SCUOLA
eventi

Due giorni di iniziative per celebrare mezzo secolo di attività dell'Istituto Maitani

lunedì 13 gennaio 2014
Due giorni di iniziative per celebrare mezzo secolo di attività dell'Istituto Maitani

L'Istituto di istruzione superiore scientifico e tecnico "Maitani" di Orvieto compie cinquant'anni. Il mezzo secolo di attività sarà celebrato venerdì 17 e sabato 18 gennaio insieme ad ex studenti, operatori scolastici e istituzioni. Gli appuntamenti, il cui obiettivo è quello della condivisione non solo della storia della scuola tecnica a carattere economico della città, ma anche dell'orientamento alla formazione tecnica e alle professioni attinenti l'area economica, si terranno tra l'auditorium di Palazzo Coelli, la sala dei Quattrocento del Palazzo del Popolo, la Biblioteca "Luigi Fumi" e il Ristorante "Al San Francesco", con il patrocinio di Comune e Provincia e il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, Cantina Custodi, Frantoio Ciuchi Carlo, Larce -Laboratorio Artigiano Ceramiche. Di seguito il programma:

Venerdì 17 gennaio, ore 17 - Auditorium di Palazzo Coelli, sede della Fondazione CRO
La scuola, la vita: gli ex studenti del Maitani si incontrano e si raccontano
Interventi di saluto
Interventi di ex studenti
Coordina Enrico Dalla Rosa (Axia srl - Università Cattolica Milano)
ore 20,15 - Cena al ristorante Al San Francesco - Ragionieri e geometri a convivio

Sabato 18 gennaio, ore 8,45 - Palazzo del Capitano del Popolo - Sala dei Quattrocento -
Seminario sul tema: L'educazione economica e finanziaria

Apertura dei lavori - Elvira Busà Dirigente IISST Orvieto
Saluti delle Autorità

Enrico Millotti Docente IISST Orvieto, sez ITE
Pensando alle competenze da costruire

Maurizio Bechi Gabrielli - Psicologo, responsabile della Struttura Semplice per il Disagio Psichico Giovanile del Dipartimento Salute Mentale della USL Umbria 2
L'adolescente e il giovane adulto tra mondo economico ed esigenze di crescita

Michele Aglieri - Pedagogista, Università Cattolica Milano, Curatore della ricerca Patti Chiari sull'educazione finanziaria
Cosa pensano dell'educazione economica gli studenti, i genitori, gli insegnanti. I risultati di una ricerca

Giuseppe Bacceli - Docente di economia politica ITE Pescara e Università di Pescara, docente di didattica dell'economia TFA Pescara, autore di testi scolastici
L'economia politica a scuola: cultura o professionalità?

Enrico Castrovilli - Docente, consigliere dell'Associazione Europea Educazione Economica, autore di testi scolastici
L'educazione finanziaria nella scuola: stato dell'arte e prospettive di rafforzamento

Marco Fratini - Caporedattore a La7, divulgatore economico finanziario
Comunicare l'economia per i non addetti ai lavori

Antonio Carruba - Direttore Filiale di Perugia della Banca d'Italia
Il ruolo della banca d'Italia per la diffusione della cultura economica e la tutela dei consumatori.

Da giovedì 2 e fino a venerdì 31 gennaio, inoltre, presso la Nuova Biblioteca Comunale "Luigi Fumi" è allestita la mostra dal titolo "L'angolo dei ricordi: piccola mostra di macchine e immagini" che è possibile visitare negli orari di apertura al pubblico della biblioteca (lunedì, martedì, giovedì venerdì: ore 8,30 - 13,00; mercoledì, giovedì ore 15,00 - 18,00).

