economia

Dall'Ohio a Lugnano, una famiglia statunitense adotta alcuni ulivi della collezione mondiale

lunedì 17 ottobre 2016
Dall'Ohio a Lugnano, una famiglia statunitense adotta alcuni ulivi della collezione mondiale

E’ una famiglia statunitense dell’Ohio la prima ad adottare alcuni degli ulivi della collezione mondiale di Lugnano in Teverina. A darne notizia è l’amministrazione comunale che ha consegnato nei giorni scorsi in consiglio l’attestato ufficiale ad Anthony e Pat Lauria e al figlio Christopher, proprietari di una villa nelle campagne lugnanesi. Alla cerimonia di consegna hanno preso parte, oltre alla famiglia, il sindaco Gianluca Filiberti, il vice sindaco Gianfranco Santacroce, il capogruppo di maggioranza Alessandro Dimiziani e gli altri amministratori. La famiglia Lauria ha adottato due ulivi. Il primo appartiene alla varietà "Grossa di Cassano", proveniente dalla Calabria, tipica dell'area cosentina, territorio di origine dei Lauria poi emigrati negli States.

Si tratta di un tipo di ulivo possente, che resiste bene al caldo e alla siccità e che dà olio con contenuto di acido oleico medio, mediamente amaro e piccante. L’altro ulivo è l'unico esemplare Usa della collezione di Lugnano. Si tratta della varietà Mission, una pianta coltivata in California e portata in America dai padri francescani alla fine del XVIII secolo. L’adozione è il primo risultato dell’iniziativa promossa dal Comune, “Adotta un ulivo”, lanciata in occasione delle Settimane della Cultura, con l’obiettivo di promuovere la collezione mondiale insieme al Premio letterario. “Siamo molto soddisfatti di questo risultato – afferma il sindaco Filiberti - che è anche il primo passo per dare lustro ad un’eccellenza territoriale in grado di rappresentare un attrattore a livello internazionale per tutto il nostro territorio”.

Fonte: Provincia di Terni

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire