editoriale

Le proposte della Confcommercio dannose per i consumatori

giovedì 21 novembre 2002
di Massimo Frellicca
Alcune precisazioni che si rendono necessarie in quanto le valutazioni fatte dall'Associazione sono strumentali e non condivisibili. Per quanto riguarda le posizioni assunte al tavolo della concertazione proposto dall'Amministrazione Comunale alle associazioni di categoria, Confcommercio e Confesercenti, successivamente all'approvazione del Piano delle Medie Strutture non è vero che siano state fatte promesse poi non mantenute. Abbiamo, invece, proposto una modifica del Piano che prevedeva la cancellazione di una delle due medie strutture previste nella 'Porta della città' e la modifica dell'art.16 che è stata poi oggetto del ricorso al TAR da parte di Confcommercio, peraltro, senza richiesta di sospensiva.

Avevamo riconfermato, inoltre, la 'ferrea volontà' di mantenere una media struttura al Petrurbani, peraltro, richiesta fortemente da tutti i commercianti di Piazza del Commercio. Dopo alcuni incontri e colloqui telefonici la Confcommercio ha deciso di 'non accettare' la nostra proposta mettendo sul tavolo alcune modifiche del Piano, inconcepibili, per l'Amministrazione Comunale, e cioè:

1) Togliere le due medie strutture della 'Porta della città' e soprattutto togliere quella al Petrurbani nel caso in cui la COOP si fosse spostata; 2) I contenitori da costruire nella 'Porta della Città' e l'attuale sito della Coop, si sarebbero dovuti riempire utilizzando le licenze presenti sul mercato con accorpamenti e concentrazioni; 3) I tempi stabiliti per riempire circa 6500 metri quadri con licenze esistenti, erano di 24 mesi, altrimenti si sarebbe dato vita alle tre medie strutture.

L'Amministrazione Comunale non ha ritenuto di accettare una proposta così 'dannosa' sia per i consumatori sia, soprattutto, per i commercianti, tant'è che l'altra associazione di categoria, la Confesercenti era di opposto avviso, in quanto: le licenze esistenti sul mercato orvietano non sono sufficienti per i tre contenitori: ci vorrebbe, infatti, la disponibilità di almeno 17 licenze; la ricerca di licenze, porterebbe ad operazioni speculative con cessioni forzate e chiusure di attività commerciali, in particolar modo nelle frazioni; infine, i 24 mesi di tempo per attuare la proposta della Confcommercio costituiscono una 'presa in giro' per i commercianti, poiché il risultato finale sarebbe, comunque, la presenza delle tre medie strutture.

La proposta della Confcommercio, dunque, andava contro il progetto di una modernizzazione complessiva della rete commerciale orvietana, e contro l'obiettivo di recuperare l'emigrazione di consumatori orvietani verso altre città. L'Amministrazione Comunale non ha fatto, perciò, alcuna promessa non mantenuta: non abbiamo alcun delirio di onnipotenza, non abbiamo nessun risentimento, non abbiamo offeso nessuno, abbiamo invece proposto, ed attueremo, un nuovo 'Sistema Commerciale' moderno e competitivo per i cittadini orvietani e non solo.

Nella foto l'assessore al Commercio Massimo Frellicca

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 aprile

"Gli Ordini mendicanti e predicatori nella Diocesi di Orvieto-Todi: la povertà come ricchezza"

Anche la Compagnia delle Lavandaie della Tuscia alla Sagra dell'Aparago Verde

Alla Festa della Birra Artigianale di Piazza del Popolo, anche "I Fritti della Castellana"

"Una birra per piacere, senza sballo si può". Se ne parla con Cittaslow e A.Ge.

"Occhi sulla Luna. Un omaggio al nostro satellite naturale"

Soffiava il vento

Nei weekend estivi, i giovani del Servizio Civile aprono la Torre e il Palazzo Comunale

"Diversità e integrazione" a Rocca Ripesena, in festa per "Il Paese delle Rose"

Il Palio dei Comandi ai runners della Scuola Sottufficiali dell'Esercito

Guasti alla linea telefonica, è possibile contattare il Comune da Facebook

La Zambelli Orvieto volta pagina, la semifinale comincia a San Giovanni in Marignano

Per "Parrano Feudo 900" iniziativa con le scuole dell'Alto Orvietano a "La Badia" di Ficulle

Festa della Liberazione, pomeriggio di iniziative alla Fortezza Albornoz

La Corte dei Conti accerta il ripiano finanziario e la conclusione del Piano di riequilibrio pluriennale

"Claudia Giontella, una archeologa e la sua dialettica del territorio"

Match point al PalaPorano per la Vetrya Orvieto Basket

Cinema Teatro Turreno, la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia dona l'immobile a Comune e Regione

Per "San Pellegrino in Fiore", sei visite guidate tra chiese, fontane e palazzi

Chiusura temporanea del casello autostradale di Orvieto per lavori di pavimentazione

Inaugurato il Polo tecnologico per l'Umbria dell'Università Internazionale Uninettuno

Caso discarica, ancora 10 giorni. Italia Nostra contesta la Soprintendenza

Il direttivo Fisar si rinnova: 5 su 7 sono nuovi consiglieri, Amilcare Frellicca nuovo delegato

Disabilità, le famiglie in presidio sotto il palazzo della Regione

Venticinque secco al Lotto

Orvieto FC, prima vittoria per le ragazze del calcio a 11. Big match contro il Ciconia

Punture di vespe, "l'Ospedale è in grado di affrontare con efficacia queste situazioni"

'Sette giorni di... vini nella provincia di Terni'. Dal 24 al 30 aprile degustazioni con prelibatezze a Orvieto, Ficulle, Amelia e Terni

Il programma della manifestazione

'Umbria, verde rinascita dell'italico vino': convegno giovedì 26 aprile

Il Team Eurobici Orvieto si fa onore alla ‘10° gran fondo dei Colli Albani’

Soddisfazione dello SDI per Ségolène Royal candidata alle presidenziali francesi. Lo segnala il consigliere provinciale Marinelli

Supera le 179 mila adesioni la raccolta firme per la Legge di iniziativa popolare per la tutela e la gestione pubblica dell’acqua. Obiettivo: 500 mila firme per dare più forza alla proposta di legge

Convegno del Centro studi Gianni Rodari venerdì 27 aprile: 'La mente scientifica - Come fare Scienze a scuola'

Ripartito il fondo regionale 2007 alle Comunità montane. Oltre 535 mila euro alla Monte Peglia e Selva di Meana

All'insegna del rinnovamento nominata la nuova segreteria dell'Unione Comunale DS Orvieto. I FORUM CIVICI altro elemento di novità

Villa San Giorgio in cantiere. Pronti tra 450 giorni la nuovissima Residenza Protetta e il Centro Riabilitativo

Voci su un'ipotetica cava di basalto in località Biagio: un'interpellanza del consigliere Imbastoni per saperne di più

Contraddittorio educare gli studenti al riciclaggio e al mangiar sano e farli mangiare con stoviglie di plastica. Perché non si installa una lavastoviglie all'Ippolito Scalza?

Bella affermazione per l'orvietano Gian Marco Fusari, vincitore del Premio Nazionale Musica d'Autore