economia

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

mercoledì 22 febbraio 2017
Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Si inaugura lunedì 27 febbraio alle ore 15 presso l’Aula Magna dell’Università della Tuscia, il Polo di Viterbo della Rete nazionale dell’Accademia Nazionale dei Lincei «I Lincei per una nuova didattica nella scuola”. La rete, nata da un protocollo d’intesa tra l’Accademia ed il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca,ha l’obiettivo di promuovere un miglioramento delle metodologie di insegnamento delle materie scientifiche e delle conoscenze linguistiche e concettuali,proponendo agli insegnanti delle scuole primarie, secondarie di primo e di secondo grado, un modo nuovo ed originale di insegnare le materie culturalmente e intellettualmente centrali, per le quali non sempre l’attuale offerta formativa sembra adeguata.

Il Polo di Viterbo nasce, in particolare, dalla collaborazione tra l’Accademia Nazionale dei Lincei, che cura l’interazione tra i Poli, l’Università degli Studi della Tuscia, che assicura, con altre Università, i docenti e i tutor, la Fondazione CARIVIT, che fornisce il supporto finanziario per le spese, comprese quelle per il materiale sperimentale, l’Ufficio scolastico territoriale del MIUR, l’Ufficio provinciale dell’ANP, e i dirigenti scolastici e gli insegnanti degli istituti della provincia di Viterbo, che forniscono indicazioni utili sui temi da trattare e sugli approcci sperimentali da seguire.

La scuola italiana ha avuto il grandissimo merito di innalzare l’istruzione dei cittadini ad un livello mai conosciuto in precedenza. Si tratta peraltro di un livello non sufficiente e, anzi, vi sono indicazioni che, purtroppo, si sia avviata una fase di recessione. I rapporti delle rilevazioni internazionali rappresentano, infatti, la drammatica insufficiente preparazione e comprensione scientifica nella popolazione lavorativa italiana. Anche la preparazione della popolazione studentesca segue un andamento negativo, con la tendenza al peggioramento; fenomeno che acquista particolare rilevanza con il progredire del percorso degli studi. Queste situazioni denotano una chiara insufficienza della scuola italiana nell’innalzare il livello di preparazione nella popolazione. La recente denuncia di centinaia di docenti ne è una prova.

La qualità della formazione scientifica e linguistica rappresenta un elemento strategico per la crescita di una nazione. Si tratta di assicurare conoscenze fondamentali per scelte democratiche consapevoli e mature. Molte delle decisioni che riguardano la vita individuale, familiare e sociale, attuali o future, hanno un contenuto scientifico non trascurabile, come dimostrano non lontani fatti nel settore biomedico ed ambientale. Per proporre possibili soluzioni a questi problemi e offrire modalità di rinnovamento della didattica, l’Accademia dei Lincei ha elaborato, coordinato e diffuso sul territorio italiano un Progetto nazionale organizzato attorno ad una rete di Istituzioni di alta Cultura e Formazione con il pieno assenso formale del MIUR. Il Progetto è ormai attivo in numerose città di diverse regioni italiane.

I risultati delle rilevazioni nazionali ed internazionali indicano che gli studenti viterbesi si collocano ad un livello più che accettabile con punte di eccellenza; appare tuttavia necessario migliorare la situazione generale ed aumentare le punte di eccellenza, fornendo agli insegnanti gli strumenti necessari per trasmettere, in modo diverso e più consono alle esigenze, le conoscenze indispensabili per la formazione degli studenti di ogni ordine e grado. Il progetto vuole fornire un metodo basato sulla sperimentazione che, stimolando la partecipazione diretta degli studenti all’attività didattica, ne sviluppi la creatività e ne stimoli l’apprendimento.

Le attività, indirizzate a insegnanti di scuole di ogni ordine e grado, si focalizzano sulle scienze, che offrono gli strumenti per la comprensione della natura, sulla matematica, che offre i presupposti per lo sviluppo del ragionamento scientifico, e sull’italiano, il cui uso consapevole e rigoroso è strumento fondamentale per organizzare e comunicare più efficacemente il proprio pensiero e per favorire la comprensione delle altre materie umanistiche e scientifiche.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 maggio

Arriva l'Annuario Scolastico 2016/2017. Per ricordare su carta, ai tempi dei social

Ladri scatenati, fanno razzia all'Euronics di Porta d'Orvieto

Sacrilego io?

"Giù le mani dalla nostra terra!". In difesa di Umbria, Lazio e Toscana

"Centri storici minori in Rete", Parrano alla Biennale dello Spazio Pubblico

Il consiglio comunale approva il rendiconto della gestione per l'esercizio 2016

A giugno riprendono gli scavi nell'area archeologica di Poggio Gramignano

Tra Matteo Solforati e la Zambelli Orvieto prosegue il rapporto

Omaggio a Ippolito Scalza. Una storia scritta nel marmo. Première del video documentario

L'opposizione spara a zero: "Opere pubbliche, flop della Giunta Germani"

Al CSCO iniziato il Corso di Formazione sulla salute globale

"Let's meeting!" a Fabro Scalo, arriva il meeting dei Centri di aggregazione giovanile della zona sociale 12

Ippica, il purosangue Time Chant tenta il bis al "Carlo D'Alessio"

Strade e Pulizia, rimpallo di competenze tra Comune e Provincia

Inquinamento acustico in Strada del Piano, chiesti provvedimenti urgenti

Interrogazione di Sacripanti (Gm) sull’incremento della presenza di cinghiali e richiesta di interventi urgenti

Strade pericolose, autovelox sull'Umbro Casentinese

Approvati dal Consiglio Comunale il Rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario 2016 e la variazione al Bilancio di previsione 2017/2019

Contributo di costruzione: il Consiglio Comunale approva la parziale revisione di alcuni parametri applicativi del Regolamento Regionale

Approvata la modifica al Programma Triennale dei Lavori Pubblici

Migranti

Banca Popolare di Bari, costituito un fondo in favore dei Soci

"Di paesaggio in paesaggio", passeggiata letteraria per "Il Maggio dei Libri"

Storia finita

"Tra poesia e musica" al Teatro Comunale con i versi della poetessa Marita Bucci

Al Tuscia Film Fest 2017 scatta "L'Ora Legale" di Ficarra e Picone. A novembre torna l'IFF Berlin

Architettura dei Giardini, AgriCultura, Moda e Musica per il secondo giorno di "Todi Fiorita"

Sì del Comune al progetto "Dall'Idea al Mercato" avviato dalla Camera di Commercio di Terni

Passeggiata tra le lettere del centro storico, alla ri-scoperta della scrittura pubblica

Sotto l'albero con Susanna Tamaro, l'A.Ge. fa festa nel Paese delle Rose

Bilancio positivo per il secondo Talent Scout Stage, conto alla rovescia per il terzo

Zambelli Orvieto fermata in gara-due ad Arzano, si va allo spareggio

Supercar Show, tra i protagonisti anche il pilota Riccardo Nucci

Il fagiolo dall'occhietto di Collelungo nel catalogo delle cose buone

Conferenza con Paolo Bruschetti al Museo Archeologico Nazionale

Sulla questione rifiuti, la segreteria del PCdI legittima le affermazioni di Ciro Zeno

Continua la retrospettiva di Ennio Luzzi alla Galleria Falzacappa Benci

7° Memorial "Luca Coscioni". Orvieto nel circuito Grand Prix di Atletica Leggera

Girato a Bolsena con Pietro De Silva il primo videoclip dei Brahmanelporto

Gruppi di azionale locale umbri, sinergie per un nuovo sviluppo regionale

La Libr'Osteria "Le Sorgenti" ospita lo spettacolo "Cuba libre"

All'Hosteria di Villalba, trionfa la "Cucina con i fiori"

Alla biblioteca Fumi lo spazio dei giovani diventa "Sala Studio Luca Coscioni"

Caso quote Bpb, niente consiglio: dieci domande dei clienti agli amministratori comunali

Caso quote Bpb, si costituisce il Comitato dei risparmiatori

Caso quote Bpb, capigruppo e sindaco uniti nel fare chiarezza

Grazie Marco

Help Interferenze. Ecco come segnalare i problemi tra tv e rete di telefonia

Ai nastri di partenza la seconda edizione del "Festival dello Studente"

Alla scoperta delle orchidee nel bosco del Sasseto e della Riserva naturale Monte Rufeno

Si presentano i libri "Rondini per formiche" e "Prima di dirti addio"

Convento dei Frati Minori Cappuccini in festa per San Crispino