eventi

Corrado Fratini illustra "Il restauro della Croce di San Paolo in Orvieto"

sabato 7 aprile 2018
di Davide Pompei
Corrado Fratini illustra "Il restauro della Croce di San Paolo in Orvieto"

Attribuita a Maestro di Varlungo, pittore fiorentino attivo nella seconda metà del XIII secolo, è ritenuta una rara testimonianza del periodo pre-giottesco in territorio orvietano. Attualmente visibile nella Chiesa dei Santi Apostoli nell'ambito della mostra organizzata dall'Opera del Duomo "La Città di Ippolito Scalza. Arte e devozione a Orvieto. Opere inedite e percorsi da riscoprire", la cui apertura è stata prorogata fino a domenica 3 giugno, la Croce sagomata e dipinta proveniente dall'ex monastero domenicano femminile di San Paolo, in Via Postierla, il più antico entro le mura della città, fondato nel 1221, è al centro della nuova conferenza promossa dall'Istituto Storico Artistico Orvietano.

In cattedra, venerdì 13 aprile alle 17.30 all'Auditorium di Palazzo Coelli, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, per illustrare caratteristiche dell'opera e fasi de "Il restauro della Croce di San Paolo in Orvieto", accanto all'architetto Alberto Satolli, presidente dell'ISAO, salirà Corrado Fratini, docente di Storia dell'Arte Medievale presso l'Università degli Studi di Perugia. "Nel XVI secolo – anticipano dall'Istituto Storico Artistico Orvietano – il monastero e la chiesa furono trasformati, perdendo del tutto la fisionomia della struttura originale: durante questi lavori al primo piano del monastero fu realizzata una piccola cappella, al cui interno fu inserito un altare in stucco creato appositamente per ospitare la croce sagomata.

Nella foto a sinistra la Croce, con le ridipinture cinquecentesche, e a destra, dopo la rimozione dall'altare in stucco del Monastero di San Paolo

Nella seconda metà del XVI secolo, negli anni che seguono il Concilio di Trento, il Crocefisso fu soggetto a invasive ridipinture e, sotto le braccia della Croce, furono inseriti due angeli, che mostravano gli strumenti della passione di Cristo. Nel 1986 venne rimosso dall’altare, per essere sottoposto ad un accurato restauro presso il laboratorio della Ditta Tecnireco di Spoleto, sotto la direzione tecnica della Soprintendenza per i Beni Storici e Artistici dell’Umbria Giusi Testa. Dall’operazione di restauro è emersa l’abile tecnica di realizzazione e l’uso di materiali di alta qualità. Nel 2016, la Croce è stato esposta alla Galleria Nazionale dell’Umbria in occasione della mostra 'Francesco e la croce dipinta'.

In questa occasione, sono state ribadite l’altissima qualità dell’opera, degna di una committenza elevata, e l’attribuzione al suo autore, considerato tra gli artisti più 'originali e affascinanti' dell’arte fiorentina dell'epoca. L’opera orvietana ne testimonia l’alto livello artistico, raggiunto nella sua fase matura". Ai tempi di Scalza, infine, la grande Croce fu oggetto di un particolare intervento promozionale di rilancio e venne inquadrata in una "macchina" decorativa manierista ispirata agli altari laterali della Cattedrale, realizzati nell’ambito del progetto di rinnovamento che trae fondamento dai principi della Controriforma.

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 luglio

Tre torchi per l'arte. Calcografia, xilografia e litografia nell'ex chiesa di Sant'Anna

"Voyager. Ai confini della conoscenza" torna in Umbria. Ecco dove

Aspettando "Uff", a Castel Viscardo l'energia di Eusebio Martinelli Gipsy Orkestar

Nasce il comitato Caprarola-Carbognano per la difesa del territorio, dell'ambiente e della salute

Settimane della Cultura, una terza edizione piena di eventi

Servizio telefonico interrotto per alcune utenze di Canale Nuovo. "Scandaloso e incredibile"

Ancora fuoco tra Umbria, Toscana e Lazio dove è stato chiesto lo stato di emergenza

Due anni per un'ecografia cardiaca. PCI: "Il sindaco si muova in difesa della sanità"

Edilizia scolastica, nel prossimo triennio lavori di adeguamento in oltre duecento scuole

Incontro su "Infrastrutture e trasporti: l'Umbria, il piano industriale FS, la viabilità stradale"

La presidente della Regione incontra il nuovo questore di Terni

"Occhi allo Specchio". Descrizioni dal vero Orvieto-Montecchio - 5

Incendi nelle aree naturalistiche, FAI e CAI si rivolgono al Ministro Galletti

Costituito il Comitato per la Campagna "Ero Straniero. L'Umanità che fa bene"

Il Corsica si aggiudica il Torneo dei Quartieri

Beni culturali, parte il primo programma post-sisma per 20 milioni di euro

Cestistica Azzurra Orvieto conferma Margherita Monaco

I licaoni di Cristo

In Duomo l'ultimo saluto a Giuseppina Mattia

Contributi a tanti eventi, spicci (non ancora erogati) all'associazione "Lea Pacini"

Il Pullman Azzurro della Polizia fa tappa a Villa Paolina per parlare di sicurezza stradale

Riunito il "Tavolo Verde", proposte per froteggiare i maggiori fabbisogni legati alla siccità

Per "MuseiOn" all'Anfiteatro Pistonami, concerto-spettacolo "Confesso che ho vissuto"

A Pietro Belli il diploma di onorificenza come Cavaliere

L'Odissea di Blas Roca Rey chiude la rassegna "Teatri di Pietra"

"Completare il rifacimento delle strade è un obbligo"

Ginevra di Marco alla terza edizione di "Francigena Folk Festival"

Dopo anni, la nuove legge sulla rigenerazione urbana della Regione Lazio

S'infiamma il mercato dell'Orvietana. Locchi primo colpo

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni