economia

Taglio del nastro per la nuova filiale di CrediUmbria a Passignano sul Trasimeno

sabato 19 marzo 2011
Taglio del nastro per la nuova filiale di CrediUmbria a Passignano sul Trasimeno

E' stata inaugurata questa mattina a Passignano sul Trasimeno la nuova filiale di CrediUmbria Banca di Credito Cooperativo, situata in via della Libertà, nel centro del paese, in zona facilmente accessibile.

Con la nuova agenzia di Passignano, che sarà operativa già a partire da lunedì 21 marzo, salgono a 13 le agenzie di CrediUmbria che rafforza così la presenza nella sua zona di competenza, oggi costituita da 45 comuni dislocati prevalentemente nei territori delle due province di Perugia e Terni, ma che comprende anche Siena, Arezzo, Rieti e Viterbo.

Il taglio del nastro della nuova filiale da parte di Palmiro Giovagnola, Presidente della Banca, di Franco Verdi, Direttore Generale, è avvenuto alla presenza di Claudio Bellaveglia, Sindaco di Passignano, di Franco Tomassoni, Assessore regionale al Bilancio e di numerose autorità locali, civili e religiose.

La scelta di Passignano sul Trasimeno quale luogo di insediamento della tredicesima filiale si deve alla volontà della Banca di consolidare il già forte legame esistente con il territorio attorno al Lago Trasimeno.
CrediUmbria nasce nel 2007 dalla fusione della Banca di Credito Cooperativo di Terni e della Valnerina con la Banca Trasimeno Orvietano di Credito Cooperativo, a sua volta sorta dalla fusione del dicembre 2000 tra due storiche Casse Rurali e Artigiane dell'Umbria: la Cassa Rurale ed Artigiana di Moiano (fondata nel 1958) e la Cassa Rurale e Artigiana di Ficulle (fondata nel 1916).

CrediUmbria, quale Banca di Credito Cooperativo, ha come caratteristica peculiare quella di interagire con il territorio di competenza, con le famiglie, le imprese e le istituzioni locali. E questo si riflette sull'operato della Banca che raccoglie risparmio e lo investe nel suo stesso territorio; che sostiene iniziative locali, turistiche, culturali e ambientali, che instaura rapporti costruttivi con i comuni di riferimento, da Orvieto a Città della Pieve, passando per Castiglione del Lago e Terni. Ad oggi CrediUmbria conta oltre 18.000 clienti e 2000 soci, ha un patrimonio di circa 40 milioni di Euro ed amministra masse pari a circa 420 milioni di raccolta e 350 milioni di impieghi. A fine 2010 in Italia sono presenti 415 BCC con 4.375 sportelli (13% degli sportelli bancari italiani) con una presenza diretta in 2.683 comuni (in 550 comuni rappresentano l'unica realtà bancaria) ed in 101 province; oltre 1 milione di soci e 5,7 milioni di clienti.

La raccolta complessiva amministrata è di 151 miliardi di euro (con una crescita annua del 1,7%, contro il +3% registrato nel sistema bancario complessivo;) gli impieghi economici erogati sono circa 135,3 miliardi di euro (+5,8% annuo contro il +4,3 registrato nel sistema bancario complessivo) e rappresentano il 17,3% del totale dei crediti alle Famiglie produttrici, il 8,5 % alle Famiglie consumatrici, l'11,5% del totale dei crediti alle Istituzioni senza scopo di lucro (Terzo Settore).

Commenta su Facebook