economia

In corso all'Ambasciata d'Italia a Praga il confronto con i tour operator cechi

mercoledì 17 febbraio 2016
In corso all'Ambasciata d'Italia a Praga il confronto con i tour operator cechi

Oltre cinquanta tra i più importanti “tour operators” della Repubblica Ceca si sono confrontati nella sede dell’Ambasciata d’Italia a Praga, con i rappresentanti istituzionali e funzionari del settore turismo delle Regioni Basilicata, Marche, Puglia e Umbria, e dei Comuni di Orvieto e Ravenna, che hanno presentato le eccellenze territoriali e gli itinerari turistici caratterizzati da storia, arte, cultura, bellezze paesaggistiche ed enogastronomiche.

Dopo il successo del 2015, infatti, attraverso l’annunciato workshop, l’Ambasciata Italiana ha aperto ancora una volta le porte ad un incontro di lavoro tra le agenzie di viaggio ceche e i rappresentanti delle regioni e delle città italiane per arricchire il pacchetto di offerte per i turisti cechi.  L’importanza di confrontarsi con i mercati turistici provenienti dall’est Europa per i tour operators italiani è avvalorata dal fatto che attualmente l’Italia è la seconda mèta preferita dai turisti cechi, dopo la Croazia, ed è il solo Paese a vantare un costante incremento nelle presenze.

Nel 2013 sono giunti in Italia 562.000 turisti cechi che sono rimasti mediamente più di una settimana, mentre nel 2014 il flusso è cresciuto fino a toccare le 659.000 unità. Le statistiche del 2015 non sono ancora disponibili ma, secondo le valutazioni dell’Enit di Vienna, le cifre registreranno un ulteriore incremento. Il notevole rilievo che tali dati possono avere anche per gli scambi commerciali, è posto in risalto dal segretario generale della Camera di commercio e dell’industria italo-ceca, Matteo Mariani.

Dal canto suo, l’Ambasciatore Aldo Amati ha evidenziato che, con la crescita del reddito medio si approfondisce l’interesse dei cechi nei confronti di realtà turistiche italiane diverse dagli itinerari tipici del nord Italia. Di qui l’idea di dare continuità all’iniziativa dello scorso anno realizzata con la collaborazione dell’Associazione delle Agenzie di viaggio della Repubblica Ceca ACK CR che ha permesso di portare a Praga nuove regioni del centro-sud con le loro offerte di vacanze in luoghi incantevoli e di grande fascino.

Intanto, dal 16 al 19 febbraio in concomitanza con la “Fiera Holiday World – Fiera del Turismo di Praga” la Città di Orvieto è presente all’interno dello spazio espositivo situato al centro di Praga - punto di incontro tra domanda e offerta - con le eccellenze artistiche, enogastronomiche, artigianali del nostro territorio al fine di incrementare gli scambi commerciali tra Orvieto e Praga così come previsto nel “patto di amicizia Orvieto Praga” sottoscritto nel luglio 2015.

Giovedì 18 febbraio alle ore 18,00 l’Istituto Italiano di Cultura a Praga ospiterà invece la conferenza dal titolo “Archeologia – Una Risorsa per il territorio” in cui sarà presentato il rilevante patrimonio archeologico del territorio Orvietano a cura del Dott. Paolo Binaco e l’approfondimento su “Staffetta Orvieto Praga e Ritorno - Un Cammino Spirituale”.

Fonte: Comune di Orvieto

Commenta su Facebook