editoriale

Dobbiamo restare uniti per superare la diaspora socialista

sabato 18 ottobre 2003
di Alberto Sganappa Capogruppo SDI Provincia di Terni

Per raggiungere un risultato apprezzabile, condivisibile e capace di attrarre elettori che hanno condiviso nel secolo passato gli ideali socialisti è necessario che chi ha la responsabilità di decidere anche per conto di altri sappia che il lavoro da fare è difficile e richiede pazienza.

Dovrà esserci un confronto politico serio ed un esame critico ampio, senza pregiudiziali alle quali aggrapparsi o ultimatum da dichiarare.

Molte voci si sono levate dalle più diverse realtà territoriali, esprimendo speranza, impegno, volontà di collaborare, perché il processo di ricomposizione dell’unità dei socialisti italiani proceda e dia risultati.

Anche nel sistema dell’informazione comincia timidamente ad essere citato questo desiderio crescente dei socialisti di ritornare insieme, e queste "prove di unità" fanno notizia rispetto alle citazioni tradizionali sul passato socialista o sul confuso ed insoddisfacente presente.

Non si tratta infatti di una operazione tattica di modesto respiro, ma del primo passo su una strada che riguarda profondamente la coscienza e la memoria di milioni di italiani che in anni non lontani hanno vissuto le speranze, i successi, gli errori e le sconfitte del movimento socialista.

Tutto ciò avviene in una fase della vita italiana nella quale la realtà sta entrando con forza nella politica, spazzando via illusioni, sogni, velleità parolaie e soluzioni virtuali.

La prima questione che si porrà sarà quella della realtà e delle prospettive del movimento socialista ed essa dovrà assumere rapidamente la forma concreta del fattore per il quale i socialisti sono stati elemento vitale nella democrazia italiana: ad es. la governabilità delle riforme e la compatibilità del processo riformatore con l’esercizio di una democrazia pluralista ed efficiente.

Si è ritenuto che la governabilità fosse garantita dal modello elettorale maggioritario e dall’esaltazione del premier, non comprendendo che la struttura irriducibilmente pluralista della coscienza civile e della cultura politica del nostro Paese richiedeva un percorso più intelligente e realistico. Come sempre le soluzioni giacobine restano incomplete ed aprono la strada a soluzioni neoconservatrici e di tendenza plebiscitaria. I risultati sono sotto gli occhi di tutti.

A cosa serve oggi la riunificazione, sia pure tendenziale, dei socialisti? La risposta può essere nell’affermazione che essa serve a porre la questione della governabilità delle riforme al centro della elaborazione democratica, togliendo alle fasce estreme della sinistra il primato che esse finiscono con l’esercitare nella determinazione dei tempi e nella qualità dei contenuti di qualsiasi processo riformatore.Altro elemento fondante sarà quello dei "Nuovi diritti" per i cittadini e i lavoratori.

I protagonisti di questo progetto e processo riformista di riunificazione (ripeto, tendenziale) sono tutti coloro che credono in una forza socialista aperta ad altri protagonisti, che sono quella moltitudine di militanti (si diceva così) che hanno vissuto fuori dalla politica attiva la loro passione civile; quei socialisti senza tessera che sentivano di essere parte di un movimento di civiltà, senza riconoscerne i protagonisti partitici; quelle energie intellettuali e civili che riconoscevano nel movimento socialista il portatore di quelle esigenze di libertà e giustizia che sentivano proprie; quegli interessi culturali, economici e sociali che dal riformismo socialista venivano interpretati e valorizzate (area radicale, cattolica, repubblicana)

Il progetto dei riformisti può diventare una grande occasione di riconoscimento di identità e ruoli, di riscoperta di valori civili capaci di dare nuovo impulso alle azioni di riforma della democrazia.
Se questa situazione viene letta nella sua staticità (a bocce ferme, come si dice) è facile affermare che non si va da nessuna parte.

