno lordo depositato da coloro che vi hanno preceduto sul vostro aspro e difficile cammino.

Commenta su Facebook

Accadeva il 16 ottobre

Bazar

La Zambelli Orvieto combatte ma si piega al forte Cuneo

Tecnici dell'Orvieto FC alla Parma Academy per un weekend di aggiornamento

Ecco i Comuni umbri da dove fuggono i giovani tra 25 e 40 anni

Sulla fecondità morale di una non più rinviabile rivoluzione culturale

Vendemmia vita

I violini barocchi vanno in mostra all'Antiquarium di Tenaglie

Nuovo parroco ad Allerona Scalo, alla guida della parrocchia don Eugenio Campini

Chiusa per lavori la Chiesa di San Pancrazio Martire. Riaprirà a dicembre

"Via Signorelli chiusa h24. Perché?". Olimpieri (IeT): "Danni e disagi per i cittadini"

La Narnese rovina la festa all'Orvietana, 4 - 2: biancorossi ko

Tra mistero e racconto, l'universo femminile di Pietro Archis

Via ai lavori sulla strada regionale 205 Amerina. Interventi per quasi 70.000 euro

Noto professionista stroncato da un malore, inutili i soccorsi

Buona la prima per la Vetrya Orvieto Basket

Di nuovo "On Air". Radio Orvieto Web riprende le trasmissioni

Il Castello di Torre Alfina diventa fiaba per "The Hunting. Il Gioco dell'Amore" dei Cherries

Scuola, concluse le conferenze d'ambito. A giorni, il Piano complessivo da trasmettere in Regione

Chianella al convegno di Alta Scuola: "Maggiore attenzione al dissesto idrogeologico"

Fondazione Giovanni Paolo II e Centro Peres per la Pace, si firma l'accordo

"Cannabis, il farmaco e la droga". Uil presenta il corso di formazione

Inaugurato il nuovo campo in erba dello Stadio "Luigi Muzi"

"Omaggio a Stefano Rodotà". Doppio appuntamento in Sala Consiliare e al Palazzo dei Sette

Festival Nazionale del Gioco e delle Tradizioni, "un'esperienza da ripetere"

Asl 2, i sindacati dei pensionati chiedono il rispetto degli impegni presi

La Azzurra Ceprini torna da Bologna a mani vuote

Simon Picone, mediano di mischia della Nazionale, incontra i rugbysti al De Martino

Giornate della Castagna, primo weekend da incorniciare

Al via pulizia e taglio della vegetazione presso il Belvedere del Moai

Mostra fotografica e brindisi a "La Casella" per festeggiare trent'anni di attività

Dall'Otto per Mille, oltre 480.000 euro al Parco di Vulci

Con "CamminainTuscia", la Via Francigena è sulla buona strada

Arriva "Box 18". Il Comune regala la Costituzione ai neo-maggiorenni

"Alternanza Day" alla Camera di Commercio, tra scuola e lavoro

Sul timpano spunta "Il gruccione". L'arte di strada per migliorare il decoro urbano

Inaugurato il giardino inclusivo della Scuola dell'Infanzia di Ammeto

Ricci (RP): "La Regione si attivi per valorizzare Parco e Museo Vulcanologico"

Nuovo libro per Claudio Lattanzi, "Orvieto nel Medioevo. Ascesa e declino"

"Occhi allo Specchio". Descrizioni dal vero Orvieto-Montecchio - 16

Il clero della Diocesi elegge il nuovo consiglio presbiteriale

Nucci (San Venanzo Viva): "Il sindaco se ne infischia dell'opposizione"

Il Comune dichiara guerra alle biciclette: "Via dal parcheggio di Via Roma"

Tordi (M5S) replica a Bizzarri: "Segnaletica inesistente e monumenti bistrattati"

Incontro partecipativo per costruire insieme la "mappa di comunità"

Foto, storie e ricordi di Orvieto fuori dai cassetti. Il primo ad aprirli è Reno Montanucci

Si presenta il restauro artistico e architettonico di San Giovenale

Il Centro Antiviolenza di Orvieto apre le porte

Alert System, cosa è e come funziona. Rischio denuncia per chi procura falsi allarmi

Al Mancinelli Pino Strabioli e Alice Spisa portano in scena "L'abito della sposa"

Vergaglia (M5S): "Portiamo Orvieto a Bruxelles. Nota stonata la bocciatura dell'Ufficio Europa"

Vertenza Ast, Orvieto aderisce allo sciopero. Germani: "Sostegno ai lavoratori"

In arrivo la prima edizione del festival del dialogo "CuriosaMente"

Prima giornata per il festival del dialogo CuriosaMente

Seconda giornata per il festival del dialogo "CuriosaMente"

Terza giornata per il festival del dialogo "CuriosaMente"

Al via la 24esima edizione della Mostra Micologica

Le cooperative di Orvieto: "Lo sciopero sortisca effetti"

La Libertas Pallavolo Orvieto se la vede con il Clitunno Volley

Cgil, Cisl e Uil: "Dalla mobilitazione una proposta alternativa per il futuro della nostra comunità"

Un convegno per riflettere su "Alzheimer. Una lotta contro la disabilità"

Al Giubileo del Malato le testimonianze di Giosy Cento

Gioventù nazionale insieme all'associazione "Non c'è fango che tenga"

A Morre la castagna è regina dell'autunno

Ars Wetana, una tradizione ritrovata. Alla ricerca delle artigiane artiste del prezioso merletto orvietano

Breve storia dell'Ars Wetana

Trasferimento dei rifiuti campani. Nettamente contraria Altra Città: 'Le ecoballe dirigetele altrove'

Yunus, un esempio per tutti: i veri grandi non hanno presunzione

Il comunicato del Comune di Orvieto sull'assegnazione del Premio per i Diritti umani 2004 a Muhammad Yunus

Prime giornate cardiologiche orvietane: il progetto Orvieto Cittàcardioprotetta si presenta a livello nazionale

Si mobilita l'UDC. Enrico Melasecche: occorre difendere Orvieto dalla falsa solidarietà ambientale della sinistra

27-29 ottobre. Convegno a Collevalenza sulla prima Enciclica di Benedetto XVI DEUS CARITAS EST

La Romeo Menti a Collescipoli viene raggiunta nei minuti finali

Prova maiuscola della Romeo Menti che in juniores regionale batte la capolista Nestor

Debutto in scioltezza per i maschi del volley orvietano: la Libertas Pallavolo Orvieto schiaccia il Gualdo Tadino per 3-0

Abile excursus pianistico nella forma Fantasia. Pieno successo del Concerto del maestro Cambri al Festival Valentiniano

Diffondere la cultura d'impresa tra i giovani. L'impegno congiunto dell'amministrazione orvietana e Novaumbria

Insediamento della Coop centro Italia sull'Amerina: la Conferenza dei Servizi ha detto sì. Al via la megadistribuzione

Il piano integrato del sistema commerciale del Comune di Orvieto: le linee

La lavorazione del merletto orvietano

Velia Pollegioni

Renata Cardarelli

Maria Piacentini

Antonietta Burattino Ubaldini

Manuela Ciotti

Scrosci di applausi per Luca De Filippo al Mancinelli. Il lavoro della Te.Ma comincia a dare buoni frutti