cultura

"Isola del Libro", gran finale con Cardella e il premio Raccontami l'Umbria

lunedì 30 settembre 2019
"Isola del Libro", gran finale con Cardella e il premio Raccontami l'Umbria

Si è conclusa domenica 29 settembre nella Terrazza Lidò di Passignano sul Trasimeno, la settima edizione dell'Isola del Libro, la rassegna letteraria ideata da Italo Marri. La serata è stata dedicata al premio "Raccontami l’Umbria in un libro", giunto alla quinta edizione e organizzato in collaborazione con la Camera di Commercio di Perugia. Campione di quest'anno è stato l'inviato di Repubblica Pietro Del Re, autore di "Giallo umbro" (La lepre).

Alla cerimonia, coordinata da Franco Papetti, ha partecipato il procuratore generale della Repubblica di Perugia Fausto Cardella, grande amico della rassegna. Del Re ha raccontato la genesi del romanzo e, sollecitato dal pubblico, ha affrontato i più urgenti temi d'attualità come l'ambiente e i diritti delle donne, oltre a ricordare alcuni aneddoti della sua lunga carriera di inviato nelle zone di conflitto mondiale. Presenti alla cerimonia, insieme a un nutrito pubblico, il sindaco di Passignano Sandro Pasquali, l'assessore alla cultura dello stesso Comune Paola Cipolloni e il presidente del Gal Trasimeno-Orvietano Vittorio Tarparelli.

Quella che si è appena conclusa è stata un'edizione dell'Isola del Libro particolarmente varia per temi e iniziative. Più di venti appuntamenti fra caffè letterari, spettacoli e mostre d'arte, settanta ospiti e location prestigiose: oltre a Passignano, che ormai è il quartier generale della kermesse, ad ospitare gli eventi sono stati l'Isola Polvese, Perugia e Castel Rigone. Fra i partecipanti, degni di nota i giornalisti Roberto Giacobbo, Giovanni Fasanella e Guido Barlozzetti, il grande egittologo Zahi Hawass, il nutrizionista Pier Luigi Rossi, il maestro Beppe Vessicchio, il giudice costituzionale Giulio Prosperetti e l'avvocato Isabella Maria Stoppani. 

L'edizione di quest'anno ha avuto poi un tassello in più: la Festa del libro, quattro giorni nella settimana di Ferragosto in cui l'organizzazione dell'Isola ha regalato libri ai turisti e agli abitanti di Passignano. In tutto sono stati donati più di cinquemila volumi. "Il bilancio di questa edizione è molto positivo e ne siamo orgogliosi - dice il patron della rassegna Italo Marri -, soprattutto perché quest'anno l'Isola è stata seriamente a rischio. Alcune istituzioni ci avevano promesso un sostegno che poi in maniera incomprensibile non è arrivato, e questo ci ha messo a dura prova.

Ma alla fine, con enorme sforzo e la volontà di tutto il comitato, abbiamo trovato piccoli finanziamenti e siamo riusciti nell'impresa anche stavolta". "Nei nostri incontri non presentiamo solo libri - continua Marri, bibliofilo ed ex senatore della Repubblica - ma parliamo della vita: giustizia, mafia, politica, attualità, quotidianità". "Visto il successo - conclude - stiamo già pensando all'ottava edizione e a come renderla ancora più ricca e convincente. Di certo continueremo a parlare di letteratura e a regalare libri, perché vogliamo proseguire nella nostra missione: avvicinare la gente alla lettura e alla cultura".

Commenta su Facebook