Ma il progetto riformista deve essere costituito sulla base della comune convinzione che siamo entrati in una fase di grande precarietà degli equilibri politici e di importanti trasformazioni nel sistema delle alleanze nazionali. Non certo in Umbria.

Questo impone di misurarsi da un lato con la realtà dei problemi, dall’altro con la transitorietà delle soluzioni. La lista dei riformisti, può essere l’obiettivo strategico, come è importante che il Nuovo Psi abbia una chiara collocazione nell’area dell’internazionale socialista.

Le ultime prese di posizioni di alcuni esponenti del nuovo PSI nella Provincia di Terni non aiutano questo processo. Non è possibile essere amici dei DS a Perugia e nello stesso tempo sferrare attacchi politici nella Provincia di Terni. Di tali socialisti credo che il progetto riformista può facilmente fare a meno. I socialisti dello SDI, che in questi anni si sono impegnati fino alla spasimo per mantenere accesa la "fiammella" socialista, non sono disponibili ad essere succubi politicamente di coloro che hanno fatto altre scelte, che rispetto ma non condivido, e che oggi vorrebbero mettere in discussione alleanze e progetti per il futuro della provincia di Terni.


Questa notizia è correlata a:

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 aprile

Nasce "Orvieto Cinema Fest". A ottobre, il Festival Internazionale di Cortometraggi

Un martedì da primato all'Unitre, con Roberto Abbondanza e Guido Barlozzetti

L'altare

Michele Fattorini, con l'Osella 1000, alla salita del Lago

La falce

"Di Lunedì". Incontri sul restauro nella Tuscia e conferenze allo Sma dell'Unitus

Nuovi interventi di pulizia a Ferento. Area archeologica aperta per il Ponte

"L'Abbazia Ortodossa di San Martino in Petroro è disconosciuta dalla Chiesa"

"Festa del Tesseramento" per la nuova Pro Loco con musica e merenda

Vetrya, microdosi di innovazione

Caccia alle location private per matrimoni e unioni civili, fuori dal Palazzo Comunale

La Uil primo sindacato alle elezioni delle Rsu al Comune di Orvieto

Fratelli d'Italia Orvieto aderisce al sit-in contro l'ampliamento della discarica

Anche Orvieto alla conferenza internazionale delle città italiane gemellate con Betlemme

Discarica "Le Crete", il sindaco di Orvieto conferma il No al progetto di rimodulazione

Tre giorni di festa nella Parrocchia di Fiore in onore di San Marco

Capriolo

Alla maniera di Oscar Wilde

Presentati "Umbria Jazz Spring" e "Cantamaggio Ternano"

Una ballata contro la sclerodermia. Serata di beneficenza a favore del Gils

"Asparagus Days". Musica e sapori per la 17esima Sagra dell'Asparago Verde

Sì del Consiglio Regionale alla riduzione dei vitalizi, risparmi per 900.000 euro

Leonelli (Pd): "Umbria Film Commission diventi fondazione di partecipazione"

Parlamentari della Lega alla manifestazione per dire no all'ampliamento de "Le Crete"

Elezioni Rsu pubblico impiego. "Grazie a tutti i lavoratori, il voto conferma la forza della Cisl"

Il Comitato Pendolari Orte e "il viaggio della speranza"

Rallentamenti sull'A1 tra Orvieto e Fabro per un incendio

Elezioni Rsu, Fp Cgil primo sindacato del comparto pubblico in provincia di Terni

Football US Terni Steelers, al via il girone di ritorno

"I Nuovi Bianchi", seconda edizione. Tre giorni di degustazioni al Palazzo dei Sette

Torna l'Antica Fiera delle Campanelle, fra tradizione ed eventi collaterali

PeoSchool, audizione degli studenti del Majorana sul programma di lavoro della Commissione Europea

Stop all'accattonaggio: il centro destra chiede un'ordinanza per arrestare il fenomeno

