economia

La nascita del Consorzio universitario, una nuova politica di sviluppo territoriale

domenica 19 marzo 2006
di Roberto Montagnoli
Riceviamo e volentieri pubblichiamo una nota di Roberto Montagnoli, Capogruppo DS al Consiglio Provinciale, sulla nascita del Consorzio universitario ternano. Di seguito la nota:
L’adesione al Consorzio per lo sviluppo universitario del ternano da parte del Consiglio Comunale di Narni, chiude una lunga fase che ha visto convergere tutte le amministrazioni locali verso un nuovo grande progetto di rilancio del territorio. In questi giorni di accesa campagna elettorale, ormai tutti sappiamo quanto questo Paese sia staccato di molte lunghezze dagli altri partner europei in tema di innovazione e qualificazione delle sue risorse umane, con le percentuali più basse di laureati e la perdita continua di competitività nell’export di prodotti ad alto contenuto tecnologico. Le ripetute crisi in campo industriale, che ormai da vent’anni attanagliano il territorio di Terni e Narni con conseguenti emorragie di produzioni e posti di lavoro, dimostrano che è il tempo di spingere l’acceleratore verso un progetto di medio lungo periodo, che vicino al consolidamento delle infrastrutture materiali costruisca un ambiente favorevole all’innovazione e allo scambio fra ricerca universitaria e impresa. Questo è il nodo politico che i contenuti del Patto di Territorio hanno posto alla riflessione delle classi dirigenti locali. Una Università autonoma, coerente con i caratteri peculiari di un’area a forte vocazione industriale, è quello che serve al ternano per guardare al futuro con maggior fiducia. Solo la messa a sistema dei centri di ricerca pubblici e privati (specie quelli delle grandi multinazionali presenti nell’area), di agenzie vocate al trasferimento tecnologico, associazioni di categoria e gruppi di imprese, troppo piccole da sole per stare sul mercato, può prefigurare un rilancio economico di questo territorio ancora prima dei costi delle materie prime o dei fattori di produzione. Serve un cambio culturale in chi guida questo territorio. Serve quindi uscire dalla logica degli interventi tampone, o del vivacchiare attraverso fondi esterni capaci di traghettare il sistema imprenditoriale al di là delle congiunture ma poco adatti al suo consolidamento strutturale. Cosa sarà questa parte dell’Umbria fra 10 o 15 anni, quale funzione svolgerà in ambito regionale e interregionale? La risposta sta nella capacità di trasformare il distretto tecnologico, le questioni della logistica, quello delle fonti rinnovabili, in progetti di lavoro veri e non solo sbandierati. L’università è l’inizio quindi di un percorso che vuole dotare un’area territoriale così importante allo sviluppo regionale, di quegli elementi necessari al suo ricambio culturale: in campo imprenditoriale, politico e perché no amministrativo abdicando a vecchi schemi autarchici che vedevano singole municipalità impegnate in fantomatici piani di sviluppo senza una visione di sistema territoriale. A partire dal 10 aprile, approfittiamo dei prossimi anni, senza la spada di Damocle del perenne elettoralismo, per fare scelte coerenti con obiettivi di medio lungo periodo, per fare cioè scelte coraggiose e come tali poco misurabili nell’immediato ma qualificanti per il futuro. Quello che si è fatto con l’Università, mettendo d’accordo il sistema istituzionale locale, può rappresentare lo schema entro il quale favorire un ambiente più aperto all’ascolto e alla progettazione di un modello di sviluppo finalmente nuovo, dove convivono industria, piccola impresa innovativa, valorizzazione del territorio e qualità della vita. Un modello di sviluppo in cui le istituzioni sempre più accompagnano le imprese in azioni coerenti agli obiettivi di crescita del sistema e sempre meno nell’esigenza di pareggiare i bilanci, compito di manager d’azienda e non di assessori, presidenti o sindaci. L’università, il distretto tecnologico e la sua governance, devono necessariamente consolidarsi in un livello territoriale specifico, dove convivono gli attori dello sviluppo. Questo è l’altro grande tema che avremo di fronte nei prossimi mesi, ovvero quello di abbandonare logiche d’apparato per abbracciare un metodo di lavoro che coinvolga tutta una comunità intorno alla progettazione del suo futuro.

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 maggio

Uniti nel ricordo di Alessio Papini, a dieci anni dalla scomparsa

"Il Comune non può scaricare su di noi i problemi nel gestire trasporto e accoglienza dei turisti"

"Quante bugie sul rifacimento della Strada dell'Arcone!"

