eventi

Geologia e musica si incontrano tra "I Suoni della Faggeta"

venerdì 6 dicembre 2019
di Davide Pompei
Geologia e musica si incontrano tra "I Suoni della Faggeta"

Valorizzare l’immenso patrimonio paesaggistico-culturale del Paese, coniugando gli aspetti scientifici, apparentemente meno "facili" da fruire da parte dello spettatore comune, con quelli artistici, di più immediato impatto. Sarà un’occasione per viaggiare nel tempo, con intermezzi di carattere scientifico divulgativo sui processi evolutivi del territorio, soffermando l’attenzione su quattro siti caratteristici, ognuno dei quali legato ad un particolare momento.

Dai Campi Flegrei alla Piana di Castelluccio di Norcia, da Selinunte alla Laguna di Venezia, cammina spedito "I Suoni della Geologia d'Italia", il tour di concerti prodotto da Kate Creative Studio con il contributo della Regione Lazio e della Fondazione Italia Sostenibile. Venerdì 6 dicembre alle 21 al CineTeatro "Florida" di Soriano nel Cimino sarà la volta de "I Suoni della Faggeta", prodotto dalla sonificazione dei domi vulcanici che caratterizzano i Monti Cimini.

Divenuti, di recente, Patrimonio Unesco. Questo permetterà di spiegare le fasi dell’attività vulcanica dell’Alto Lazio che ha conformato in maniera decisa il paesaggio attuale, circa un milione di anni fa. Le note saranno quelle del quartetto composto da Marco Guidolotti (sax), Francesco Pierotti (contrabasso), Valerio Vantaggio (batteria) e Felice Tazzini (pianoforte) che si unirà al team di EMusic. Grandi le potenzialità del progetto di sonificazione delle onde.

Quelle elettromagnetiche usate per indagare il sottosuolo. L'evento, realizzato in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Soriano nel Cimino, vedrà proprio la geologia fornire la "partitura" sulla quale improvvisare in un continuo e proficuo travaso tra scienza e arte, per apprendere in maniera tutt'altro che canonica concetti di geologia, geofisica, paleontologia e mineralogia. E il passaggio al vocabolario musicale si annuncia quantomai lineare.

Tra rocce del sottosuolo e mutamenti climatici, il geologo Antonio Menghini, suggerirà le parole chiave ai musicisti chiamati ad improvvisare sulle tracce base e una chiave di lettura a chi ascolta. Parole intimamente legate alle informazioni scientifiche ricavabili dallo studio rigoroso delle testimonianze litologiche e fossili nel corso delle ere geologiche. I dati geofisici che saranno sonificati sono stati registrati in vetta, all’interno della Faggeta Vetusta.

L'ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

Per ulteriori informazioni:
0761.759649 – info@emusic.world

Commenta su Facebook