A una settimana dall'incendio, la Cgil dei vigili del fuoco denuncia: "Burocrazia dannosa"

Accordo storico tra Comune ed Enel per l'affrancazione dei terreni utilizzati dai cittadini

Il Corteo Storico festeggia 40 anni di attività. Pevarello: "Ci ha fatto conoscere in tutta Europa"

Incontro a Palazzo Bazzani tra Provincia e Fipav per il futuro del PalaPapini

Nuova seduta del consiglio comunale. Riconoscimento all'A.s. San Venanzo

Nebbia

Clown

Pd verso le primarie. Mozioni a confronto al Palazzo dei Sette

"San Giorgio, il drago e la rosa. Il culto di San Giorgio nel corso dei secoli"

Le Crete, la giunta regionale sollecita Arpa per l'utilizzo del georadar

Karate, chiusi i "giochi" per l'ingresso in nazionale Fik. Pronti per Dublino, 7 atleti della scuola Keikenkai

"Le raccomandate non consegnate si ritirano nell'ufficio postale più vicino "

Giornata della Rosa e del Libro, fine settimana a tutta cultura

"Dalla sicurezza integrata all'integrazione delle competenze in materia di sicurezza"

Il Comune aderisce ad FNSI per la liberazione del giornalista Gabriele Del Grande incarcerato in Turchia

Giornata delle "Vittime Incidenti sul Lavoro". Le cerimonie nell'Orvietano

Orvietani in gara alla Cronoscalata Camucia-Cortona

"Vite connesse: futuro digitale". Vetrya incontra gli studenti per il Premio "Alfieri del Lavoro"

Martina Escher felice per il traguardo raggiunto dalla Zambelli Orvieto

Sacripanti (GM): "Estendere la rete di distribuzione metano in località Strada del Piano"

Fondi in arrivo per la frana di Parrano. La soddisfazione dell'ex sindaco Tarparelli

Tentano il colpo al supermercato, messi in fuga dall'allarme

"Scuola Media Ippolito Scalza: quale futuro?". Incontro all'ex plesso Geometri

Aperte le iscrizioni per il Corteo Storico e il Corteo delle Dame 2016

Comune di Ficulle e Università di Perugia insieme per il marketing territoriale e turistico

Piero Villaggio si racconta a Pino Strabioli: "La mia vita all'ombra di un padre ingombrante"

Ggnagnarini replica a Olimpieri sul bilancio: "Si può rosicare del bene comune?"

Omicido Moracci: doppio ergastolo agli assassini. Consap: "Dalla Giustizia un messaggio forte di legalità"

"Accoglienza e misericordia nella Diocesi di Orvieto-Todi", 11esimo corso per volontari

Orvieto per tutti: "Raccolta differenziata, quale soluzione per il centro storico?"

Rimandato a data da destinarsi il concerto di Giovanni Guidi

Bartender live al S.Maria della Stella con l'associazione "Corpo dato per Amore"

Anas Umbria, affidati lavori manutenzione strade per 15 milioni in tre anni

"Primavera in Etruria", c'è la mostra mercato florovivaistica e dell'artigianato

Pubblicato il bando di concorso per giovani cittadini europei

Ritardo nella presentazione dei documenti contabili, la minoranza si rivolge al Prefetto

Torneo Nazionale di Burraco con l'Unitre dell'Alto Orvietano

Cecchini: "Differenziata e adeguamento impianti. Gli obiettivi vanno rispettati per garantire il servizio"

La disciplina della circolazione

Erbe infestanti, iniziata la manutenzione ordinaria. Interesserà anche il cimitero

"I Gelati d'Italia", svelato l'elenco dei gusti in corsa per il titolo

Provvedimenti relativi alla disciplina della circolazione stradale dal 23 aprile al 1 maggio

Un incidente stradale impedisce al maestro Falasconi di essere presente a Orvieto