eventi

"Noi non ci saremo. Fotocatalogazione degli edifici finalizzati destinati a scomparire"

sabato 30 novembre 2019
di Davide Pompei
"Noi non ci saremo. Fotocatalogazione degli edifici finalizzati destinati a scomparire"

Una presentazione in forma di performance narrativa, così come è ormai consuetudine per i volumi della Collana "La Banda del Racconto" diretta da Antonello Ricci e Marco D'Aureli. Il 23esimo sarà illustrato domenica 1° dicembre alle 16 nella Sala San Giacomo, a Vetralla, da Andrea Natali, autore di "Noi non ci saremo. Fotocatalogazione degli edifici finalizzati inseriti nel paesaggio rurale minore e destinati a scomparire" (Davide Ghaleb Editore, 2019), 140 pagine, con la presentazione di Giovanni Carbonara.

Tra gli edifici finalizzati – ovvero le costruzioni sorte nel '900 in determinati contesti ambientali, sociali, industriali, economici e infrastrutturali, che svolgevano un’unica funzione – anche il Riparo e Osservatorio di Monte Calvo, l'Abbeveratoio di Fossato Callo e il Colombario di Norchia. Questo fatto ne ha determinato dimensioni, ripartizioni, accessi e, in sintesi, tutte le caratteristiche così particolari e specifiche che fanno escludere riutilizzi.

Perdendo la loro utilità sono destinati nel giro di pochi anni a scomparire, ad essere demoliti, a perdersi senza lasciare tracce. Il volume si propone di conservare memoria di alcune di queste testimonianze, ponendovi l’attenzione al fine di tutelarle. Significative, dunque, dal punto di vista non solo architettonico ma anche della storia del lavoro, della cultura popolare, dell'aggregazione sociale che per tanto tempo hanno rappresentato.

Insieme all’autore, che condurrà l’evento, andranno in scena i cosiddetti "Narratori di Comunità", diplomati dell’omonimo Master di Primo Livello del Dipartimento per l'Innovazione nei Sistemi Biologici, Agroalimentari e Forestali dell'Università degli Studi della Tuscia Maria Morena Lepri, Tiziana Ceccarelli, Maria Letizia Cecconi, Anna Rita Pozzi, Tiziana Ricci e Federico Vittori. Parteciperà, poi, Amerildo Menditto, che sigilla il volume con un appassionato racconto. Ospite, l’organettista diatonico Fiore Benigni.

Ad aprire l'incontro, l'assessore alla cultura Anna Maria Palombi. Nell’occasione s’inaugurerà anche la Campagna Natale 2019 a Casa Ghaleb "Ci siamo chiesti…che ne penseresti di un libro in regalo", iniziativa rivolta dall’editore vetrallese al pubblico. Per tutta la durata delle festività natalizie, infatti, acquistando in sede o nelle iniziative pubbliche un libro della casa editrice, il lettore avrà diritto ad un secondo libro in omaggio. Un modo per risparmiare e promuovere la cultura del territorio.

Commenta su Facebook