economia

Federalberghi, Confcommercio e Confesercenti chiedono l'alta velocità a Chiusi

martedì 17 ottobre 2017
Federalberghi, Confcommercio e Confesercenti chiedono l'alta velocità a Chiusi

L’alta velocità come fattore trainante di un nuovo rilancio economico, non solo per Chianciano Terme, ma per tutto il territorio: le imprese si sono espresse con chiarezza, attraverso i rappresentanti di categoria e i consorzi turistici locali, per ribadire la necessità di uno scalo ferroviario per i treni ad alta velocità a Chiusi.

“La fermata dei treni ad alta velocità a Chiusi non è soltanto un’opportunità, ma ormai è diventata una necessità per lo sviluppo economico della nostra area. – dichiarano congiuntamente i rappresentanti di Federalberghi Chianciano Terme, Confcommercio Chianciano Terme e Confesercenti Valdichiana – Il servizio garantirebbe l’incremento della mobilità del territorio, che altrimenti rimarrebbe tagliato fuori dalle grandi linee di comunicazione nazionali. A seguito degli investimenti realizzati presso la stazione ferroviaria di Chiusi, non esistono più ostacoli per impedire lo scalo dell’alta velocità.”

I lavori di ammodernamento della stazione di Chiusi prevedono infatti investimenti di oltre sette milioni di euro per renderla conforme agli standard richiesti dall’alta velocità. Tali opere, entro la fine dell’anno, potrebbero garantire la fermata di una coppia di treni dell’alta velocità ogni giorno, in maniera simile a quanto già realizzato per Arezzo, e facilitare l’ingresso dell’intero territorio alle direttive nazionali, con un conseguente aumento della competitività di tutti i comparti economici.

Dal punto di vista turistico, infatti, la Valdichiana cresce a ritmi molto più bassi rispetto al resto della provincia di Siena. Nel periodo 2002-2015 gli arrivi sono aumentati dell’11,8% ma le presenze sono diminuite del 26,8%, una situazione evidentemente scaturita dal trend del comune di Chianciano Terme che ha perso il 14,8% degli arrivi e il 49,2% delle presenze (fino ad arrivare alle 733.652 dell’anno 2015). L’alta velocità alla stazione di Chiusi costituirebbe un traino dal punto di vista turistico, perché migliorerebbe l’accessibilità al territorio e il collegamento agli scali aeroportuali, di cui al momento siamo sprovvisti.

Nelle scorse settimane la stazione di Chiusi aveva già incassato il sostegno da parte dei comuni del Trasimeno, perché la fermata dell’alta velocità sarebbe importante anche per il versante umbro: sia Castiglione del Lago che Città della Pieve si erano già schierati, infatti, in favore di questa soluzione. A loro si aggiungono Federalberghi Chianciano Terme, Confcommercio Chianciano Terme e Confesercenti Valdichiana, in rappresentanza delle imprese locali, oltre ai consorzi turistici che operano nel territorio.

 
Fonte: Associazione Albergatori - Federalberghi Chianciano Terme

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 novembre

Il disco dei Cherries alza il sipario sulla nuova stagione del Teatro Santa Cristina

Il Vetrya Corporate Campus si amplia. Nuove aree e servizi aperti alla comunità

"Stop discarica". Assemblea pubblica al Centro Anziani di Ciconia

Il Comitato Civico per il Diritto alla Salute-Art.32 chiede un'adeguata risposta sanitaria

La rosa, le spine

Motore in avaria, aereo rientra in aeroporto: paura per famiglia orvietana

Ramona Aricò ci crede ed incoraggia la Zambelli Orvieto

"Gli Etruschi parlano". Presentato a Paestum il progetto in realtà aumentata

Non applicazione della quota variabile della Tari alle pertinenze

"Le città del futuro", anche Vitorchiano a Montecitorio

A "Cuochi d'Italia", Valentina Santanicchio si aggiudica la vittoria sul Veneto

Danza e teatro, al Boni "Tempesta" e "La Giara. Un meraviglioso regalo"

A Villa Umbra, gli stati generali su scuola e sistema di istruzione e formazione professionale

Accattonaggio molesto, CasaPound avvia una raccolta di firme

Accesso ai bandi europei, si rafforza la collaborazione tra scuola ed Anci Umbria

"Legalità, mi piace". Oltre 300 studenti delle superiori partecipano all'evento di Confcommercio

False "Catene di Sant'Antonio" di WhatsApp. L'appello di Polizia Postale e Sportello dei Diritti

Il questore di Terni in visita al Comune di San Venanzo

Il Comune stanzia 116.000 euro per asfaltature e installa pannelli luminosi con limiti a 50 km/h

Lotta al tumore al pancreas, il Comune s'illumina di viola

Via ai lavori di pavimentazione sulla strada statale 205 "Amerina"

Civita di Bagnoregio e Gubbio, due casi di studio per Orvieto

Weekend intenso per l'Orvieto FC. Esordio in campionato per i Giovanissimi

Giornata dei Diritti dell'Infanzia, l'artista Salvatore Ravo realizza un murale per la Festa dell'Albero

Nuova ondata di furti, impegno congiunto tra istituzioni e carabinieri

Alessandro Carlini presenta "Partigiano in camicia nera. La storia vera di Uber Pulga"

Due giorni di appuntamenti per la sesta edizione per "Olio diVino"

La "Festa dell'Olio" di Montecchio compie 42 anni

A 12 anni dalla scomparsa, Orvieto ricorda Padre Chiti. Il programma delle celebrazioni

Dal Bianconi al Rivellino, piovono spettacoli nella Tuscia dei teatri

Le ragioni del No. Incontri a Orvieto, Acquapendente e Castel Giorgio

La Fondazione per il Csco è di nuovo accreditata quale agenzia formativa presso la Regione

Al Teatro dei Calanchi è di scena "Abdullino va alla guerra"

Bandiera verde a "Il Secondo Altopiano", qualità e impegno quotidiano per l'agricoltura naturale

Alessandro Benvenuti torna al Boni da protagonista con lo spettacolo "Chi è di scena"

Approvata la convenzione per istituire l'Ufficio speciale ricostruzione post sisma 2016

La Scuola dell'Infanzia di Pantalla dedica un'aula alla "maestra Barbara"

Le eccellenze dell'Umbria in vetrina alla Borsa internazionale del turismo enogastronomico

Iniziati i lavori alla scuola di Giove, 205 studenti trasferiti a Guardea e Penna in Teverina

Psr 2014-2020, operativi i cinque Gal dell'Umbria, a disposizione 32 milioni di euro per sviluppo locale

XXXIV Trofeo delle Regioni, convocati otto nuotatori della Uisp Orvieto Medio Tevere

Geotermia, chiesto un incontro al Mise. Nevi: "L'Umbria non ha bisogno di rinvii"

Geotermia, il centrosinistra si spacca. Fiorini: "Giunta e seguaci hanno già deciso"

Scuola, approvato il Piano provinciale offerta formativa e programmazione 2017-2018

Undicesima seduta del 2016 per il consiglio comunale. In 23 punti l'ordine del giorno

A Ficulle torna "Olio diVino". Due giorni di degustazioni, musica e convegni

Gestione dei rifiuti, Rotella (Porano Bene Comune) interroga l'amministrazione

Geotermia al Bagnolo. Ambientalisti cauti: "C'è poco da esultare"

Cambio al vertice della Cro. Comitato risparmiatori: "Disponibili al confronto"