eventi

"Decido io o il mio cervello". Neuroscienze al Vetrya Corporate Campus

martedì 12 marzo 2019
"Decido io o il mio cervello". Neuroscienze al Vetrya Corporate Campus

In occasione della Brain Awareness Week, sabato 16 marzo, dalle 16 alle 18, si terrà al Vetrya Corporate Campus di Orvieto un incontro sulle basi neurobiologiche del pensiero. Le neuroscienze danno una chiave di lettura dei processi che sottendono il nostro comportamento e pensiero. "Cercheremo - anticipano dalla Fondazione Luca & Katia Tomassini - di descrivere i fondamenti della neurobiologia, per aiutare ad avvicinarci al socratico conosci te stesso.

Quello che attualmente sappiamo del cervello e del suo funzionamento sembra però incompatibile con la nostra esperienza di libertà ed estraneo alla coscienza, che rimane un fenomeno elusivo. Così la coscienza (consapevolezza del proprio sé) è assente in molti dei nostri comportamenti, che sono indotti da frequenti errori cognitivi. Gli errori del nostro pensiero sono molto più frequenti di quanto pensiamo e possono influenzare le nostre convinzioni e le scelte che facciamo tutti i giorni.

Nella seconda parte della conferenza parleremo di come “imparare a imparare”, trattando delle basi neurobiologiche e psicologiche dell’apprendimento. Conoscere quali siano i reali limiti e le effettive potenzialità del nostro cervello è importante per chiunque desideri migliorarsi ed essere più produttivo ed efficiente nello studio, nel lavoro e nella vita privata. E a qualsiasi età".

Interverranno Francesco Orzi, neurologo, professore Ordinario di Neurologia all’ Università La Sapienza di Roma che in passato è stato ricercatore scientifico di base presso il National Institutes of Health (NIH) di Washington, ed Alessandro Zocchi, psicobiologo, professore a contratto di Neuroscienze Educative all’Università La Sapienza di Roma e Roma Tre che ha alle spalle diversi anni di ricerca all’estero, in particolare negli Stati Uniti e in Danimarca. L'ingresso è libero.

Commenta su Facebook