SCUOLA
eventi

Due giorni di iniziative per celebrare mezzo secolo di attività dell'Istituto Maitani

lunedì 13 gennaio 2014
Due giorni di iniziative per celebrare mezzo secolo di attività dell'Istituto Maitani

L'Istituto di istruzione superiore scientifico e tecnico "Maitani" di Orvieto compie cinquant'anni. Il mezzo secolo di attività sarà celebrato venerdì 17 e sabato 18 gennaio insieme ad ex studenti, operatori scolastici e istituzioni. Gli appuntamenti, il cui obiettivo è quello della condivisione non solo della storia della scuola tecnica a carattere economico della città, ma anche dell'orientamento alla formazione tecnica e alle professioni attinenti l'area economica, si terranno tra l'auditorium di Palazzo Coelli, la sala dei Quattrocento del Palazzo del Popolo, la Biblioteca "Luigi Fumi" e il Ristorante "Al San Francesco", con il patrocinio di Comune e Provincia e il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, Cantina Custodi, Frantoio Ciuchi Carlo, Larce -Laboratorio Artigiano Ceramiche. Di seguito il programma:

Venerdì 17 gennaio, ore 17 - Auditorium di Palazzo Coelli, sede della Fondazione CRO
La scuola, la vita: gli ex studenti del Maitani si incontrano e si raccontano
Interventi di saluto
Interventi di ex studenti
Coordina Enrico Dalla Rosa (Axia srl - Università Cattolica Milano)
ore 20,15 - Cena al ristorante Al San Francesco - Ragionieri e geometri a convivio

Sabato 18 gennaio, ore 8,45 - Palazzo del Capitano del Popolo - Sala dei Quattrocento -
Seminario sul tema: L'educazione economica e finanziaria

Apertura dei lavori - Elvira Busà Dirigente IISST Orvieto
Saluti delle Autorità

Enrico Millotti Docente IISST Orvieto, sez ITE
Pensando alle competenze da costruire

Maurizio Bechi Gabrielli - Psicologo, responsabile della Struttura Semplice per il Disagio Psichico Giovanile del Dipartimento Salute Mentale della USL Umbria 2
L'adolescente e il giovane adulto tra mondo economico ed esigenze di crescita

Michele Aglieri - Pedagogista, Università Cattolica Milano, Curatore della ricerca Patti Chiari sull'educazione finanziaria
Cosa pensano dell'educazione economica gli studenti, i genitori, gli insegnanti. I risultati di una ricerca

Giuseppe Bacceli - Docente di economia politica ITE Pescara e Università di Pescara, docente di didattica dell'economia TFA Pescara, autore di testi scolastici
L'economia politica a scuola: cultura o professionalità?

Enrico Castrovilli - Docente, consigliere dell'Associazione Europea Educazione Economica, autore di testi scolastici
L'educazione finanziaria nella scuola: stato dell'arte e prospettive di rafforzamento

Marco Fratini - Caporedattore a La7, divulgatore economico finanziario
Comunicare l'economia per i non addetti ai lavori

Antonio Carruba - Direttore Filiale di Perugia della Banca d'Italia
Il ruolo della banca d'Italia per la diffusione della cultura economica e la tutela dei consumatori.

Da giovedì 2 e fino a venerdì 31 gennaio, inoltre, presso la Nuova Biblioteca Comunale "Luigi Fumi" è allestita la mostra dal titolo "L'angolo dei ricordi: piccola mostra di macchine e immagini" che è possibile visitare negli orari di apertura al pubblico della biblioteca (lunedì, martedì, giovedì venerdì: ore 8,30 - 13,00; mercoledì, giovedì ore 15,00 - 18,00).

