cultura

Presentata da "Il Gorro" la Stagione di Prosa. Commedia, sociale e teatro per bambini

lunedì 14 ottobre 2019
Presentata da "Il Gorro" la Stagione di Prosa. Commedia, sociale e teatro per bambini

È stata presentata domenica 13 ottobre la nuova stagione teatrale di Passignano sul Trasimeno, a cura della compagnia "Il Gorro" che si svolgerà da venerdì 6 dicembre 2019 a venerdì 8 maggio 2020, nell’Auditorium "E. Urbani". Si tratta di undici spettacoli scelti per accontentare tutti i palati.  Si va dalla commedia allo spettacolo impegnato nel sociale, fino ad arrivare al teatro per bambini, vera novità della stagione. Alla presentazione erano presenti rappresentanti dell’Amministrazione comunale, Fabio Forcucci Presidente della Compagnia “Il Gorro”, Maura Minozzi coordinatrice  e Gianni Poliziani regista.

“Dopo la scomparsa di Roberto Carloncelli è stato importante riuscire a ripartire e riproponendo una nuova stagione di prosa – ha detto il sindaco – completa e di qualità. La presentiamo nella sala del Consiglio Comunale perché questo è il giusto contenitore per le attività culturali che si tengono nella zona”. Il presidente Forcucci si è soffermato sulla parola “Amatoriale” affermando che questo termine acquisisce un significato importante in quanto le persone che ci lavorano lo fanno per passione, conciliano lavoro e teatro.

Il programma parte con una commedia di Eduardo De Filippo “Non ti Pago” proposta dalla compagnia teatrale “Le voci dentro” (6 Dicembre). Si prosegue con “Fiaba per Natale”, il primo dei due spettacolo dedicato ai bambini, (15 Dicembre), “Otto donne e un mistero” prodotto dalla compagnia “Il Gorro” (17 e 19 gennaio 2020). A chiudere la presentazione è stato il regista Poliziani che ha ricordato con affetto il suo predecessore dichiarando di aver trovato una compagnia già ben rodata: “l’8 maggio 2020 porteremo in scena “La bottega del caffè” di Carlo Goldoni – ha ricordato -  la seconda produzione firmata “Il Gorro” che sarà rappresentata da otto donne immerse in un thriller tra tensione, ironia e divertimento”.

Commenta su Facebook