Cenni Storici

Dal "Vivona" al "Maitani". Dopo la seconda guerra mondiale, ad Orvieto si avvertì l'esigenza di istituire un indirizzo commerciale, sia perché vari Istituti bancari avevano aperto nella città i propri sportelli per i quali servivano impiegati del posto, sia per la necessità di persone esperte che si adoperassero nel settore amministrativo. Così, grazie ad un lascito di F. Vivono destinato a promuovere l'istruzione, nel 1948/49 nacque un istituto parificato ad indirizzo tecnico-commerciale che prese il nome di "Vivona" ed ebbe la sua sede sotto la Torre del Moro, presso il Palazzo dei Sette. Nel 1960/61 l'Istituto divenne statale ed ebbe sede in Via Pecorelli, insieme ad una classe ad indirizzo Geometri (sezione staccata di Terni). L'Istituto Commerciale e per Geometri divenne autonomo nel 1963/64 prendendo il nome di "L. Maitani", restando fino al 1965/66 in via Pecorelli e trovando poi sede al S. Francesco (ex convento / ex-caserma militare, oggi sede della Nuova Biblioteca L. Fumi). Una decina di anni dopo, quegli spazi si rivelarono stretti e tra il 1975/1980 vennero avanzate alcune proposte per una nuova sede più funzionale: la Provincia di Terni decise allora di trasferire l'intero istituto a Ciconia in un nuovo complesso da edificare. Nel 1980, come primo stralcio del costruendo edifico di Ciconia, vennero consegnate quindici aule in cui, a seguito di uno sdoppiamento, si trasferì l'Istituto per Geometri che divenne autonomo con la denominazione di "Angelo da Orvieto". Negli anni Ottanta, l'opportunità o meno di trasferire a Ciconia anche il Corso dei Ragionieri animò a lungo il dibattito cittadino, oltre che quello degli addetti ai lavori del comparto scolastico.
Mentre continuava il confronto fra i vari enti, nel 1990 il Ministero della Pubblica Istruzione secondo un piano di razionalizzazione delle scuole, aggregò nuovamente l'Istituto per Geometri al Commerciale battezzandolo I.T.C.G. Maitani. Ovvero, le sedi rimanevano invariate mentre la presidenza restava nel centro storico. Un anno dopo, sulla base di un nuovo progetto, la Provincia di Terni iniziò i lavori a Ciconia allo scopo di riunire anche fisicamente i due indirizzi. Nel 1996, mentre si attendeva la consegna della nuova sede, il biennio dei Ragionieri e la Presidenza furono trasferiti a Ciconia insieme ai Geometri, mentre il triennio restava a S. Francesco. Quando poi il terremoto del 1997 creò ulteriori difficoltà alla vecchia sede, varie problematiche emerse portarono l'istituto all'attuale complesso scolastico. Infatti, nell'agosto 1998, il corso dei Geometri restava nella sua sede, quello per Ragionieri veniva trasferito nell'ex sede del Liceo Scientifico di Ciconia, che frattanto si trasferiva nel nuovo edificio costruito per contenere un maggior numero di studenti. Oggi, infine, l'Istituto ha assunto la nuova denominazione di I.I.S.T.P. ed è ubicato nel polo scolastico di Ciconia.

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 gennaio

Complanare, nuova fase di spinta oleodinamica del ponte in acciaio

"Le Grandi Firme della Tuscia". In distribuzione il terzo numero dell'aperiodico di Letteralbar

Azzurra Ceprini A1. Palla a due al PalaPorano con San Martino di Lupari

Montelone, la Provincia scioglie il silenzio. La prossima settimana, il bando per i lavori stradali

In manette 22enne, rubò chioccia con tutti i pulcini

Larocca interrompe lo sciopero: "L'amministrazione continuerà a vigilare"

Approvato l'odg per inserire il "reato di tortura" nell'ordinamento italiano. Il plauso di Amnesty International

Esce "Studi Interrotti", l'album d'esordio de "Gli Scontati". Il 28 gennaio al Valvola

Sfilata di maschere e carri allegorici per la "Festa di Carnevale" di Porano

Torna a luglio la seconda edizione del Premio Letterario "Città di Lugnano"