Cenni Storici

Dal "Vivona" al "Maitani". Dopo la seconda guerra mondiale, ad Orvieto si avvertì l'esigenza di istituire un indirizzo commerciale, sia perché vari Istituti bancari avevano aperto nella città i propri sportelli per i quali servivano impiegati del posto, sia per la necessità di persone esperte che si adoperassero nel settore amministrativo. Così, grazie ad un lascito di F. Vivono destinato a promuovere l'istruzione, nel 1948/49 nacque un istituto parificato ad indirizzo tecnico-commerciale che prese il nome di "Vivona" ed ebbe la sua sede sotto la Torre del Moro, presso il Palazzo dei Sette. Nel 1960/61 l'Istituto divenne statale ed ebbe sede in Via Pecorelli, insieme ad una classe ad indirizzo Geometri (sezione staccata di Terni). L'Istituto Commerciale e per Geometri divenne autonomo nel 1963/64 prendendo il nome di "L. Maitani", restando fino al 1965/66 in via Pecorelli e trovando poi sede al S. Francesco (ex convento / ex-caserma militare, oggi sede della Nuova Biblioteca L. Fumi). Una decina di anni dopo, quegli spazi si rivelarono stretti e tra il 1975/1980 vennero avanzate alcune proposte per una nuova sede più funzionale: la Provincia di Terni decise allora di trasferire l'intero istituto a Ciconia in un nuovo complesso da edificare. Nel 1980, come primo stralcio del costruendo edifico di Ciconia, vennero consegnate quindici aule in cui, a seguito di uno sdoppiamento, si trasferì l'Istituto per Geometri che divenne autonomo con la denominazione di "Angelo da Orvieto". Negli anni Ottanta, l'opportunità o meno di trasferire a Ciconia anche il Corso dei Ragionieri animò a lungo il dibattito cittadino, oltre che quello degli addetti ai lavori del comparto scolastico.
Mentre continuava il confronto fra i vari enti, nel 1990 il Ministero della Pubblica Istruzione secondo un piano di razionalizzazione delle scuole, aggregò nuovamente l'Istituto per Geometri al Commerciale battezzandolo I.T.C.G. Maitani. Ovvero, le sedi rimanevano invariate mentre la presidenza restava nel centro storico. Un anno dopo, sulla base di un nuovo progetto, la Provincia di Terni iniziò i lavori a Ciconia allo scopo di riunire anche fisicamente i due indirizzi. Nel 1996, mentre si attendeva la consegna della nuova sede, il biennio dei Ragionieri e la Presidenza furono trasferiti a Ciconia insieme ai Geometri, mentre il triennio restava a S. Francesco. Quando poi il terremoto del 1997 creò ulteriori difficoltà alla vecchia sede, varie problematiche emerse portarono l'istituto all'attuale complesso scolastico. Infatti, nell'agosto 1998, il corso dei Geometri restava nella sua sede, quello per Ragionieri veniva trasferito nell'ex sede del Liceo Scientifico di Ciconia, che frattanto si trasferiva nel nuovo edificio costruito per contenere un maggior numero di studenti. Oggi, infine, l'Istituto ha assunto la nuova denominazione di I.I.S.T.P. ed è ubicato nel polo scolastico di Ciconia.

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 marzo

Orvieto basket in trasferta a Foligno, sfida tra le big del campionato

Proiezione del documentario "Un monte d'acqua" e dibattito sull'impatto della geotermia

"Propaganda and Ideology in Rome". A Orvieto gli studenti del master in Storia antica della University College London

Orvieto Basket. Delusione reatina per l'Under 17

Avviate le attività di riproduzione per le specie ittiche. Divieti di pesca, ecco dove

Sale il livello dei fiumi, Paglia e Chiani "osservati speciali"

Azzurra, Cagliari – Orvieto 82-70 ma la salvezza è molto più vicina. Ultimo appuntamento della regular season

Dal Vinitaly una prospettiva per dare maggiore evidenza al vino di Orvieto e al Territorio

"La fotografia si tinge di rosa". Dopo il contest, arriva la mostra

Caccia ai ladri nell’Orvietano, scappano a piedi dopo un lungo inseguimento

City Camps a Ficulle con l'Associazione Culturale Linguistica Educational

Edilizia: sindacati, settore "massacrato". Il rinnovo del contratto integrativo è un'occasione per il rilancio

Terza edizione de "La Città del Corpus Domini" nel segno della bellezza

Con l'Umbria che si sveglia presto. Sette punti per un contratto elettorale dell'Orvietano con la presidente Marini

Intercity 581, l'Autorità di Regolazione dei Trasporti si attiva verso Rfi e Trenitalia

Il Libro Parlante apre col botto: il 12 aprile incontro con David Grossman

Operazione "Silver and Gold", primi riconoscimenti della refurtiva

Piena fiducia del Sindaco all'Assessore alla Cultura

Tevere in piena a Marsciano, cade in un fosso e annega