opinioni

Vogliamo dare un contributo importante nell'interesse di Orvieto

mercoledì 23 giugno 2004
di Evasio Gialletti

Lo SDI di Orvieto ringrazia le elettrici e gli elettori che hanno dato fiducia alla lista “Orvieto riformista” con oltre 1000 voti permettendo la riconferma di 2 Consiglieri su 3 uscenti.

Valuteremo nei tempi giusti e con la dovuta attenzione tutti i dati e tutti i significati che emergono da questa tornata elettorale, ma ci sembra chiaro che sono miseramente falliti sia il tentativo di ridurci a pura testimonianza sia quello di farci deviare dalla nostra naturale collocazione politica. Noi ci siamo e siamo ben piantati nell’area dell’ulivo e del centro sinistra.

Ci sembra di poter fare a caldo anche le seguenti altre considerazioni:

 

Il candidato sindaco Stefano Mocio, che noi abbiamo sostenuto con lealtà e determinazione, ha ottenuto un risultato tale da metterlo al riparo da ogni indebito condizionamento;

 

Il successo della coalizione di centro sinistra è così ampio – 14 Consiglieri su 20 – che mentre dovrebbe suggerire agli avversari un radicale mutamento di rotta sia rispetto ai programmi sia nelle finalità e nei metodi della lotta politica, sicuramente carica la maggioranza di una responsabilità aggiuntiva che, ne siamo convinti, non potrà non tradursi da una parte in una forte spinta a realizzare al meglio il programma di governo e, dall’altra, ad improntare la sua azione alla più trasparente ed efficace collegialità.

 

Il risultato della lista dei Riformisti è tale da consentire alla cultura riformista della città di avere un punto di riferimento certo nelle battaglie che ci attendono.

Come sempre dunque, ci interessano più gli aspetti positivi che quelli negativi di una campagna elettorale tesa e difficile come non mai.

 

Noi ci batteremo in Consiglio e nella società non solo per l’attuazione puntuale delle proposte programmatiche, ma anche perché Orvieto si collochi sempre di più dentro i processi di trasformazione che caratterizzano questa fase della storia del nostro Paese. In particolare ci collochiamo ben dentro il percorso segnato dal successo della lista “Uniti nell’Ulivo” nelle elezioni europee e cercheremo perciò di rafforzare anche ad Orvieto l’iniziativa ed il ruolo dei riformisti.

 

Siamo convinti infatti che gli spazi politici per andare in questa direzione, lungi dall’essersi ristretti, si sono fatti più ampi e sarà la realtà a dimostrarlo. In tal senso, lo ripetiamo, l’apporto della nostra lista è stato fondamentale ed il merito va a tutti i candidati, che si sono impegnati a fondo sia per il risultato di oggi che per la prospettiva di un futuro che ci si augura prossimo.

 

 

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 febbraio

Giulio Scarpati all'Unitre. Con Valeria Solarino al Mancinelli per "Una giornata particolare"

Cede una porzione di muro, tecnici della Provincia al lavoro sulla SP 31

Ultima settimana di scuola aperta all'Istituto Artistico, Classico e Professionale

Al Palazzo del Gusto, corso di qualificazione professionale per sommelier Ais

Final Four Under 18 Eccellenza, la finale sarà Ellera-Todi

Anteas e Gruppo Famiglie Parrocchia S.Anna promuovono l'incontro "Invecchiare bene"

Lancia una bottiglia contro il muro del commissariato, denunciato un 37enne

Anche il Comune di San Venanzo aderisce a "M'illumino di meno"

Visite guidate a "San Giovenale. La chiesa e il quartiere nell'Orvieto medioevale"

Provincia, la Rsu chiede certezza su servizi, personale e bilancio

Emanuele Carelli presenta la raccolta di poesie "Celeste come i cieli"

Ridistribuite le deleghe, fino a nuove determinazioni

Il Tar conferma l'aumento della litigiosità tra cittadino e pubblica amministrazione

Campo da calcio di Ciconia "in abbandono", la Uisp fornisce chiarimenti

Proposta di legge sull'ambiente, prosegue in tutta l'Umbria la raccolta firme

A "Cinema intorno al mondo", è la volta di "Lagos. Notes of a city"

Vinti: "Le dimissioni scoperchiano la pentola del conflitto interno al Pd"

Tecnici Enel al lavoro, traffico interrotto in Via Magalotti

Umbria e Orvieto protagoniste a Praga. Intensa l'attività per rafforzare relazioni e progetti

Comune spento per "M'illumino di meno". Gli interventi per razionalizzare i consumi energetici

Presentato in Regione il volume "Umbria, paesaggi in divenire 1954/2014"