cultura

Nuove staccionate nell'area adiacente alla Chiesa della Madonna della Folgore

lunedì 13 gennaio 2020
di Davide Pompei
Nuove staccionate nell'area adiacente alla Chiesa della Madonna della Folgore

Occuparsi, e non solo preoccuparsi, del territorio prendendosene cura attraverso la sua manutenzione ordinaria. Quest'ultima diventa straordinaria quando l'intervento è atteso da tempo e il risultato finale aiuta a fruire di quel luogo in maniera autentica e naturale come è la località dove sorge la Chiesa della Madonna della Folgore, alle porte di Vetralla, nella cornice del Bosco delle Valli, lungo la Strada Provinciale che conduce a Blera.

Una piccola pieve mononave, la cui fondazione tradizione vuole sia legata ad un episodio miracoloso. Nell’agosto del 1955 un drappello di lancieri di Montebello, accampati nel bosco, durante un temporale si rifugiò sotto una grande quercia che venne colpita da un fulmine. Miracolosamente i soldati rimasero illesi e per questo resero grazie alla Vergine. Successivamente fu eretta un’edicola a lei dedicata, cui seguì la costruzione della chiesa consacrata nel 1967.

Ogni anno, nel mese di giugno, ha luogo una processione con tanto di infiorata allestita lungo il viale. Qui, in questi giorni, l'Amministrazione Comunale di Vetralla si è occupata della sostituzione delle staccionate in legno ormai usurato con altre nuove collocate nell'are antistante la chiesetta che donano un aspetto più curato a quel luogo boschivo, ricco di storia e biodiversità, considerato tra i più suggestivi del territorio laziale per quel mix di archeologia e natura.

Commenta su Facebook