Trentacinque giovanissimi scout all'Etruria Dragon

Alessandra Carnevali torna in libreria con "Il Giallo di Palazzo Corsetti"

Morte sul lavoro, i sindacati incontrano l'azienda. "Collaborazione in attesa del resoconto delle indagini"

Denunciate due trentenni, ad Orvieto nonostante il divieto di ritorno

Energia elettrica interrotta per lavori nel centro storico

Iscrizioni aperte per il Centro ricreativo estivo. C'è tempo fino al 1° giugno

Unione Europea, si riunisce il Comitato sorveglianza Por Fesr 2014-2020 e Fse 2014-2020

"OrAzione per il Corpus Domini" nella Cappella del SS. Corporale

Dieci metri sopra il cielo. Andrea Loreni sulla corda, come il funambolo de "La Strada"

SP 99 per Monterubiaglio chiusa per il ribaltamento di un rimorchio pieno di ghiaia

Incontro con l'Anpi per il tesseramento e la progettazione

Quinto Consiglio Comunale del 2018. In 8 punti l'ordine del giorno dei lavori

"Aree Interne Sud-Ovest Orvietano", iniziata la fase operativa per l'attuazione dei primi 38 progetti

Forum "Area Interna Sud-Ovest Orvietano". Nel racconto dei sindaci, la nascita della strategia

Castagnolo Orvieto Classico Superiore Barberani sul New York Times

"Destinazione Salci". Una giornata indimenticabile fa rivivere il borgo

Tre giorni di appuntamenti per la sesta Sagra della Porchetta

"Il marketing sui social". Seminario gratuito organizzato da "Orvieto per Tutti"

TeMa, botta e risposta in consiglio. Pino Strabioli prossimo all'ingresso nel CdA

Con Italia Nostra, nei luoghi etruschi e templari tra Bardano e Rocca Ripesena

Bagno di folla ad Acquapendente per i Pugnaloni. Al Gruppo Sant'Anna, l'edizione 2017

Bocciato dal Tar il bando sulla gestione dei servizi dei parcheggi. Minoranza: "Ennesima figuraccia della Giunta Germani"

Unitre, eletto il nuovo direttivo. Alla prima riunione, la formalizzazione degli incarichi

Palermo chiama Italia...e il "Dalla Chiesa" risponde: "Presente!"

La Scuola Primaria di Orvieto Scalo festeggia...al sicuro

Dedicata delicata

Parte a ottobre la terza edizione di Master Luce in comunicazione territoriale per lo sviluppo turistico

"Todi Fiorita", si chiude nella luce e nella musica l'edizione 2017

Settima edizione per "Venerdì Orvietani in Ostetricia e Ginecologia"

Giardino, una sera

"Armonie Solidali". In scena al Teatro Boni uno spettacolo musicale di beneficenza

Due giorni di appuntamenti a Torre Alfina nel nome di San Bernardino

La radioattività naturale dell'Umbria: presentato lo studio della Regione e dell'Istituto nazionale di fisica nucleare

Servizi scolastici di mensa e trasporto. Aperte le richieste per il nuovo anno 2017/2018

Nuovo dirigente alla Squadra Mobile di Terni, arriva il commissario capo Davide Caldarozzi

Riconoscimento nazionale per Francesco Barberini. La LIPU premia l'aspirante ornitologo

I due finalisti di AmaTeatro 2017. Ad autunno le finali al Mancinelli

Edilizia: mobilitazione dei lavoratori umbri per pensioni, lavoro, contratto e ricostruzione

Delegazione cinese in visita alla Provincia. Incontro su istituzioni, trasparenza e controlli

Università USA al Centro Studi: il console generale saluta l'avvio della Summer School

Al Palazzo dei Sette va in mostra la "Pittura Ermeneutica" di Pier Augusto Breccia

Nove giorni di dolci tentazioni con I Gelati d'Italia 2017

"Lea Pacini ed il Corteo Storico: quando a Orvieto sfila la Storia", tutti i premiati

In archivio la sesta "Giornata dello Sport". Basket, tennis, pallavolo e calcio per gli alunni della scuola primaria

Guardea Paese Cardioprotetto. Tra la scuola e il campo da calciotto, arrivano defibrillatore e teca

"San Sebastiano in Festa", seconda edizione. Cultura, enogastronomia e Palio del Carciofo

La scuola Giovanni XXIII di Fabro tra i premiati regionali del concorso "Play Energy Enel"

Tre giorni per visitare e conoscere i Nidi Comunali

Corso di compostaggio domestico a Sferracavallo promosso da Cosp Tecno Service e Comune

L'Asds Majorana va alla scoperta dei sentieri dislocati intorno al Castello di Corbara

Nella Sala delle Muse di Palazzo Corgna, apre la mostra "Mia"

Gli alunni dello Scientifico devolvono alla Chianelli il premio di "Lettura Dantesca"

La Azzurra Orvieto e coach Romano ancora insieme

Morto in Ospedale, medici prosciolti

“Vanno bene i campi di calcio, ma almeno pulite le aree per bambini”

"Ludi alla Fortezza", svelato il programma. Tre giorni a tutto Medioevo