economia

La Fiera della Funicolare compie vent'anni e trasloca in Piazza Cahen

venerdì 21 febbraio 2020
di Davide Pompei
La Fiera della Funicolare compie vent'anni e trasloca in Piazza Cahen

Istituita nel 2000 e da sempre collocata nella domenica tra le Pentecoste e il Corpus Domini, la Fiera della Funicolare cambia pelle. Il ventesimo compleanno coincide, infatti, con una nuova location e una rimodulazione della sua organizzazione. Lasciato il parcheggio di Piazza della Pace, ad Orvieto Scalo, la tradizionale fiera merceologica migra così alla volta di Piazza Cahen, in pieno centro storico, dove avrà luogo, per la prima volta, domenica 7 giugno.

La decisione della giunta comunale accoglie le richieste pervenute da parte degli operatori del commercio sulle aree pubbliche che hanno espressamente chiesto di progettare una diversa collocazione per ridare smalto ad un appuntamento che, negli anni, aveva manifestato un calo di partecipazione. Di qui, la scelta dello spazio adiacente alla Stazione di Monte che annulla il dislivello di 157 metri con quella di Valle, lungo un viaggio di 580 metri, 123 nella galleria tufacea.

Uno spazio che si presenta "maggiormente funzionale allo svolgimento della fiera, sia per le sue caratteristiche dimensionali, che per la posizione, l’accessibilità e per le attrezzature che la rendono più idonea nell’ambito urbano". Si tratta di un provvedimento di carattere sperimentale, soggetto a valutazione dei risultati prima di procedere all’eventuale adeguamento del vigente Regolamento Comunale del Commercio sulle Aree Pubbliche in vigore dal 2018.

La Polizia Locale disciplinerà Piazza Cahen rispetto al numero dei posteggi necessari, alla viabilità di accesso a Corso Cavour e Via Postierla e agli aspetti relativi alla sicurezza. "Inizialmente – spiega il vicesindaco Angelo Ranchino, sua la delega al commercio – nell’area di Piazza della Pace erano stati individuati 130 posteggi, molti dei quali però sono rimasti vuoti nel corso del tempo. Di qui, l’esigenza di prendere in considerazione e di sperimentare lo spostamento della fiera.

Ciò comporterà la riduzione a 53 posteggi in ragione della limitata ampiezza dell’area che, occasionalmente, ospita già il Mercato Bisettimanale quando non è possibile usufruire di Piazza del Popolo. È previsto, però, l’inserimento del Mercato degli Hobbisti e degli Artigiani che verrà collocato lungo Viale Sangallo che conduce al Pozzo di San Patrizio, così da completare l’offerta turistica e proporre un ulteriore momento di interesse a visitatori e residenti".

"La giustezza del provvedimento che va nella direzione della salvaguardia del commercio ambulante e della caratterizzazione del centro storico anche per occasioni fieristiche – conclude l’assessore – andrà, comunque, verificata e valutata solo dopo una prima sperimentazione. Dopodiché potrà essere consolidata nell’apposito Regolamento Comunale del Commercio sulle Aree Pubbliche ".

 

Commenta su Facebook