economia

Via libera della provincia, con alcune prescrizioni per l'impatto ambientale, al villaggio turistico-residenziale di Ficulle. Ospiterà 250 persone.

giovedì 19 aprile 2007
E' stata approvata all'unanimità dal Consiglio Provinciale di Terni la proposta di variante al piano attuativo, avanzata dal Comune di Ficulle, per la realizzazione di una zona turistico-residenziale in località Conventaccio di proprietà della società “Domuscultae spa”, un’area situata a sud-est dell’abitato considerata di particolare interesse faunistico. Il progetto prevede la realizzazione di un villaggio turistico con la tipologia costruttiva del vecchio borgo rurale che ospiterà, ad intervento completato, circa 250 persone. L’attuale volumetria di circa 1.700 mc verrà ampliata di 2.200 mc. I vari servizi della Provincia, comunque, hanno raccomandato il rispetto di alcune prescrizioni: mantenimento degli elementi naturali ed utilizzo delle tecniche di ingegneria naturalistica; limitazione dell’inquinamento acustico e luminoso ed utilizzo di materiali e tecnologie a basso impatto ambientale; maggiori informazioni sul depuratore di servizio ed intesa con la Comunità Montana “Molte Peglia e Selva di Meana” per la realizzazione di percorsi pedonali.

Commenta su Facebook