cultura

Lo scrittore Daniele Aristarco al Festival "Pagine a Colori"

martedì 11 febbraio 2020
Lo scrittore Daniele Aristarco al Festival "Pagine a Colori"

Un’intera giornata con lo scrittore Daniele Aristarco. È quanto propone a Tarquinia per martedì 18 febbraio "Pagine a Colori", il festival della letteratura illustrata per ragazzi, per il secondo appuntamento del ciclo “Incontri con l’autore”. Si parte la mattina al Cinema Etrusco. Aristarco incontrerà prima gli studenti delle medie dell’Ic “Ettore Sacconi”, poi i ragazzi delle prime superiori dell’Iiss “Vincenzo Cardarelli”.

Filo conduttore il mondo letterario dello scrittore, con i giovani che avranno la possibilità di conoscere e fare domande all’autore su alcuni suoi libri: Io dico no! – Storie di eroica disobbedienza, Io dico sì! - Storie di sfide e di futuro, Shakespeare in shorts (Einaudi Ragazzi), Fake – Non è vero ma ci credo, Io vengo da. Corale di voci straniere e La diga del Vajont (EL Edizioni).

La sera alle 21, alla sala delle feste della Biblioteca Comunale “Vincenzo Cardarelli” (Palazzo Bruschi), Aristarco terrà il reading letterario aperto al pubblico dal titolo “Avanti viaggiatori! Storie di disobbedienza”, con il chitarrista Gianfranco (Giufà) Galati. Sarà un momento “per ascoltare storie di eroi evitando ogni retorica, ragionare sulle questioni urgenti poste dall'attualità investigando la storia".

Dalle fake news alla nascita della Costituzione, dai tic degli italiani ai viaggi su Marte, “un ampio campionario di racconti e suggestioni”, come lo definisce lo stesso Aristarco che aggiunge: “Da oltre vent'anni, con Galati ci esibiamo in una performance in continua evoluzione, sempre sospesa tra il teatro, la poesia e la musica e tutti gli incroci possibili tra questi linguaggi. Alla ricerca di un futuro "tutto nuovo" da avverare”.

Scrittore, drammaturgo e registra teatrale, Aristarco ha lavorato come insegnante di lettere delle scuole medie e ha scritto saggi e racconti divulgativi di storia, scienza e letteratura rivolti ai ragazzi. Tra gli ultimi si segnala in particolare Lettera a una dodicenne sul fascismo di ieri e di oggi (2019), epistolario tra l'autore e una giovanissima studentessa in cui si indaga la nascita dei regimi autoritari.

"Pagine a Colori" è promosso dalla biblioteca comunale “Vincenzo Cardarelli” con l’assessorato alla Cultura, turismo, eventi e politiche giovanili del Comune di Tarquinia, ed è patrocinato da Enel, Coop e Fondazione Cariciv, con la collaborazione l’Iiss “Vincenzo Cardarelli”, il Cinema Etrusco, l’Extra.news e l’associazione Una primavera per Tarquinia.

Commenta su Facebook