Tir si ribalta in Autostrada, code e disagi bloccano il traffico

Due ristoranti "nostrani" alla sfida Tv di Alessandro Borghese

Lasciavano le auto su "quattro ceppi" e scappavano, beccata la banda del cric

Regione contro l’inceneritore in Umbria, ma i comitati chiedono garanzie sulle discariche

Garbini lascia, si dimette il sindaco di Castel Giorgio

Bollo per i veicoli di interesse storico o collezionistico: dal primo gennaio riduzione del 10 per cento

Auto alluvionate, Sacripanti (FdI-An) sollecita un nuovo bando per il risarcimento dei danni

Consiglio regionale, respinta la mozione sul "sostegno alla famiglia naturale"

Punti nascita, la presidente Marini rassicura: “Non sono previste altre chiusure”

"Ravensbrück. Il lager delle donne", gli scatti di Ambra Laurenzi al Palazzo del Popolo per il Giorno della Memoria

A Città della Pieve nasce il liceo musicale. Open Day di presentazione

"Internet e le nuove generazioni: ripartiamo dalla famiglia". Incontro conclusivo per "Famiglie al centro"

Differenziata lumaca, ora la Regione corre ai ripari: obiettivo 60% entro l'anno

Piano comunale di classificazione acustica, nulla di fatto. In standby le controdeduzioni

Kino-Workshop al Centro Viva. A lezione di linguaggio cinematografico

Incontro informativo sull'iniziativa comunitaria "Garanzia Giovani"

Jasmine Rossini: "Per la Zambelli Orvieto il campionato è aperto"

Cardinali al Sindaco: "Sul parco del Paglia ci dica cosa bolle in pentola"

Sanità, la giunta regionale umbra sospende il ticket intramoenia

Folklore e tradizione si incontrano per la seconda "Giornata delle Pasquarelle"

Il vescovo presiede i funerali di don Adelmo Ciurletti

Sacripanti (FdI-An) propone l'istituzione di un forum civico in materia di assistenza socio-sanitaria

Dall'orto al piatto. Dalla collaborazione fra le scuole, un progetto sperimentale

La Regione investe quasi 3 milioni di euro per finanziare la competitività delle aziende vitivinicole

Centro Studi, via allo "Spring Semester" della Kansas State University e della University of Arizona

Orvieto tra le sezioni Cai che hanno collaborato alla rete sentieristica-escursionistica umbra

Furti e atti vandalici al Fanello. Tardani: "L'amministrazione si attivi per garantire la sicurezza ai cittadini"

Il Consiglio dei Ministri commissaria L'Umbria e decide per la chiusura anticipata della caccia

Ballo in maschera al Teatro Boni. Musica e divertimento, come in una favola

Luciani sollecita la riqualificazione di Piazza del Commercio: "Come si sta muovendo il Comune?"

Il Comune ricorrerà al Consiglio di Stato, Germani: "Il terzo calanco non si farà"

Lo Sportello del Consumatore chiude i battenti: riflessioni sulla conclusione di un'esperienza

Rometti: "Per la Regione su Orvieto non ci sono assolutamente esigenze di ampliamento della discarica al terzo calanco"

L'assessore Cecchini: "Si è fatta ricadere sulle Regioni l’incongruenza fra le norme nazionali ed europee"

Contratti di Fiume, Minervini chiarisce la posizione delle associazioni private: "Fuori dalla Cabina di Regia".

Galanello Pd: "No al terzo calanco, l'obiettivo dell'Umbria è la minimizzazione dello smaltimento in discarica"

Il Circolo Pd di Orvieto Scalo al lavoro per la riqualificazione del quartiere

Scopetti e Taddei Pd: "No categorico al terzo calanco, Comune e Regione non devono mollare"

Il teatro amatoriale colora Monteleone. La rassegna al Teatro dei Rustici compie vent'anni