eventi

All'Unitus, via agli incontri su sostenibilità e business digitale

lunedì 14 novembre 2016
All'Unitus, via agli incontri su sostenibilità e business digitale

All'Università degli Studi della Tuscia mercoledì 16 novembre alle ore 15 presso l'Aula Magna del rettorato di S.Maria in Gradi Guido Fabiani assessore regionale allo sviluppo economico e alle attività produttive aprirà il ciclo di seminari "Dall'economia lineare a quella circolare". L'assessore tratterà in particolare il tema "Il ruolo della politica economica e dei decisori politici". Indirizzare il cammino dell’economia verso una crescita sostenibile è uno degli obiettivi principali delle nuove politiche mondiali. Il concetto di circular economy si sviluppa con l’obiettivo di indirizzare i sistemi produttivi verso una drastica riduzione dell’impatto sull’ambiente introducendo un nuovo modo di pensare alla produzione e al consumo.

La strategia è quella di passare da una economia di tipo Lineare, caratterizzata da un sistema risorsa – prodotto – rifiuto, ad una economia in cui le risorse, le materie prime, i semilavorati ed i prodotti, vengano recuperate, rilavorate e riutilizzate in altri ambiti produttivi o in successivi cicli di produzione come materie prime seconde.  Il successo della circular economy si basa su tre aspetti: un progetto tecnico di innovazione (di prodotto/processo), un modello di cooperazione inter-organizzativa, e la cultura da parte del decisore politico e del cittadino/consumatore al rispetto dell’ambiente e alla riduzione dell’impatto ambientale.

Per tale motivo l’Università ha inteso promuovere un ciclo di incontri e seminari (con il patrocinio della Regione Lazio) per sensibilizzare gli studenti e, più in generale, la società sui temi della sostenibilità collegata alla crescita economica, non più, come nel passato, come vincolo allo sviluppo ma come opportunità. L’obiettivo è quello di avvicinare stakeholders e cittadini alle principali tematiche connesse alla circular economy, fornendo una visione globale sulle principali strategie delle istituzioni e delle imprese.

Nell'ambito della collaborazione del Gruppo Editoriale Espresso, invece, e nel contesto del corso di laurea in comunicazione, tecnologie e culture digitali del DISUCOM (Dipartimento di scienze umanistiche della comunicazione e del turismo) la Divisione Digitale del Gruppo Espresso ha avviato nell'anno accademico 2016-2017 un'attività seminariale intensiva di 18 ore per gli studenti del secondo anno del corso di laurea suddetta dedicata ad alcune questioni fondanti nel campo delle informazioni digitali.

E' in questo ambito che si colloca l'incontro, di mercoledì 16 novembre presso lo stesso Dipartimento in S.Maria in Gradi, con Filippo Davanzo dello stesso Gruppo Espresso che tratterà il tema "Business Digitale" in particolare: modelli di business, marketing digitale e fondamenti di analitics. I lavori dureranno tutta la giornata con il seguente orario 9-13 e 14,30-16,30. Un altro seminario si svolgerà mercoledì 14 dicembre.

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità