cultura

Presepe Vivente con straordinaria nevicata all'ombra del Castello Baglioni

lunedì 16 dicembre 2019
Presepe Vivente con straordinaria nevicata all'ombra del Castello Baglioni

Nell’ambito del cartellone de "Le Feste delle Meraviglie" realizzato grazie al contributo della Regione Lazio, da sabato 21 dicembre a lunedì 6 gennaio, Graffignano si immergerà nella magica atmosfera delle festività natalizie. Il piccolo borgo medievale e il suo meraviglioso Castello Baglioni si illumineranno di mille luci e colori, proponendo un’offerta ricca di attrazioni, eventi ed iniziative che strizzano l’occhio sia ai bambini che agli adulti.

Il Castello Baglioni, fortezza medievale risalente al 1200, si trasformerà in un luogo incantato ed ospiterà la Casa di Babbo Natale, la mostra degli Alberi di Natale e dei Presepi - Natività Artistiche, creazioni queste ultime generate dalle sapienti mani degli artigiani del territorio ma anche da quelle di semplici appassionati della più antica trazione italiana: il Presepe.

L’arrivo di Babbo Natale con slitta e renne direttamente dal Polo Nord è previsto sabato 21, domenica 22 e giovedì 26 dicembre, a partire dalle 17. I bambini che parteciperanno riceveranno direttamente da Babbo Natale un piccolo dono e anche dolci e una buonissima cioccolata calda.

La Casa di Babbo Natale di Graffignano è unica nel suo genere non solo perché ambientata nelle sale del meraviglioso Castello Baglioni ma perché ogni sua decorazione, ogni suo piccolo gnomo, ogni addobbo, ogni fiocco sono cuciti e creati dalla sapienti mani delle signore dell’Associazione Le Filo..Sofie, volontarie che tengono viva l’arte del cucito, del ricamo e delle decorazioni di ogni genere.

Ma la soprese non finiscono qui. Giovedì 26 dicembre il borgo prenderà vita attraverso la rappresentazione del Presepe Vivente, ispirata alle più antiche tradizioni della vicina Umbria dove, la scena della Natività, è stata negli anni ricostruita per rendere omaggio a San Francesco che realizzò il primo Presepe della storia. Ed è così che anche Graffignano ripercorrerà le orme del santo “fondatore” del presepe.

Contadini che accorrono alla grotta accompagnati dai loro animali, fiaccole ad illuminare il paesaggio notturno, artigiani come fabbri, fornai e tessitori impegnati a mostrare l’arte del loro mestiere nelle caratteristiche cantine del Castello Baglioni. Tutto in un’ottica di estremo realismo e ricostruzione di quanto accaduto in quella Notte Santa di tanti anni fa.

Il visitatore sarà accompagnato, durante il percorso che si snoda dalle sale del Castello Baglioni ai caratteristici vicoli del Borgo, da un’atmosfera magica ma anche e soprattutto da leggeri fiocchi di neve che scenderanno lievi dal cielo stellato. Ebbene sì, a Graffignano, giovedì 26 dicembre...nevicherà.

Il Presepe Vivente di Graffigno sarà l’unico presepe della provincia viterbese ad avere una nevicata come suggestiva cornice della Natività. Graffignano apre così le porte al Natale e accoglie chi lo vorrà visitare con un Albero di Natale degno delle “Feste delle Meraviglie”: un cono di luce fatto di maglie illuminate da 360 metri di luci diamantate gentilmente offerto dalla ormai nota e storica Associazione Graffignanese Sagra delle Lumaca. 

La magia del Natale nella comunità Graffignanese ha preso vita ed è stata realizzata grazie alla stretta collaborazione e cooperazione dell’Amministrazione Comunale con la Proloco, le Associazioni Le Filo..Sofie, Open e Reset , i commercianti e non per ultimo la cittadinanza tutta.

Commenta su Facebook